Molto probabilmente sarà un caso, mentre altri preferirebbero parlare di uno "scherzo" del destino. Fatto sta che esattamente 10 anni fa la rivista Forbes celebrava sulla sua copertina il trionfo di Nokia, capace di vendere 1 miliardo di telefonini in tutto il mondo. Riuscirà mai qualcuno, si chiedevano i giornalisti statunitensi, a competere con il Re dei telefonini? Dieci anni dopo la situazione è completamente capovolta: Nokia torna ad affacciarsi sul mercato degli smartphone dopo un lungo periodo di crisi. E la presentazione del Nokia 8, avvenuta ieri a Milano, sembra quasi voler chiudere il cerchio.

Non che si tratti di una prima assoluta. Già nel corso del Mobile World Congress di febbraio 2017, Nokia aveva svelato il Nokia 3, Nokia 5 e Nokia 6 (oltre a una riedizione in chiave moderna del 3310), dispositivi di fascia media e medio-alta che segnavano il ritorno sul mercato della società con sede a Espoo. Il Nokia 8, invece, è una sorta di simbolo di questa seconda avventura nel mondo della telefonia mobile: si tratta del flagship, il top di gamma della società che, sulla carta, è in grado di competere (sul fronte delle prestazioni e delle caratteristiche tecniche) con i vari Galaxy S8 e Note 8, OnePlus 5, LG V30, HTC U11, Huawei P10 e Honor 9. E, perché no, anche con iPhone 8 e iPhone X.

 

 

Nokia 8

 

Scheda tecnica Nokia 8

Il Nokia 8 è realizzato a partire da un unico blocco di alluminio 6000 che, passando attraverso 40 lavorazioni differenti, arriva ad assumere le forme (un po' squadrate, a dir la verità) che vediamo. Il retro, invece, è leggermente incurvato (lo spessore va da un massimo di 7,9 millimetri al centro a un minimo di poco più di 4 millimetri ai bordi), così da garantire una miglior ergonomia e maneggevolezza. Sul fronte delle caratteristiche tecniche, invece, ci si trova ad avere a che fare con il "tipico" top di gamma Android della seconda metà del 2017 (Snapdragon 835, GPU Adreno 540, 4 gigabyte di RAM e 64 gigabyte di spazio d'archiviazione)

Ciò vuol dire che il Nokia 8 è in grado di garantire ottime performance qualunque sia l'utilizzo che se ne fa: dal gaming al lavoro, il dispositivo finlandese non sfigura mai. A ciò si unisce anche un innovativo sistema di raffreddamento che consente di non far mai salire troppo le temperature (interne ed esterne), migliorandone così l'usabilità. Il display è un QuadHD (risoluzione 2560x1440) IPS LCD da 5,3 pollici di diagonale protetto da vetro Corning Gorilla Glass 5. Non mancano il sensore per la scansione delle impronte; i vari sensori di movimento; geolocalizzazione GPS; connettività LTE, Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth 5 ed NFC. Ad alimentare il tutto una batteria da 3090 mAh compatibile con lo standard Quick Charge 3.0.

 

La doppia fotocamera posteriore con ottiche Carl Zeiss

 

La scheda tecnica Nokia 8 si chiude con i tre sensori fotografici nati dalla collaborazione con Carl Zeiss, storico produttore tedesco. La fotocamera frontale monta un sensore da 13 megapixel con apertura f/2.0; sul retro, invece, trovano spazio due sensori (disposti in verticale). In questo caso, la scelta di Nokia è differente rispetto a quelle delle dirette concorrenti: anziché montare due obiettivi con apertura differente, sceglie la soluzione composta da un sensore bianco e nero e un sensore RGB con stabilizzatore ottico.

Software e funzionalità Nokia 8

Se fino a un quinquennio fa gli smartphone Nokia (chiamati Lumia) facevano rima esclusivamente con Windows Phone, i nuovi dispositivi mobili progettati in Finlandia fanno coppia solo con Android. E, forte della stretta collaborazione con Google, Nokia ha deciso di dotare i suoi dispositivi mobili di Pure Android, versione stock del sistema operativo del robottino verde. Diversi i motivi che hanno spinto il produttore finlandese verso questa scelta: prima di tutto la possibilità di poter collaborare e potersi rapportare direttamente con tecnici e sviluppatori di Big G. Ma anche (e soprattutto) per poter assicurare ai propri utenti un livello più elevato di sicurezza.

 

Pure Android

 

L'impiego di Android stock, infatti, garantisce accesso immediato agli aggiornamenti di sistema prodotti in quel di Mountain View (non è necessario, infatti, alcun adattamento dell'interfaccia grafica), oltre a poter distribuire con maggior velocità gli aggiornamenti di sicurezza mensili che correggono bug e vulnerabilità scoperte nel codice sorgente del sistema operativo mobile. Per assurdo, nel mese di settembre 2017 gli smartphone Nokia hanno ricevuto gli aggiornamenti prima dei Nexus e Pixel prodotti proprio da Google.

Ciò non vuol dire che Nokia non abbia impresso il proprio marchio anche a livello software. Grazie anche alla collaborazione con Carl Zeiss, il produttore finlandese ha lavorato in particolare sul fronte della multimedialità. Nasce così l'esclusiva funzionalità bothie, che consente di scattare foto ed effettuare riprese utilizzando contemporaneamente la fotocamera anteriore e i due sensori posteriori. E, per sopperire alla mancanza del LED di notifica, Nokia integra tra le funzionalità del telefono il cosiddetto Glance Screen¸ una sorta di display always on grazie al quale visualizzare numero di chiamate perse, messaggi ricevuti ed email.

Uscita in Italia e prezzo Nokia 8

Il Nokia 8 è già disponibile in Italia a partire dal 14 settembre a un prezzo di listino di 599 euro.

 

15 settembre 2017

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb