Non sarebbe un azzardo dire che oggi esiste un social network per ogni stagione. O meglio, per qualsiasi attività o interesse si voglia condividere in Rete. Come se già fossero poche le occasioni per dire la propria, da qualche mese è spuntato sul web Opinsy, che può essere definito il social network delle opinioni per eccellenza.
 
Dalla schermata principale è già possibile avere un assaggino di come funziona la piattaforma: la home è suddivisa in tante finestre di dialogo, ognuna dedicata a un tema lanciato sul social da uno degli iscritti. Si va dalle unioni civili all’eterno dibattito Mac-PC, dal riscaldamento globale all’eutanasia. Per partecipare alla discussione bisogna creare un proprio account (anche se è possibile accedere anche con user e password di Facebook o Twitter). Per ogni argomento, sono indicate le percentuali di utenti favorevoli o contrari e c’è anche la possibilità di inserire commenti per animare la discussione. Ai temi sono associate delle immagini, caricate dall’archivio di Getty Images, e correlato un articolo di attualità pertinente.
I topic sono ordinati per “più recenti”, “più popolari”, “più commentati” e, non ultimo, più “disapprovati”, ossia con le percentuali più alte di opinioni negative. Non è tutto, perché ogni tema è catalogato per ambito di appartenenza (ad esempio salute, religione, sport) ed è possibile fare una ricerca direttamente dalla home del sito, per vedere subito se e come se ne è parlato.
Tutti gli utenti iscritti possono “aggiungere” la propria opinione o aprire un nuovo topic. La discussione può essere anche condivisa sui social network più famosi, Facebook e Twitter, attivando l’opzione “join”. È già stata annunciata una versione mobile di Opinsy per dispositivi iOS.
 
Lo scambio di idee è il meccanismo alla base di Opinsy
 

Esplorando il social network, non è difficile arrivare alla conclusione che il meccanismo di base è molto simile a quello dei gruppi di discussione, che hanno l’obiettivo di creare dibattito su un certo tema attraverso l’intervento degli utenti. In Opinsy questo concetto è portato all’estremo, prevedendo anche l’espressione diretta del proprio pensiero mediante la scelta di una delle due opzioni, accordo o disaccordo. Una strada battuta anche da altre piattaforme, come Menshn, social network  molto simile a Twitter: anche in questo caso lo scambio di opinioni è l’elemento cardine, arricchito dalla possibilità di inserire link e  menzionare gli altri utenti.
Con Opinsy, insomma, il principio della condivisione e quello della manifestazione delle proprie idee sono elevati all’ennesima potenza. A dimostrazione che per “contare” nell’universo social l’importante è esprimersi sempre e comunque. 
 
8 gennaio 2013
A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb