login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Cosa cambia con l'arrivo del DMA europeo per Apple, Telegram e gli altri

Ascolta l'articolo

Il 1 novembre è entrato in vigore il Digital Markets Act (DMA), una legge Europea che potrebbe costringere i colossi del web a rivedere tutto il loro lavoro

dma unione europea Shutterstock

Si chiama Digital Markets Act (DMA) ed è una legge europea che è entrata in vigore il 1 novembre del 2022 e che promette di cambiare il mondo di internet che conosciamo oggi. L’obiettivo delle nuove regole è quello di costringere grandi nomi del web, come Google, Meta, Amazon, Apple e Telegram, e le altre società che producono piattaforme e applicazioni, a rendere i loro prodotti più interoperabili.

Le conseguenze della legge , stando a quanto affermato da Gerard de Graaf, funzionario dell'UE che ha contributo al DMA, dovrebbero essere veramente significative e potrebbero portare gli utenti ad interagire in maniera diversa con i dispositivi e con le diverse applicazioni esistenti. Adattarsi a queste norme più severe non sarà per tutti semplice.

Cosa cambia per Telegram, le app di messaggistica istantanea e altri

A dover cambiare sono soprattutto quelle grandi società che hanno cercato di creare dei prodotti esclusivi e che non interagiscono con altre realtà. Telegram, ad esempio, dovrebbe poter consentire di inviare messaggi verso altre applicazioni concorrenti, come WhatsApp, e viceversa.

I consumatori, con questa nuova legge, potranno utilizzare un’unica applicazione di messaggistica istantanea per inviare messaggi anche a chi utilizza soluzioni diverse. Ciò però potrebbe causare il calo degli iscritti ad alcune piattaforme e avere conseguenze negative sui lavoratori delle relative aziende.

Per il momento, il processo è ancora alle fasi d’inizio e queste ipotesi potrebbero richiedere tanto tempo prima di diventare realtà e Google, che già in passato è stato multato dall’Unione Europea a causa dei software proprietari preinstallati nei dispositivi Android, potrebbe subire delle nuove limitazioni ed essere costretto a cambiare la propria politica per ciò che riguarda alcuni dei suoi prodotti.

Anche Amazon rischia di dover rivedere alcune attività e prodotti come, ad esempio, i tablet Fire o gli e-reader Kindle. Ma la società che più potrebbe dover modificare tutto ciò che ha prodotto e che l’ha resa famosa è Apple.

I Tech-Quiz di Mister Plus

0/ 0
Risposte corrette
0' 0"
Tempo impiegato
Vai alla classifica

Cosa cambia per i dispositivi Apple

I dispositivi Apple sono da sempre stati creati ispirandosi al concetto di esclusività e con doviziosa attenzione alla qualità dei prodotti. Dopo aver dovuto adottare lo standard di connettività USB-C, che dovrà sostituire le porte Lightning su iPhone e iPad, la società, a causa della Digital Markets Act (DMA), dovrà procedere a nuovi adattamenti.

Su iPhone, iPad e tutti i prodotti di Apple dovranno essere disponibili anche app store di terze parti. Ciò significa che le applicazioni non dovranno più essere scaricate esclusivamente dall’App Store, come è avvenuto fino ad oggi, ma si potrà scegliere, ad esempio, di utilizzare Google Play.

A cura di Cultur-e
Addestramento IA non consentito: É assolutamente vietato l’utilizzo del contenuto di questa pubblicazione, in qualsiasi forma o modalità, per addestrare sistemi e piattaforme di intelligenza artificiale generativa. I contenuti sono coperti da copyright.
TecnologicaMente
Sei schiavo dello smartphone o padrone del tuo tempo?
Immagine principale del blocco
Sei schiavo dello smartphone o padrone del tuo tempo?
Fda gratis svg
Fai il test e scopri se è ora di un digital detox!
Fai il test gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.