Era l’estate del 2010, calda e afosa come al solito, e gli italiani vennero improvvisamente colti da una voglia irrefrenabile di darsi… all’agricoltura. Naturalmente, non in senso letterale. Piuttosto in senso virtuale. Era, infatti, esplosa la Farmville-mania e quasi ogni italiano iscritto a Facebook aveva il suo pezzetto di terreno virtuale da coltivare. Pochi mesi e il gioco di Zynga finì nuovamente nel dimenticatoio. O quasi. La società di social gaming, infatti, ha da poco rilasciato una nuova versione di Farmville e molti italiani sono tornati ad essere agricoltori virtuali. Il game play di Farmville 2 è pressoché identico al suo predecessore, ma una grafica 3D avanzata e alcune nuove funzioni hanno permesso a Zynga di far tornare sui campi ben 52 milioni di iscritti di Facebook.

Ma, esattamente come la vita del vero agricoltore, anche quella dell’agricoltore virtuale è fatta di fatica e lunghi tempi d’attesa. Ma ci sono alcuni trucchi che possono aiutare ogni contadino virtuale a rendere la sua fattoria più sostenibile.

Volete velocizzare i tempi di semina e raccolta? Non dovrete agire singolarmente su ogni quadratino che compone il vostro terreno. Se, ad esempio, avete un intero campo coltivato da raccogliere (o innaffiare o seminare, il metodo vale sempre), vi conviene selezionarlo tutto tenendo premuto il pulsante sinistro del mouse e poi dare il via all’azione. Vedrete che il vostro avatar-contadino di Farmiville 2 svolgerà il compito in automatico, senza la necessità di dover impartire ogni volta lo stesso comando.

Se, invece, volete guadagnare qualche soldino in più, non vi conviene vendere i frutti del vostro lavoro “nudi e crudi”. Piuttosto conviene trasformarli in altri prodotti, come ad esempio succhi, così da poter incrementarne il valore. Idem prima di vendere uova e latte, trasformateli in gustosissime torte, non ve ne pentirete.

Per far sì che le vostre piantine crescano immediatamente, invece, ci sono un paio di trucchi già sperimentati con successo. Se avete dei vicini che vi stanno aiutando sul vostro campo, passate sopra di loro per scoprire quale piante hanno intenzione di coltivare. Una volta scoperto, innaffiatele e fertilizzatele e poi autorizzate i vicini ad aiutarvi: vedrete che le piantine, come per magia, inizieranno a crescere a vista d’occhio. Lo stesso procedimento vale per gli alberi.

Il secondo trucco vale, invece, se state per salire di livello e non richiede alcun aiuto esterno. Quando vi mancano pochi punti per passare al livello successivo, seminate quelle piante che richiedono molto tempo per crescere (come ad esempio girasoli, zucche e fragole), innaffiate, concimate e fate tutto quello che potete per accumulare punti e passare di livello: non appena accadrà, i semi piantati saranno già sbocciati e pronti da raccogliere. Facile no?

 

23 novembre 2012

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb