È un motore di ricerca, ma non solo. Plannify, lanciato poco più di un mese fa e ancora in versione beta, ha anche molte cose in comune con i più famosi social network. I suoi ideatori, Enrico Gennari, Carlo Scabin e Luigi Gioni, dell'incubatore di startup innovative Digital Magics, lo hanno infatti definito “il motore di ricerca di eventi, manifestazioni e spettacoli con funzionalità social”.

Plannify raccoglie circa 250mila eventi di vario genere (concerti, spettacoli, rassegne cinematografiche, fiere), che si svolgono in tutta Italia ogni mese. L’utente può accedervi tramite il proprio account Facebook o registrarsi e iniziare la ricerca, selezionando la propria città. Per alcuni eventi, è prevista anche la possibilità di acquistare i biglietti di ingresso direttamente dalla piattaforma, grazie a convenzioni con alcune società di intrattenimento e biglietterie online. Ciascun iscritto può scegliere l’evento a cui desidera partecipare, inserirlo in un’agenda virtuale e condividere il proprio appuntamento con gli altri utenti. Qui scatta la componente “social”: tutti possono commentare le scelte degli altri iscritti, unirsi all’evento in questione, invitare amici. Ma non finisce qui: una volta arrivati alla sagra o allo spettacolo, è possibile anche registrarsi attraverso Facebook. Il check-in sarà visibile ovviamente su Plannify.

Il motore di ricerca social
è un’occasione ghiotta anche per gli organizzatori di eventi: attraverso Plannify molti pr hanno l’opportunità di promuovere le proprie iniziative e raccogliere eventuali quote di partecipazione. Gli ideatori di Plannify stanno, inoltre, tentando anche di allargare le funzionalità offerte dal sito, arrivando a proporre eventi come le famose “cene sociali”, ossia cene organizzate con sconosciuti tramite i social network, molto in voga all’estero.

Plannify organizza il tuo tempo libero

Plannify è sicuramente un’iniziativa originale nel suo genere, poiché mette insieme su un’unica piattaforma caratteristiche disponibili separatamente su altri motori di ricerca o sui social network. In più è italiana, per la precisione veneta, a dimostrare il periodo positivo per le startup composte da giovani, specialmente del settore tecnologico.  E la visibilità e il successo ottenuti da Plannify ne sono la prova tangibile. Tanto che i suoi “padri” stanno ben pensando di guardare anche al pubblico straniero: è in fase di elaborazione la versione inglese del sito e i tre startupper veneti hanno preso contatto con alcune realtà estere, con l’obiettivo di lanciare Plannify fuori dall’Italia.

7 gennaio 2013

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb