Domina ormai da anni il mercato della simulazione sportiva, ma nonostante tutto continua a sfornare videogame di una qualità superiore. Per Electronic Arts l'edizione 2017 di Fifa poteva riservare brutte sorprese: da un alto il cambio di motore grafico dovuto all'introduzione della nuova modalità di gioco Il Viaggio, mentre dall'altro il continuo miglioramento di PES 2017, l'unico concorrente veramente credibile. Ma i continui miglioramenti del videogame realizzato da Konami sembrano aver motivato ancora di più i ragazzi di Vancouver: Fifa 17 è una vera "goduria" per gli amanti del football.

 

 

Oltre alla solita sterminata quantità di modalità di gioco e a un numero indefinito di team disponibili, quest'anno Fifa 17 offre anche Il Viaggio, un'esperienza che permette di vivere in prima persona la carriera di Alex Hughes, giovane promessa del calcio inglese che dovrà scalare le gerarchie della Premier League per conquistare un posto da titolare nelle squadre più affermate. Il Viaggio fonde la cinematografia con i videogame: infatti, le partite sono inframezzati da sketch registrati con attori reali. Tutto ciò è stato possibile grazie all'utilizzo di Frostbite, il motore grafico già utilizzato in videogame del calibro di Battlefield e che ha permesso la scannerizzazione delle facce e dei filmati. Per essere alla prima esperienza, Il Viaggio è stato apprezzato sia dai giocatori sia dalla critica: l'unica pecca la durata della modalità che impegna il gamer solamente per poche ore. Ma il lavoro della software house non si è focalizzato solamente alla nuova modalità di gioco, ma ha interessato anche alcune parti del gameplay: sono stati resi più fisici gli scontri a centrocampo, mentre è stato riprogettato totalmente il sistema dei calci da fermo. Segnare su punizione o su rigore è molto più complicato, almeno nelle fasi iniziali.

 

 

Come ogni anno Fifa 17 ha richiamato l'attenzione del mondo dei gamer: gli appassionati hanno acquistato fin dalle prime ore una copia del videogame nella speranza di diventare subito dei campioni. Nei server online sono subito partite le sfide tra i professionisti di Fifa 17, pronti anche a distillare alcuni consigli a chi si avvicina per la prima volta al videogame. Pe crescere velocemente e allestire una squdra vincente è necessario conoscere i giusti trucchi di Fifa Ultimate Team, che da quest'anno offre anche maggiori sfide agli appassionati. Se volete diventare dei campioni di Fifa 17, ecco la guida completa con tutti i trucchi e i consigli da seguire.

Come vincere a Fifa 17

 

 

Sembrerà banale, ma se nel calcio non si mette la palla in rete al più si può sperare in un pareggio. I gamer con anni di esperienza conoscono il modo per battere agilmente le difese avversarie, ma in Fifa 17 gli sviluppatori hanno lavorato sull'intelligenza artificiale per rendere più difficile bucare la retroguardia avversaria. E quindi è necessario conoscere nuovi trucchi che permettono di segnare facilmente a Fifa 17. Nella revisione del sistema dei calci da fermo, ha subito qualche cambiamento anche il sistema dei cross: è molto più semplice involarsi sulla fascia e crossare al centro verso il proprio attaccante che sarà pronto a schiacciare di testa verso la porta avversario. Un'azione molto semplice ma che assicura grandi soddisfazioni.

Come calciare i corner in Fifa 17

 

 

Il nuovo sistema per battere i calci piazzati ha messo in difficoltà una miriade di appassionati, anche coloro con anni di onorata carriera alle spalle. Ma sono necessarie un paio di ore di esperienza per capire quali trucchi utilizzare per calciare un corner perfetto a Fifa 17. La prima cosa da fare è posizionare la palla nella posizione più adatta alle caratteristiche del calciatore: se si calcia ad uscire è consigliabile non mettere il pallone troppo vicino alla linea di fondo. Dopo bisogna individuare il calciatore a cui voler far arrivare la palla: solitamente durante i corner i prescelti sono i difensori che grazie alla loro altezza e allo stacco imperioso hanno maggior probabilità di raggiungere il pallone. Infine, ma non meno importante, la traiettoria: una palla tesa e a giro sul palo più lontano, crea sempre problemi alla retroguardia avversaria. Dopo questi consigli non vi resta che segnare direttamente su schema da calcio piazzato.

Il miglior schema di Fifa 17 per attaccare

 

 

Ogni gamer/allenatore ha il suo schema preferito: alcuni sono dei fanatici del 4-5-1 con tre trequartisti pronti a inventare per la punta centrale, mentre altri, seguendo l'esempio dei mister italiani, stanno adottando il 3-5-2 per coprire al meglio ogni zona del campo. In realtà lo schieramento migliore è il 4-3-3 da utilizzare insieme alla tattica "Possesso" che si può impostare prima di scendere in campo. Ma è necessario scegliere le giuste persone da mettere in campo: il regista deve avere le capacità di gestire il pallone anche nei momenti più difficili e di smistare la palla sia con il destro sia con il sinistro senza perdere di qualità. Invece, le due mezzali devono essere brave a inserirsi, ma anche a schermare il gioco degli avversari: i classici centrocampisti box-to-box. Infine le due ali: giocatori dalla velocità di base molta alta e con una facilità di dribbling che gli permetta di creare superiorità numerica. Infine, l'attaccante: non deve esser un fenomeno, ma deve avere il "fiuto del gol". Higuain sarebbe perfetto.

I migliori calciatori da acquistare nella modalità carriera di Fifa 17

Nella modalità Carriera ogni appassionato mette in mostra le proprie abilità da manager: partire con una squadra delle serie minori inglesi e portarla in trionfo fino alla Champions League è l'obiettivo e il sogno di ogni gamer. Ma quando i fondi a disposizione sono pochi, l'unica cosa da fare è ingegnarsi sul mercato scovando i migliori giovani spasi per il mondo. Ecco una lista delle giovani promesse di Fifa 17 da acquistare a poco. Per la porta Donnarumma sarebbe la scelta più logica, ma il Milan non lascia scappare il suo gioiello, quindi è necessario rivolgersi al Molde per cercare di prendere Horvath, nome sconosciuto, rendita assicurata. Tra gli attaccanti c'è solo l'imbarazzo della scelta, tra giovani stelle più o meno affermate del calcio mondiale: un tesoro nascosto di trova negli Stati Uniti e gioca nei Los Angeles Galaxy, Bradford Jamieson IV, che grazie alle doti atletiche può ricoprire tutti i ruoli del fronte offensivo. Se, invece, si è alla ricerca di qualche terzino ci si può sempre affidare alle due migliori scuole europeo: l'Arsenal e il Valencia.

Come difendere la palla a Fifa 17

 

 

Il grande lavoro di Electronic Arts lo si nota soprattutto durante gli scontri tra i calciatori: ora i gamer possono utilizzare gli arti superiori per difendere la palla dall'attacco degli avversari. Soprattutto per proteggere i palloni che arrivano dalla difesa, prendere posizione con il corpo è fondamentale. Un trucco per mettere fuori tempo i difensori avversari è premere il tasto L2 insieme alla levetta dell'analogico: si taglierà fuori l'avversario e si potrà far salire la squadra.

Come costruire la squadra perfetta in Fifa Ultimate Team 2017

 

 

Tra le modalità online offerte dal videogame, Fifa Ultimate Team 2017 è sicuramente quella più amata da parte dei tifosi: milioni di gamer pronti ad acquistare o conquistare le magiche bustine per trovare nuovi calciatori con cui migliorare il proprio team. Quest'anno Electronic Arts ha aumentato il numero di sfide da poter fare ogni settimana al fine di rendere anche più divertente la modalità di gioco. Ma il sogno di ogni giocatore è di costruire la squadra perfetta di Fifa Ultimate Team: l'impresa è ardua ma non impossibile. Tutto parte dallo schema di gioco che si vorrà utilizzare: a seconda dello schieramento tattico si potrà decidere su quali giocatore puntare. Un consiglio: non è necessario costruire la squadra dei fenomeni, avere in campo Messi e Cristiano Ronaldo non assicura la vittoria. L'importante è la chimica di squadra e per trovarla sono necessari alcuni trucchi da utilizzare in Fifa Utimate Team: sulle fasce si dovranno posizionare sempre calciatore complementari capaci di fare tutte e due le fasi di gioco, mentre a centrocampo ci dovrà essere sempre un mediano pronto a recuperare in difesa per posizionarsi tra un centrale e l'altro.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb