Un braccialetto progettato per controllare smartphone e tablet direttamente dal polso. È  Haloband, un device usa la tecnologia Near Field Communication e un’app dedicata. Realizzato in silicone chirurgico, ospita 3 unità (A, B e CloudZone), ciascuna della quali contiene un chip, un’antenna a spirale e uno strato di plastica adesivo per separare i diversi  punti sul braccialetto.

Il progetto è inoltre personalizzabile. Per questo l’utente è libero di decidere in qualunque momento le funzioni da associare ai vari pulsanti del bracciale. Le sezioni A e B sono usate per controllare lo smartphone mentre la CloudZone è concepita per fornire un servizio di cloud dedicato all’autenticazione e allo scambio di informazioni.

Haloband è inoltre impermeabile e non richiede una batteria separata. Sarà disponibile in sette diversi colori (nero, viola, rosso, giallo, verde, blu e bianco) e in cinque differenti taglie. Il suo peso sarà compreso tra i 10 e i 15 grammi. Il device è compatibile con smartphone e tablet Android (non ancora per iOS).

Il braccialetto è in fase di perfezionamento tant’è che è già in programma il rilascio delle API in previsione di futuri prodotti e servizi come le chiavi intelligenti e i pagamenti tramite cloud.

14 gennaio 2014

Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb