Il meteo di questi giorni sta regalando un freddo anticipo d'inverno a tutti gli italiani. Le cime alpine e appenniniche sono già imbiancate da giorni e, per i prossimi giorni, le previsioni promettono spruzzate di neve anche a bassa quota. Insomma, festa anticipata per gran parte degli impianti sciistici italiani, che hanno potuto iniziare con il botto la stagione 2013-2014.

Le nevicate di questi giorni, però, hanno fatto felici anche le centinai di migliaia di italiani appassionati di sport invernali e di sci in particolare, che possono ora fare sfoggio della loro nuova attrezzatura tecnica. Tecnica e tecnologica allo stesso tempo. Dagli scarponi ai caschi da sci, passando per l'abbigliamento e gli stessi sci, l'inverno 2013-2014 sarà caratterizzato dall'invasione di materiale ad alta e altissima tecnologia.

Caschi da sci

La stagione che sta per iniziare sarà quella dei caschetti ultratecnologici. Non solo estrema sicurezza, quindi, ma anche prestazioni da urlo. Runtastic e HEAD, ad esempio, hanno collaborato nella realizzazione di Runtastic HEAD Sensor BT Helmet, casco da sci dotato di sensore Bluetooth e microfono per una perfetta integrazione con smartphone Android e iPhone.

 

Runtastic HEAD Sensor BT Helmet

 

Il Sensor BT helmet assicura ottime prestazioni, sicurezza senza pari (è stato premiato dall'ADAC, l'automobil club tedesco) e un alto profilo tecnologico. Il sensore Bluetooth e il microfono permettono di rispondere chiamate in arrivo anche quando si è in pista con sci ai piedi e bastoncini in mano; gli altoparlanti integrati permettono di ricevere le informazioni dal telefonino o ascoltare musica. Grazie all'app sviluppata da Runtastic, invece, si potranno registrare le prestazioni tenute nella discesa, tracciare il percorso grazie al GPS dello smartphone e impostare un ritmo di allenamento predefinito. La fascia con cardiofrequenzimetro presente nel casco, infine, permette di monitorare il proprio battito cardiaco nel corso dell'attività fisica.

Maschere da sci

L'hi-tech sbarca anche sugli occhialoni da sci grazie alla canadense Recon Instruments. I laboratori ricerca e sviluppo della start up di Vancouver hanno recentemente lanciato lo Snow2, un piccolissimo (ma allo stesso tempo potente) computer dotato di mini-schermo da montare all'interno della maschera. Grazie al processore dual-core, alla connettività Wi-Fi e Bluetooth, al sensore GPS, al giroscopio e all'accelerometro, lo Snow2 terrà traccia delle discese fatte e trasmetterà i dati allo smartphone. Al termine della discesa potranno essere visualizzati direttamente dallo smartphone – o anche dal computer, se si vuole – così da poterli analizzare con calma e valutare se l'allenamento sia stato o meno soddisfacente.

 

Snow2

 

Questi stessi dati, inoltre, saranno visualizzati istantaneamente sul piccolo display di cui è dotato il dispositivo, permettendo così di verificare la velocità di discesa e altre informazioni relative alla prestazione fisica. L'auricolare integrato, infine, permetterà di rispondere alle chiamate in arrivo anche se si è in pista con gli sci ai piedi.

Sci

HEAD prova nuovamente a strabiliare nel campo degli sci con il modello Prestige.

 

 

Un prodotto che coniuga stile, eleganza, design e alta tecnologia. La grafica, infatti, ricorda molto da vicino gli sci HEAD dei primi anni '70, ma la tecnologia e il design sono modernissimi: grazie alla Head Intelligence Chip, gli sci saranno in grado di sfruttare le energie passive generate nel corso della discesa per ottimizzarne prestazioni e comfort, così come la rigidità torsionale aumenta in proporzione alla velocità e alla durezza del terreno.

La Atomic, altro storico brand del mondo dello sci, risponde con il modello Nomad Radon, dotato della tecnologia ARC Technology.

 

 

Grazie a questo accorgimento tecnologico, tutto il peso dello sciatore verrà concentrato in un solo punto dello sci, permettendo di affrontare ogni tipo di discesa con la massima trazione e scorrevolezza.

 

23 novembre 2013

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb