Chi sta leggendo questo articolo da un laptop o da un PC desktop, a meno che non utilizzi una webcam esterna da collegare al momento opportuno, si troverà davanti quella integrata del computer. Magari si utilizza il PC tutti i giorni e non si sono mai prese in considerazione le implicazioni per la propria sicurezza e privacy. Il "camfecting" è il processo che consente a malintenzionati di hackerare la webcam di un PC e spiare l'utente, che avviene molto più spesso di quanto ci si aspetti. Per questo motivo, sarebbe un bene usare una cover per webcam quando non è, o almeno non dovrebbe, essere in funzione. Soprattutto nel 2020, in cui la webcam e le videochat tra call di lavoro e didattica a distanza, DAD, sono diventate la nuova normalità.

Cover per webcam: perché utilizzarla

cover webcamLa questione della sicurezza quando si utilizza la webcam è diventata fondamentale. Per un hacker attaccare il dispositivo e assumerne il controllo è abbastanza facile: è sufficiente un clic su una mail o su un sito web per dare accesso a un malware o a un virus al proprio PC. Altrettanto facile, però è proteggersi: ponendo una cover sulla webcam, anche se qualche malintenzionato riuscisse ad attivarla, non potrebbe vedere nulla e la privacy sarebbe garantita. Per chi pensa che finché la luce della webcam resta spenta non c'è nulla di cui preoccuparsi, va chiarito che nel caso in cui un hacker riesca ad attivarla, non è detto che la spia luminosa lo segnali.

Oltre alla questione sicurezza, in un periodo come quello odierno fatto di videoconferenze continue, utilizzare la copertura per la webcam potrebbe rivelarsi un'ottima soluzione per evitare che si accenda per impostazione predefinita, riprendendo l'utente anche quando non è ancora pronto per entrare in videochat.

Spesso infatti si imposta il video nelle chat come Zoom o Meet per impostazione predefinita, ritrovandosi a propria insaputa inquadrati nel bel mezzo di una call, mentre indossiamo ancora il pigiama, facciamo colazione pensando di non essere visti o ancora interagiamo con qualcuno che inaspettatamente entra nella stanza. Che si tratti di sicurezza informatica, o di salvarci da una magra figura e dall'imbarazzo coi colleghi, o ancor peggio con i capi, che prima o poi rivedremo in ufficio, coprire la webcam sembra un'opzione davvero utile e facile da attuare.

Cover per webcam: cosa fare con smartphone, tablet e smart display

cover webcamNon solo computer: tutto ciò che è dotato di una fotocamera frontale potrebbe aver bisogno di una cover. Si pensi agli smartphone, ai tablet e agli smart display come l'Echo Show di Amazon, il Nest Hub Max di Google e il Portal di Facebook. Hackerare le fotocamere di questi dispositivi, soprattutto degli smart display, è sicuramente più complicato per un malintenzionato, dato che non è possibile installare software di terze parti, ma basta entrare nella connessione Internet dell'abitazione per avervi accesso.

Per quanto riguarda smartphone e tablet, invece, i pericoli sono gli stessi che corrono i computer. Una maggiore sicurezza è fornita dai dispositivi iOS e iPadOS, che comprendono delle nuove funzionalità che avvisano l'utente quando un'app di terze parti sta usando la fotocamera o il microfono.

Nel caso di questi dispositivi, trovare una copertura che si adatti è decisamente più complicato. Ad esempio, coprendo la fotocamera del telefono potrebbe significare coprire anche gli altri sensori di luce ambientale o ancora di infrarossi per Face ID.

Cover per webcam: quale acquistare

cover webcamAlcuni PC sono dotati di un sistema di copertura della webcam integrato: basta spostare un cursore per coprire l'obiettivo e salvaguardare la propria privacy. Per gli altri modelli, è necessario trovare una cover che si adatti alle proprie esigenze.

Il modo più semplice per coprire la webcam può essere quella di utilizzare un post-it da apporvi per coprirla, ma non si tratta certo di una soluzione elegante. Per alcune webcam come la Logitech C920 esistono delle cover apposite, facili da applicare e da usare per aprire o chiudere l'obiettivo. Per i laptop, invece, le opzioni sono molte e bisogna capire quale rimarrà al suo posto senza creare problemi. Alcuni utenti in passato hanno segnalato problemi di danneggiamento dello schermo mentre utilizzavano una cover per la webcam del proprio MacBook. Il consiglio è di scegliere cover in metallo magnetizzato da applicare facilmente, piuttosto che cover in plastica con il meccanismo di apertura e chiusura.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb