I fallimenti di Microsoft si possono contare sulle dita di una mano e uno di questi è sicuramente la partnership con Nokia. L'avventura nel settore della telefonia non è andata così bene, anche a causa di una certa ritrosia degli utenti verso il sistema operativo mobile realizzato dall'azienda di Redmond. Windows Phone non è riuscito mai a superare una quota di mercato superiore al 10% e anche l'ultima versione (Windows Phone 10) mostra alcune lacune rispetto ai più rodati Android e iOS.

 

 

Ma non per questo Microsoft ha messo da parte le proprie ambizioni nel settore del mobile. Negli ultimi anni l'azienda di Redmond ha affidato ai propri programmatori il compito di sviluppare delle applicazioni per iPhone e Android che potessero raggiungere il più alto numero di persone. Dopo Hyperlapse, app che permette di creare video in timelapse, gli sviluppatori di Redmond hanno creato Microsoft Pix, un'applicazione fotografica che sfrutta l'intelligenza artificiale per creare immagini perfette. Microsoft Pix sfrutta una particolare tecnologia che permette di scattare dieci immagini in pochissimi secondi e scegliere quella che è uscita meglio. Gli utenti possono confrontare il contrasto delle foto, la luminosità, eliminare il rumore di fondo e alla fine decidere quale immagini scattata è la migliore. Vediamo nel dettaglio come funziona Microsoft Pix, la nuova applicazione per scattare foto professionali con l'iPhone.

Cosa è Microsoft Pix

 

 

Microsoft Pix è un'applicazione per iPhone e iPad che permette di sfruttare a pieno le potenzialità della fotocamera Apple. L'app utilizza una particolare tecnologia che permette di scattare una raffica di dieci immagini e di scegliere quale è venuta meglio. In questo modo si potranno scartare immediatamente le immagini che presentano dei difetti come gli occhi chiusi. L'applicazione è stata sviluppata direttamente da Microsoft Research, il laboratorio di ricerca dell'azienda di Redmond che fino ad ora non aveva mai avuto l'opportunità di pubblicare autonomamente un proprio lavoro. Microsoft Pix può essere scaricata gratuitamente sull'App Store e Microsoft ha assicurato che prossimamente sarà disponibile anche per gli utenti Android con ulteriori aggiornamenti.

Come funziona Microsoft Pix

 

 

L'obiettivo di Microsoft è di realizzare un'applicazione che sostituisca quella sviluppata da Apple per i suoi device. E per farlo ha messo in campo i propri uomini migliori. Per catturare il momento migliore, Microsoft Pix scatta un totale di dieci immagini nel giro di brevissimo tempo. L'applicazione sceglie automaticamente la migliore delle dieci o ci propone di scegliere tra le migliori tre. In questo modo l'utente potrà effettuare un confronto sulle diverse caratteristiche delle immagini scattate: il contrasto delle foto, la luminosità, il sorriso delle persone. Per decidere quale sia l'immagine migliore, l'applicazione si affida a un algoritmo e all'intelligenza artificiale che basa la propria scelta sull'inquadratura, sul rumore di fondo e sulla posizione delle persone. Le immagini scartate vengono eliminate e non occuperanno spazio sulla memoria dello smartphone.

Le funzioni di Microsoft Pix

 

 

Microsoft Pix integra delle funzionalità che permettono all'applicazione di essere una delle migliori nel campo della fotografia mobile. Ad esempio, l'app integra una funzionalità che permette di creare dei video in timelapse molto brevi, o di creare delle immagini animate come la modalità Live Photo di Apple. In pratica, l'applicazione, grazie agli algoritmi sviluppati da Microsoft Research, rileva automaticamente il movimento delle persone e inizia a scattare delle foto per creare delle immagini animate. L'unico inconveniente è l'impossibilità di disattivare questa funzionalità.

Gli interessi di Microsoft nel mondo della fotografia

Microsoft Pix è solamente uno dei tanti progetti che l'azienda di Redmond sta portando avanti nel mondo della fotografia. L'obiettivo è quello di migliorare l'intelligenza artificiale realizzata da Microsoft attraverso i "suggerimenti" degli utenti. L'applicazione va ad affiancarsi a un altro progetto sviluppato dai programmatori Microsoft: CaptionBot, un assistente personale che è capace di riconoscere le immagini. In futuro il "robot" potrà essere utilizzato per creare automaticamente delle didascalie da inserire nelle foto scattate dagli utenti con Microsoft Pix.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb