Sono sempre più i karaoke bar che aprono i battenti nel nostro Paese. Dopo il successo travolgente dei primi anni '90 – complice l'omonima trasmissione televisiva condotta da Rosario Fiorello su Italia 1 – il fenomeno musicale nato in Giappone ormai trenta anni fa sembra vivere una seconda giovinezza. Molti pub, bar e locali notturni si sono riconvertiti (in parte o totalmente) per dare la possibilità ai propri clienti di dare sfogo alle loro fantasie canore. D'altronde, basta un televisore o un monitor, un computer dotato del giusto software, un microfono e un impianto audio e il gioco è fatto.

 

musiXmatch

 

Se, però, ci si volesse “allenare” a casa o organizzare una serata-karaoke tra amici, si può sempre tirare fuori lo smartphone e iniziare a cantare. MusiXmatch, applicazione tutta italiana nata circa quattro anni fa nel bolognese, dà la possibilità di cantare i testi delle canzoni preferite direttamente dal display del dispositivo. Una sorta di canta tu – altro gadget elettronico particolarmente in voga a metà anni '90, per chi dovesse essere troppo giovane e non ricordarlo. – in chiave moderna.

Cos'è musiXmatch

Definire in poche parole musiXmatch potrebbe essere anche piuttosto complicato. Il team di sviluppatori e informatici guidato da Max Ciociola, co-fondatore e CEO della piccola software house, ha realizzato un contenitore multimediale dotato di varie funzioni.

L'app italiana, prima di tutto, è un lettore musicale che organizza e riproduce tutta le tracce audio – canzoni e non solo – presenti sulla memoria dello smartphone. In maniera similare a molte altre applicazioni del genere, musiXmatch organizza i contenuti multimediali per album, traccia, playlist e artista, mentre per ogni canzone in riproduzione è possibile conoscere le parole dei testi e i vari album – singoli, cd o raccolte – nella quale è possibile trovarla.

 

 

Presente, inoltre, la funzione per riconoscere canzoni che si stanno ascoltando al computer o alla radio. Dalla schermata principale dell'applicazione basta cliccare su MusicID e lanciare il sistema di riconoscimento automatico: nel giro di pochi secondi musiXmatch mostrerà titolo, autore e album della canzone in ascolto. Sullo schermo dello smartphone, inoltre, scorreranno – a tempo di musica – i testi delle canzoni, così da poter comprendere al meglio i testi. Funzione utilissima soprattutto per le canzoni in lingua straniera.

Karaoke portatile

C'è una funzione, però, che rende unica musiXmatch e la differenzia da tutte le altre applicazioni del genere. Sia nella veste di lettore di file mp3, sia quando è chiamata a riconoscere canzoni, l'applicazione italiana mostrerà all'utente i testi delle canzoni. Trasformando così il telefonino in un vero e proprio karaoke tascabile da tirare fuori all'occorrenza.

 

 

Sfruttando un database da oltre 20 milioni di titoli, musiXmatch è in grado di riconoscere quale parte della canzone si sta ascoltando e sincronizzare il testo. Basterà tenere gli occhi incollati sullo schermo del dispositivo per cantare a ritmo della musica, senza correre il pericolo di inventare parole o storpiare i testi delle canzoni.

Canta tu

Da qualche mese, inoltre, musXmatch si è lanciata anche nel settore dei gadget hi-tech. Poco prima di Natale, l'azienda bolognese ha lanciato un microfono capace di interagire con l'applicazione.

 

Il microfono di musiXmatch

 

Basta collegarlo allo smartphone per trasformare il proprio device mobile in un karaoke 2.0. O, come preferisce definirlo lo stesso Ciociola, un Canta Tu senza tutte le limitazioni tecniche e tecnologiche che avevano quei dispositivi.

 

27 marzo 2014

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb