Lanciare una startup per aiutare le persone a trovare lavoro: questa l'ultima frontiera utilizzata dagli italiani per far fronte alla crisi economica. Nonostante i timidi segnali di ripresa, con il tasso di disoccupazione in lieve calo, sono ancora mole le persone che sono alla ricerca di un lavoro: il web può essere un ottimo strumento per trovare un'occupazione momentanea o un lavoro occasionale.

Sono diverse le piattaforme online che permettono di cercare un lavoro: se Monster è stata per anni il punto di riferimento per laureati pronti a entrare nel mondo dell'occupazione, nel 2016 le cose stanno cambiando. Alcune società hanno creato delle startup innovative che aiutano i disoccupati a trovare lavoro, mettendoli direttamente in contatto con le aziende in cerca di personale. Ogni utente può cercare tra gli annunci di lavoro, l'occupazione che più rispecchia le proprie caratteristiche e mandare il curriculum nella speranza di essere assunto.

Ogni startup ha creato la propria nicchia di mercato nella speranza di facilitare la ricerca lavoro. Se state cercando l'occupazione dei vostri sogni o semplicemente volete trovare un lavoro occasionale per pagare l'affitto o le tasse universitarie, ecco le startup innovative che vi aiuteranno nella vostra impresa.

Start in Up

 

start in up

 

Start up dedicata a chi è alla ricerca di un lavoro nel mondo dell'innovazione e della tecnologia, Start in Up permette sia di pubblicare annunci di lavoro, sia di trovare l'occupazione più adatta all'utente. Sono oltre 1500 gli utenti che hanno cercato lavoro attraverso la piattaforma di Start in Up o che hanno provato a rispondere a uno degli annunci presenti sulla bacheca. Il sito è aperto sia alle persone che vogliono trovare lavoro, sia alle aziende che vogliono pubblicare l'apertura di una nuova posizione lavorativa. Le occupazioni disponibili sono le più diverse, ma tutte inerenti al mondo della tecnologia (programmatore Android, graphic designer, risorse umane, contabilità). Inoltre, nell'area dedicata al blog sono presenti degli utili consigli su come cercare lavoro in modo intelligente e su come portare avanti una startup.

Italian Startup Jobs

 

mappa italian startup jobs

 

Molto simile a Start in Up, Italian Startup Jobs è una piattaforma che aggrega tutte le offerte di lavoro del settore dell'innovazione. Le persone che vogliono trovare un lavoro possono cercare tra le varie posizioni aperte, l'occupazione che più rispecchia le proprie capacità. Per le varie offerte di lavoro è disponibile il settore d'impiego e l'offerta economica annua: per potersi candidare alla posizione è necessario inviare il proprio curriculum corredato da una lettera di presentazione. Nella sezione Mappa delle offerte è possibile visualizzare tutte le opportunità di lavoro divise a seconda dell'area geografica di riferimento.

Sfinz

 

 

 Per chi è alla ricerca di qualche loro occasionale con cui pagare l'affitto dell'abitazione, può trovare lavoro su Sfinz, una startup che mette in contatto aziende e persone.  Gli utenti possono sia richiedere l'aiuto di qualche specialista per completare qualche lavoro domestico o artigianale, sia offrire le proprie capacità per costruire siti web o creare contenuti per le campagne pubblicitarie. Ogni Sfinzer può rispondere alle richieste di lavoro pubblicate dalle aziende che sceglieranno a chi affidare l'incarico a seconda del miglior rapporto qualità prezzo.

iSpoon

 

 

Finanziata da Invitalia, la società del Ministero dello Sviluppo Economico che si occupa di erogare i fondi per l'innovazione dell'Unione Europea, iSpoon è una startup che mette in contatto persone che sono alla ricerca di lavori occasionali con gli utenti che offrono le proprie prestazioni. Muratore, imbianchino, baby-sitter, commessa, sono tantissime le occupazioni aperte e i profili ricercati. Per valutare la serietà delle aziende e dei candidati, iSpoon ha creato un servizio di rating che permette di valutare il lavoro della persona e la velocità delle società nel pagare la somma prefissata.  È disponibile anche l'applicazione per il sistema operativo mobile iOS che permette di trovare lavoro direttamente dallo smartphone. 

JobYourLife

 

 

JobYourLife è una startup che rivoluziona il processo di assunzione dei dipendenti: invece di inviare un curriculum e aspettare una chiamata per il colloquio, l'azienda utilizza la geolocalizzazione e la semantica per trovare il giusto candidato. L'azienda riceve le richieste delle società che sono alla ricerca di personale e attraverso un'analisi semantica dei curriculum a disposizione l'algoritmo riesce a trovare la persona ideale per quel posto di lavoro.

Jobmetoo

 

 

Per molti ragazzi disabili trovare lavoro è un'impresa ardua: per questo motivo Daniele Regolo ha dato vita a Jobmetoo una startup, finanziata dal Ministero delle politiche sociali, che mette in contatto le aziende e ragazzi con handicap fisici o appartenenti a categorie speciali. Nonostante la laurea, molti ragazzi disabili trovano ostacoli burocratici e soprattutto architettonici che bloccano la loro possibilità d'accesso al mondo del lavoro.

Meritocracy

 

 

 

Meritocracy, startup fondata da due giovani laureati della Bocconi di Milano, offre la possibilità agli utenti di conoscere gli uffici e le stanze delle aziende che offrono lavoro. L'algoritmo sviluppato dalla società permette a ogni candidato di trovare il lavoro più adatto alle sue capacità e secondo le sue caratteristiche personali. Diverse società importanti hanno deciso di provare il servizio offerto da Meritocracy, assumendo le persone non soltanto per le proprie capacità personali: i valori caratteriali sono altrettanto importanti per creare un gruppo coeso.

Filmijob

 

filmijob

 

Le capacità sono importanti, ma l'empatia con le persone molto di più. Per questo motivo molte aziende si sono rivolte a Filmijob per trovare nuovi dipendenti in linea con la filosofia aziendale. Ogni società può crearsi un account personale e postare le nuove richieste di lavoro: sarà compito di Filmijob trovare i candidati migliori a seconda delle richieste. Tutti gli aspiranti lavoratori dovranno inviare un filmato all'azienda dove metteranno in mostra le proprie capacità e racconteranno parte della loro vita. In questo modo le aziende possono analizzare i diversi profili e scegliere quello più adatto da inserire nel proprio organico.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb