Il 14 marzo sarà un giorno speciale – e particolare – per tutti i geek appassionati di matematica. Nella notazione dei Paesi nordamericani, infatti, la data di metà mese si trasforma in 3/14 (prima il mese e poi il giorno): sostituendo il carattere “/” con una virgola si otterrà 3,14, ovvero il valore del Pi greco (“π”, il rapporto fisso tra la misura della circonferenza e del raggio che sottende). Per questo motivo, dalla seconda metà degli anni '80, il 14 marzo è il giorno dedicato ad una delle costanti matematiche più conosciute (ma allo stesso tempo misteriose) di tutto il mondo. Un appuntamento imperdibile per geek e amanti della matematica in ogni sua forma.

 

 

Un Pi day epico

Mai come quest'anno, il Pi day avrà un sapore ancora più particolare, secolare addirittura. Alle 09:26:53 del mattino il 3,14 si tramuterà in 3,141592653 (al mese e giorno della celebrazione va aggiunto l'anno – 15 – più le cifre che compongono l'orario): il valore esatto, sino alla nona cifra decimale, della costante matematiche che permette di misurare circonferenza e area del cerchio. Una coincidenza “fortunata” che si ripete solamente una volta ogni cento anni, per l'appunto. Ma il Pi day 2015 ha una grande rilevanza – oltre che un grande seguito – anche sul web e sui social network.

Il Pi day 2015 online

Sui social, come accade spesso in queste occasioni, è Twitter a farla da padrone. Al grido di #piday centinaia di persone e organizzazioni di vario genere stanno già postando contenuti in vista del prossimo 14 marzo. Sulla pagina Facebook ufficiale, invece, è partito il conto alla rovescia ed oltre 20mila persone sono in attesa degli aggiornamenti che arriveranno nelle prossime ore dagli organizzatori. Su Pinterest, infine, una già ricca galleria è in continuo aggiornamento con pin in arrivo un po' da tutto il mondo.

 

 

Oltre che per i geek, il Pi day 2015 assume grande rilievo anche per tutti gli insegnanti di matematica del mondo. La celebrazione, infatti, può essere utilizzata a mo' di grimaldello per scardinare la ritrosia degli studenti e degli alunni (in particolare dei più piccoli) ad avvicinarsi alla materia. Non è dunque un caso che molti portali educativi presentino molte attività da svolgere in classe e in aula proprio durante questa giornata. Il portale della PBS (il servizio televisivo pubblico statunitense), ad esempio, presenta diverse attività da svolgere nel corso della giornata del 14 marzo: dalla pizza Pi greco al salame al collage Pi si troveranno attività per tutti. Per i più piccoli, inoltre, è disponibile un tutorial che spiega come misurare la circonferenza di un'arancia, il suo raggio e ricavare, in questo modo, la costante matematica celebrata.

 

Collage Pi day

 

Chi fosse, invece, a ricerca di informazioni scientifiche sul Pi greco, può fare affidamento su due portali realizzati ad hoc per l'occasione. Su PiDay.org e NationalPiDay.org sarà possibile trovare materiale informativo, video esplicativi, giochi e molto altro ancora a tema “3,14”.

La storia del Pi day

 

Larry Shaw, papà del Pi day

 

La prima celebrazione su larga scala del giorno per il Pi greco è avvenuta nel 1988 ad opera del fisico Larry Show presso l'Exploratorium di San Francisco. Quel giorno, lo staff del museo e i visitatori marciarono all'interno di una stanza circolare dell'Exploratorium e mangiarono torte alla frutta. Un inizio non in grande stile, ma il Pi day prese pian piano piede, tanto che venti anni più tardi il Congresso degli Stati Uniti riconosce il 14 marzo come National Pi day. Da allora le celebrazioni hanno assunto proporzioni differenti: nel 2010 Google dedica un doodle al Pi day, mentre il 2014 (3/14 sul calendario) viene considerato da alcuni enti come il mese del Pi greco.

Le celebrazioni – reali – nel mondo

 

 

Negli Stati Uniti, dove il Pi day nasce e raggiunge l'apice della sua fama, le celebrazioni del giorno dedicato alla costante matematica sono prese piuttosto sul serio. Il Massachusetts Institute of Technology, ad esempio, pubblica online (in forma riservata, ovviamente) i risultati dei test di ammissione alle sue facoltà: alle 6:28 del 14 marzo di ogni anno, gli studenti sapranno se la loro richiesta sia stata o meno accettata. La città di Princenton, nel New Jersey, organizza diversi eventi per il 14 marzo, così da celebrare ben due eventi: da un lato il Pi day, dall'altro il compleanno di Albert Einstein, vissuto nella cittadina statunitense per oltre 20 anni.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb