Il registar Donuts ha aperto le porte a sette nuovi domini: .bike, .singles, .clothing, .guru, .holdings, .plumbing e .ventures. Questo significa che gli utenti possono registrare indirizzi web con nuovi domini (evadendo dalla normale rotazione tra .com, .org e .net.) ma soprattutto moltiplicando le possibilità di business per le aziende.

 Ad esempio, un’impresa focalizzata nella vendita di biciclette potrebbe essere seriamente interessata al cambio di dominio (.bike) per migliorare la comunicazione del proprio core business oltre ad appropriarsi del giusto indirizzo se è arrivata sul web in ritardo.   

A prima vista sembra che il cambiamento scuota leggermente i navigatori cresciuti attorno agli iniziali 22 suffissi anche se la novità era nell’aria già da tempo. La Internet Corporation Assigned Names and Numers (ICANN), l’organizzazione che si occupa della regolamentazione dei domini, aveva già approvato nel 2011 l’espansione dei domini nonostante le numerose critiche ricevute dagli addetti ai lavori sui temi della sicurezza e della stabilità di internet.

Anche gli inserzionisti si esposero negativamente evidenziando come la decisione avrebbe reso i brand vulnerabili a truffe e imbrogli. Per questo l’organizzazione ha imposto una tassa pari a 185.000 dollari per le registrazioni dei marchi Apple, Microsoft, Macy, Wal-Mart e Google e altri nomi, tra cui Lol e Android

Donuts ha ricevuto oltre 300 richieste per domini di primo livello e martedì ha già chiuso 105 contratti presentando per la prima volta nuovi domini come .camera, .equipment, .graphics e .photopraphy.

31 gennaio 2014

Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb