Per gli account social vale la stessa regola del nostro guardaroba. Ad ogni cambio di stagione conviene rinnovare un po' l'ambiente, facendo cambiare l'aria e apportando delle modifiche sostanziali. Che, nell'ambito delle reti sociali, si traduce nel cambio di password degli account e altri piccoli accorgimenti che permetteranno di ottimizzare il proprio account Facebook, Twitter e Google+.

Cambio di password

Si tratta di una delle operazioni di “manutenzione ordinaria” più importanti cui sottoporre il proprio account social. Periodicamente, ogni iscritto ad una rete sociale – sia essa Facebook, Twitter, Google+ o qualunque altra – dovrebbe modificare la propria password per ragioni di sicurezza. I tentativi di furto delle credenziali di accesso ai vari servizi web sono ormai all'ordine del giorno e, al di là dei consigli su come creare una password sicura, cambiare password frequentemente è l'unico modo per tentare di non restare vittima di qualche hacker.

Cambio di password con Facebook

 

Cambio password con Facebook

 

Cliccare sull'ultima icona in alto a destra e selezionare la voce impostazioni. Nella finestra che compare, tra le altre informazioni, si trova la voce Password (affiancata dall'indicazione sull'ultimo cambio password effettuato): cliccando sul link Modifica si aprirà una piccola finestra dove inserire la vecchia e la nuova password. Cliccando su Salva Modifiche si porterà a termine l'operazione. Uscendo si potrà effettuare il login a Facebook con le nuove credenziali.

Cambio di password con Twitter

 

Cambio password con Twitter

 

Cliccare sull'icona forma di ingranaggio in alto a destra e selezionare la voce Impostazioni. Nella nuova finestra selezionare la voce Password del menu di sinistra e attendere il caricamento della nuova pagina. Basterà quindi riempire i tre campi seguendo le indicazioni scritte per cambiare le credenziali di accesso del proprio account Twitter.

Cambio di password con Google+

Cliccare sull'icona con la propria immagine di profilo in alto a destra e selezionare la voce Account. Dalla barra dei link in alto nella finestra scegliere Password e successivamente Cambia Password. Si aprirà la nuova finestra dove indicare la nuova parola d'accesso al proprio account. Bisogna ricordare, però, che Google utilizza le stesse credenziali d'accesso per tutti i suoi servizi web (Gmail, Google Drive, YouTube, ecc.): cambiandole per Google+, verranno aggiornate in maniera automatica anche per tutti gli altri account.

Scollegare applicazioni che non si utilizzano più

Le credenziali di Facebook, Twitter e Google+ possono essere utilizzate anche per accedere ad applicazioni sviluppati da terze parti. A volte, però, si finisce con il non utilizzare più questi servizi, dimenticando di eliminare il collegamento creato tra il nostro account social e l'applicazione stessa. Una dimenticanza che può costare caro, nel caso in cui degli hacker riuscissero a bucare l'applicazione o il servizio collegato alla nostra rete sociale.

Revocare l'accesso con Facebook

 

Revocare l'accesso con Facebook

 

Entrare nelle impostazioni e, nella colonna a sinistra, selezionare la voce Applicazioni. Comparirà la lista di tutti i servizi cui è possibile accedere effettuando il login con Facebook. Per revocare l'accesso basterà cliccare sulla X alla destra di ogni app e dare il proprio consenso.

Revocare l'accesso con Google+

 

Revocare l'accesso con Google+

 

Dall'area Impostazioni, selezionare la tab Sicurezza e, successivamente, Autorizzazioni account. Selezionando una delle voci dell'elenco e cliccando sul pulsante Rimuovi in alto a destra, si revocherà l'acceso dell'applicazione scelta.

Revocare l'accesso con Twitter

Dalle Impostazioni scegliere la voce App nella colonna di sinistra. Comparirà la lista completa delle app che utilizzano Twitter per effettuare l'accesso ai vari servizi web. Cliccando sul pulsante Revoca l'accesso corrispondente, si eviterà che continuino a farlo.

Chiudere gli account abbandonati

È possibile: alla lunga ci si può stufare dei social network. L'errore da non compiere, però, è lasciare che gli account “morenti” siano abbandonati al proprio destino. Nel caso qualche malintenzionato riuscisse ad impossessarsene, potrebbe disporne a proprio piacimento, infangando magari la reputazione online. Quando ci si starà stufati della propria vita social-digitale, sarà conveniente disattivare l'account e dormire sonni tranquilli.

Disattivare Facebook

La cancellazione dell'account Facebook passa attraverso le pagine di supporto del social network di Mark Zuckerberg. Collegandosi a questa pagina e seguendo le indicazioni a schermo, si riuscirà a far perdere traccia della propria esistenza digitale.

Disattivare Twitter

Prima di cancellarsi da Twitter, potrebbe essere utile richiedere l'archivio dei propri tweet, così da conservare traccia della propria attività direttamente nel disco rigido del proprio computer. Accedere alle Impostazioni e, nella parte più bassa della pagina, cliccare sul pulsante Richiedi il tuo archivio. Una volta fatto si potrà procedere alla disattivazione cliccando su Disattiva il mio account.

Disattivare l'account Google+

Accedere alle impostazioni dell'account e selezionare la tab Strumenti dati. Cliccando sul link corrispondente alla voce Scarica dati si potrà selezionare il materiale digitale da salvare in locale. Per cancellare il proprio profilo, invece, si avranno diverse opzioni. Essendo l'account Google+ collegato direttamente a tutti gli altri account Google, si potrà decidere di disattivare solamente il profilo sociale (cliccando su Elimina profilo e funzioni Google+) oppure cancellare definitivamente la propria presenza sui server di Big G.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb