Non più (o non solo) un programma televisivo. Ma un fenomeno di costume e di società. La seconda edizione di MasterChef Italia è tutto questo e molto altro. Il programma culinario prodotto da Sky e trasmesso ogni giovedì sera su Sky Uno continua a mietere successi, ascolti e fan. I Tre moschettieri della buona cucina, ovvero i tre giudici e chef Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Giuseppe Joe Bastianich, sono diventati veri e propri divi, vezzeggiati e imitati come tutte le star. Un esempio su tutti. Bastianich, con i suoi modi di fare scontrosi, è finito al centro delle attenzioni di Maurizio Crozza, che gli ha dedicato un’imitazione perfettamente riuscita. Ma MasterChef è un fenomeno a 360 gradi. Nel giorno della finale (diretta alle 21.10 su Sky Uno), a confermarlo sono i numeri. Quasi un milione di spettatori per puntata, con picchi del 4% di share e una crescita del 90% dalla prima puntata a oggi, la seconda edizione di MasterChef ha letteralmente raddoppiato i suoi ascolti e polverizzato ogni record. Anche in Rete.

 

 

Il mondo di Internet segue con molta attenzione le gesta degli aspiranti chef e a ogni puntata Facebook e Twitter pullulano di messaggi e giudizi su ricette, performance ed eliminazioni.

Merito della redazione del programma, attiva sui maggiori social network – Facebook e Twitter in testa, ma anche Pinterest – e particolarmente attenta e solerte nell’aggiornare il sito web, che è una fucina di curiosità e informazioni. Qui i fan possono trovare video sui partecipanti, tutte le ricette proposte dei concorrenti spiegate passo dopo passo, i dietro le quinte e gli speciali su ognuno degli aspiranti chef in gara. Tanto che Il sito ufficiale masterchef.sky.it conta 5 milioni di pagine viste dall'inizio dell’edizione, 700mila videoviews, 400mila visualizzazioni sul mobile site e 220mila download dell' applicazione (su dispositivi Iphone/Ipad/Android).

 

 

Il programma è molto seguito anche sull’account ufficiale Facebook, che può contare quasi 120 mila fan e oltre 19 mila interazioni. E il numero non smette di crescere. A farla da padrone, tuttavia, è Twitter. Vero che qui il profilo conta qualche follower in meno (siamo vicini alla soglia dei 40 mila), ma il social network cinguettante sembra essere quello che scatena maggiormente le fantasie degli appassionati. I “cinguettii” hanno superato quota 100 mila, tanto da fare di MasterChef uno dei programmi social di questa stagione televisiva, più volte in vetta alla classifica AudiSocial Tv, subito dopo i programmi di informazione e sempre nella top trend degli hastag.

 

I concorrenti della seconda edizione di MasterChef Italia

 

I milioni di italiani che il giovedì sera restano incollati al televisore a seguire le gesta culinarie dei loro beniamini, infatti, non perdono occasione di commentare su Twitter il tocco di genio o la caduta di stile di questo o quel concorrente. E gli stessi concorrenti aggiungo il loro “tocco personale”, così come accade con le ricette. Andrea, Maurizio, Ivan, Paola, Marika e gli altri aspiranti chef della seconda edizione commentano insieme ai loro fan ciò che accade nel corso delle prove. Dicendo la loro sul comportamento tenuto dai giudici, dagli altri concorrenti e da loro stessi. L’hashtag che va per la maggiore è #oilgate e si riferisce ad un piccolo trucchetto messo in atto nel corso di una delle prime puntate da Tiziana, “L’avvocato” di questa seconda edizione italiana di Masterchef. E che ha fatto innervosire non poco Joe Bastianich.

Oggi è la volta della finale in due episodi, ultimo atto di questa edizione. Sono rimasti in tre: Andrea, il tecnico informatico dal carattere sensibile e tenace, il pittore e copywriter comasco Maurizio e Tiziana, l’ambizioso avvocato di Roma. Ad attenderli, nel primo episodio della serata, c’è la Mystery Box più impegnativa di questo percorso, che decreterà il primo finalista. Il vincitore andrà, infatti, direttamente in finale, mentre gli altri due concorrenti dovranno contendersi la possibilità di restare in gara attraverso l’Invention Race. Nel secondo attesissimo episodio finale rimarranno in due a contendersi l’ambito titolo. Al vincitore 100mila euro e un libro di ricetta da pubblicare con RCS. E dal 26 febbraio si ricomincia. Si aprono le selezioni per la terza edizione.

 

21 febbraio 2013

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb