Marvel vs Capcom: Infinite non è stato accolto bene dagli appassionati. Almeno nelle fasi iniziali. Il video di presentazione realizzato dall'azienda giapponese era tutt'altro che curato e mostrava tantissime errori. Come normale che sia, molti fan della serie hanno protestato online nella speranza che Capcom si impegnasse per migliorare il gioco. E così è stato. Marvel vs Capcom: Infinite è completamente differente rispetto al videogame mostrato nel trailer di presentazione. Non si tratta di un gioco realizzato alla perfezione, ma nel genere dei picchiaduro ci può stare benissimo. Il punto di forza del videogioco è sicuramente il gameplay: l'azienda giapponese ha rivisto profondamente le dinamiche di gioco andando a modificare tutto quello che non andava in Marvel vs Capcom 3. Sono stati inseriti gli assist e le gemme, due nuove funzionalità da utilizzare durante i combattimenti. Marvel vs Capcom: Infinite non è un gioco perfetto e lo si capisce dal comparto grafico: la scelta di adottare uno stile "veritiero" per i personaggi si è tramutato in un grosso errore che fa perdere al gioco un po' della sua essenza. E nel roster ci sono assenze abbastanza importanti, soprattutto per quanto riguarda i personaggi Marvel.

 

 

Come tutti i picchiaduro usciti negli ultimi anni, il livello di difficoltà non è molto elevato. Per rendere il gioco alla portata di tutti, Capcom ha dovuto per forza di cose abbassare il livello di difficoltà e rendere più semplici alcune mosse. Nonostante questo livellamento verso il basso, alcuni gamer potrebbero incontrare delle difficoltà iniziali, soprattutto a causa del nuovo gameplay sviluppato da Capcom. Ecco alcuni trucchi e consigli per giocare a Capcom e superare senza intoppi i problemi iniziali.

Scegliere la squadra migliore per le proprie caratteristiche

 

 

Prima di fornire il consiglio per affrontare al meglio i combattimenti, è necessario spiegare le modalità degli scontri in Marvel vs Capcom: Infinite. Tutti i combattimenti sono dei 2vs2, con la possibilità di cambiare il personaggio durante lo scontro creando delle combo incredibili. Ogni gamer potrà scegliere i personaggi che più gli piacciono per creare la propria squadra. Ma per formare il team perfetto si deve tenere conto delle caratteristiche di ogni personaggio: non è detto che puntare su Hulk e Iron Man sia la scelta migliore. Il team che si andrà a formare deve essere affiatato e con caratteristiche complementari. Solo in questo modo si riuscirà a vincere le sfide contro il computer e contro i giocatori online.

Impara a conoscere il sistema di gioco

 

 

Come abbiamo detto in precedenza, Marvel vs Capcom: Infinite presenta un gameplay completamente nuovo. Uno dei trucchi per diventare imbattibile è imparare immediatamente a gestire al meglio gli assist. Rispetto alla versione precedente, alternare sul campo di battaglia uno dei due personaggi che abbiamo scelto è molto più semplice. Inoltre, si può sfruttare il momento del cambio per creare delle combo uniche nel loro genere. Uno dei consigli da seguire è cambiare personaggio proprio nel momento in cui si sta sferrando l'attacco decisivo: in questo modo l'avversario si troverà spiazzato e non si riuscirà a difendere.

Imparare le combo

 

 

Uno dei primi consigli da seguire mentre si sta giocando a Marvel vs Capcom: Infinite è quello di imparare le combo dei propri personaggi. Solamente in questo modo sarà possibile effettuare degli attacchi che lasciano senza vita i propri avversari. Anche se può sembrare una cosa semplice, in realtà non lo è. Ogni personaggio ha le proprie caratteristiche e i propri attacchi speciali: per questo motivo è preferibile iniziare a giocare utilizzando sempre gli stessi quattro-cinque personaggi in modo da imparare in fretta i tasti da premere per effettuare le combo.

Affrontare le missioni

Una delle modalità di gioco presenti all'interno di Marvel vs Capcom: Infinite sono le missioni. Se si vuole prendere confidenza con il gioco, con le combo e con le gemme, le missioni sono il modo più semplice e immediato. Si tratta di mini-sfide dove si affronteranno diversi personaggi e si potrà scoprire le loro debolezze e le loro caratteristiche. Insieme all'allenamento, le missioni sono il modo più semplice per imparare i trucchi presenti nel videogioco.

Non avere paura delle sconfitte

 

 

Questo non è un trucco, ma si tratta più che altro di un consiglio: non bisogna abbandonare il gioco dopo le prime sconfitte iniziali. Soprattutto se non siamo dei grandi esperti dei picchiaduro. Le prime sfide possono mettere in grande difficoltà anche i giocatori più esperti: per questo motivo è necessario armarsi di molta pazienza e pian piano arriveranno anche i primi risultati.

 

28 settembre 2017

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb