Per fare foto 360 e video 360 non ci si deve necessariamente dotare delle fotocamere e delle videocamere a 360 gradi che si trovano in commercio. Con un po' di manualità e un dispositivo sufficientemente potente si può ovviare sfruttando la fotocamera posteriore del proprio smartphone. I sensori fotografici dei dispositivi mobili, infatti, hanno una qualità ormai paragonabile a quella delle migliori fotocamere digitali compatte (in alcuni casi, come dimostra l'iPhone 7 Plus, paragonabili anche a quelli di una reflex di fascia media) e possono supplire alla perfezione a una telecamera 360.

 

come fare foto 360 gradi

 

Grazie agli smartphone, insomma, è possibile realizzare contenuti per visori realtà virtuale da caricare poi su Facebook, Google Street View o YouTube (solo per citare tre piattaforme VR). A differenza delle telecamere 360 gradi, però, gli smartphone hanno bisogno di un "supporto" capace di esterne le capacità, sia fotografiche sia di calcolo. Detto in parole povere, per fare video 360 con smartphone è necessario installare un'app che trasformi il telefonino in una telecamera VR.

Come fare foto 360 con lo smartphone

Se si vuole trasformare il telefonino in una videocamera a 360° è necessario, prima di tutto, verificare che il proprio dispositivo sia in grado di fare video e foto panoramiche. Non che siano necessarie specifiche da top di gamma, ma prima di installare app per filmati a 260° vale comunque la pena accertarsi che poi si sarà in grado di utilizzarle. Lo smartphone deve innanzitutto montare un sensore fotografico di buona qualità e con un numero di pixel sufficienti (diciamo 8 megapixel almeno) onde evitare di fare foto sferiche sgranate o video VR dalla resa pessima. Tra i vari sensori, poi, è necessario che sia presente il giroscopio, necessario per "capire" quale sia l'orientamento del telefono e in quale direzione ci si muove.

 

come fare video a 360 gradi

 

Verificati questi "requisiti minimi" si può passare a capire come fare foto 360 con lo smartphone. Indipendentemente dall'app che si decide di installare, infatti, il funzionamento è (a grandi linee) lo stesso per tutte. Dopo aver lanciato l'applicazione, sul display comparirà una sorta di reticolato che guiderà l'utente nella realizzazione dei contenuti multimediali. Se si devono fare foto panoramiche sarà sufficiente aspettare che l'app carichi l'interfaccia, premere il pulsante per lo scatto e muoversi in orizzontale, tentando di seguire il più possibile una linea retta. Per fare foto sferiche 360°, invece, sul display comparirà una sorta di reticolo composto da tanti punti: dopo aver atteso qualche secondo sul puntino centrale per calibrare il sistema, ci si potrà spostare a destra e sinistra, in alto e in basso così da comporre al meglio la foto sferica.

Migliori app per foto a 360°

 

 

  • Google Photo Sphere. Funzionalità inclusa in Google Street View, Photo Sphere è considerata da molti la migliore app foto 360 oggi disponibile sul Google Play Store e App Store. Grazie a questo strumento, gli utenti potranno fare foto panoramiche e foto  360 gradi da caricare successivamente all'interno di Google Maps e Google Street View. Il suo funzionamento, dunque, è ottimizzato per realizzare immagini di monumenti e siti storici, ma non c'è (ovviamente) limite alla fantasia

 

 

  • DMD Panorama. Grazie alla sua esclusiva modalità per realizzare foto panoramiche, DMD Panorama (disponibile per iOS e Android) è riuscita a ritagliarsi una nutrita fetta di utenza nel mondo delle app foto 360 gradi. Anziché realizzare l'immagine scorrendo continuamente il proprio smartphone, DMD Panorama realizza tanti scatti sequenziali (è necessario fermarsi ogni volta per qualche istante) da combinare in un secondo momento. Anche se in un primo momento questa procedura può sembrare inutilmente lunga e dispendiosa, garantisce all'utente diversi vantaggi. La qualità delle foto panorama è decisamente elevata ed è possibile applicare filtri o modificare impostazioni scatto prima che si inizi a la sessione fotografica. Gli scatti, poi, potranno essere caricati sia sulla piattaforma legata a DMD Panorama, sia esportate su altre piattaforme

 

 

  • 360 Panorama per iOS. Disponibile solo su App Store, 360 Panorama di Occipital è tra le migliori app foto panoramiche oggi in circolazione. Semplicissima da utilizzare (si avvia l'app foto 360, si preme sul display e si può iniziare a muoversi a destra o sinistra), consente di creare foto 360 da condividere successivamente con i propri amici all'interno del social network legato alla app oppure su altre piattaforme grazie alla possibilità di esportare le immagini

 

 

  • 360 Panorama per Android. Intuitiva e semplice da utilizzare, 360 Panorama di TeliportMe può essere scaricata dal Google Play store per fare foto 360 con lo smartphone Android. Grazie alle 3 modalità di scatto consente di realizzare foto panoramiche a seconda del proprio gusto e di aggiungere effetti tridimensionali una volta terminata l'acquisizione. Le immagini possono poi essere condivise sulla piattaforma proprietaria o su social network come Facebook e Twitter

 

cardboard 360 gradi

 

  • Fotocamera Cardboard. Sviluppata sempre da Google, Fotocamera Cardboard è l'app video 360 pensata da Big G per creare contenuti multimediali per il proprio visore a realtà virtuale. Disponibile al momento solo su Play Store (dovrebbe arrivare anche sull'App Store entro il 2017), sfrutta fotocamera, microfono e sensori di movimento per fare video 360 e tridimensionali. Basterà indossare Google Cardboard (o un altro visore VR compatibile) per ammirare i filmati 360 realizzati con il proprio telefonino
  • Fotocamera Android e fotocamera iOS. Se non si vuole azzardare l'installazione di nuove app foto 360, ci si può tranquillamente affidare alle funzionalità di quelle già presenti all'interno del nostro telefono. Sia l'app fotografica di Android stock, sia l'app fotografica di iOS, infatti, consentono di realizzare immagini per la realtà virtuale. Con Fotocamera Android, infatti, è possibile realizzare sia foto panoramiche sia foto sferiche: i contenuti multimediali sono salvati all'interno della memoria del dispositivo mobile, così da poter essere poi caricate sulla piattaforma che si preferisce (non solo Google Maps o Google+, ma anche Facebook e Twitter, tanto per citare due piattaforme social). Allo stesso modo, Fotocamera iOS consente di fare foto panoramiche grazie a una delle funzionalità
A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb