In principio c'erano i selfie, autoscatti realizzati con la fotocamera posteriore (o anche frontale) dello smartphone e successivamente postati sui propri profili social (Facebook, Twitter o Instagram fa poca differenza). Successivamente è arrivato il turno dei belfie, scatti e autoscatti fotografici che vedono come protagonista principale il lato B di modelle, attrici, cantanti e amanti del fitness in genere. Ora il tormentone fotografico che impazza sui social network – e Instagram in particolare – è quello dei wealfie, da molti definito come il selfie dei ricchi. Vediamo perché.

 

Wealfie

 

L'origine dei wealfie

Per capire cosa siano i wealfie (spesso e volentieri identificati online con l'hashtag #wealfie), è sufficiente analizzare nel dettaglio l'etimologia della parola. Si tratta, infatti, di un neologismo nato dalla crasi tra i vocaboli inglesi wealth, “benessere” o “ricchezza” traducendolo in italiano, e selfie, di cui più o meno tutti conoscono il significato. Il wealfie, quindi, altro non è un autoscatto che servere a mettere in mostra e ostentare la propria ricchezza e benessere materiale: i soggetti preferiti, quindi, serate trascorse a bere costosissime bottiglie magnum di champagne, feste a bordo di yatch lussuosissimi, selfie a bordo di jet privati e foto prese a bordo della propria fuoriserie nuova di zecca.

 

Wealfie

 

Piccoli Gatsby

Protagonisti di questa nuova moda social sono i cosiddetti rich kids, ragazzi e ragazze benestanti che approfittano della Rete per ostentare la loro vita lussuosa. Tra un tuffo dallo yatch ancorato nei mari della Polinesia, una passeggiata all'interno della propria cabina-armadio (una stanza grande decine di metri quadrati, il più delle volte) tra un abito Armani e un paio di scarpe Jimmy Choo e una tavolata piena di ostriche e champagne, questi giovani rampolli dell'alta borghesia mondiale non fanno proprio nulla per nascondere il loro status sociale. Anzi.

 

Wealfie

 

Guerra di followers

Se da un lato queste immagini permettono di guadagnare Like e followers, conquistando le attenzioni di chi sogna uno stile di vita del genere, dall'altro generano invidia e ostilità. Visto il periodo di crisi economica perdurante, infatti, molti utenti di Instagram e degli altri social network vedono in questo comportamento una sorta di continua provocazione.

 

Wealfie

 

Per questo motivo, tra i tantissimi followers, molti hanno iniziato a sparare a zero sugli autori degli scatti. Insomma, i selfie dei ricchi con la loro costante celebrazione e ostentazione di ricchezza e agiatezza, sembrano non far impazzire proprio tutti.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb