Lily è il nuovo drone dotato di una action video camera che promette di rivoluzionare il mercato. Lily ha 4 paia di ali di nuova generazione e non ha piedi su cui appoggiarsi, non ha bisogno di complicati settaggi, basta infatti accenderlo e lanciarlo in alto per far si che possa prendere il volo. Inoltre è impermeabile quindi perfettamente utilizzabile anche per le riprese di sport acquatici. La memorizzazione dei dati avviene attraverso una comoda Micro SD, Lily funziona con un telecomando e un'app che permettono il controllo remoto del drone ed il settaggio dei programmi di volo, di ripresa e di scatto. Il drone può infatti seguire un soggetto che indossa il telecomando oppure girare in tondo attorno al soggetto mentre da terra chi ha il telecomando può decidere se filmare o scattare. Il telecomando viene fornito anche con una custodia da polso molto comoda per gli sport e pesa solo pochi grammi.

Le immagini saranno di altissimo livello grazie alla risoluzione di 12 megapixel e riprese a 720p fino a 120fps, o in Full HD 1080p. Le caratteristiche di volo sono le seguenti: altitudine massima 15 metri e minima un metro e mezzo, velocità di volo 40 Km/h. Lily pesa solo un chilo e mezzo, ciò lo rende semplice da trasportare anche in un semplice zaino. L'unica nota negativa è l'autonomia di volo che è di 20 minuti ma il tempo di ricarica è breve, 2 ore.

Lily chiude i battenti

Un progetto interessante, insomma, che però non vedrà mai la luce del sole. Lily, il drone action cam automatizzato, non sarà mai messo in produzione: nonostante i fondi raccolti con il crowdfunding, infatti, la startup che lo aveva progettato non è riuscita ad avviare la produzione su larga scala. Gli utenti potranno mitigare la loro delusione sperando nel rimborso: compilando un form online, infatti, potranno chiedere indietro il contributo dato per la campagna di finanziamento.

14 maggio 2015 (aggiornato il 12 gennaio 2017)

Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb