Scordatevi il negozietto di elettrodomestici sotto casa. Ormai appartiene al passato. E, probabilmente, ben presto diremmo addio anche ai megastore di catene come Euronics, Mediaworld e Unieuro. Volenti o nolenti, il futuro degli acquisti di elettronica e gadget hi-tech passa e passerà sempre più attraverso le maglie della Grande Rete. E anche gli italiani, solitamente sempre restii quando di mezzo ci sono da fare acquisti online, stanno via via acquisendo “dimestichezza” con il mezzo. Lo dimostrano i dati dell’ultimo studio effettuato dalla Casaleggio e associati “E-commerce in Italia 2012”. Dal 2004 al 2001, il giro di affari dell’ecommerce italiano è lievitato da poco meno di 2 miliardi di euro a circa 19 miliardi. Solamente tra il 2010 e il 2011, il volume d’affari è salito del 32%. Un bel passo in avanti, insomma.

E il 6% circa di questi 19 miliardi di euro sono stati utilizzati per acquistare la cosiddetta elettronica di consumo: elettrodomestici e televisori, ma anche computer, macchine fotografiche digitali, tablet, smartphone e molto altro. La crescita di questo comparto rispetto al 2010 è stata del 18%. Il fenomeno è più che affermato e destinato a crescere in maniera esponenziale negli anni a venire. Tanto che le catene della grande distribuzione elettronica sono corse ai ripari aprendo i loro negozi online. Potrete quindi sempre acquistare da Euronics, Mediaworld, MarcoPolo o Unieuro senza dover uscire da casa e approfittando di offerte speciali che, magari, non troverete presso i punti vendita fisici. La spedizione, come per tutti i siti di ecommerce, verrà effettuata a casa tramite corriere, ma non è da scartare a priori l’opzione del “Prenota e ritira”: potrete ritirare direttamente presso il punto vendita a voi più vicino, pagando però il prezzo del negozio online.

Comunque, se proprio non volete sentir parlare delle grandi catene della distribuzione - magari avversione congenita a qualsiasi cosa che non sia virtuale - potrete sempre rivolgervi a quei siti che non hanno altra interfaccia se non quella Web. Come ad esempio Amazon, il più famoso store online a livello mondiale. Praticamente è una sorta di centro commerciale virtuale dove potrete trovare di tutto: dai libri (of course) agli attrezzi per il giardinaggio, passando per scarpe, borse, orologi. E naturalmente elettronica di consumo. Inutile, o quasi, stare qui a farti la predica sui vantaggi che Amazon offre ai clienti: prezzi bassi (e in alcuni casi bassissimi), facilità di acquisto e spedizione in pochi giorni. Insomma, se non avete necessità di chiedere consigli ai commessi, potreste farci un pensierino.

Da non sottovalutare, poi, l’opzione Ebay. La baia virtuale più famosa al mondo è sempre il posto migliore dove guardare se siete alla ricerca dell’offerta del momento e non vi interessa che il vostro gadget tecnologico sia nuovo. Certamente potete trovare anche oggetti nuovi di fabbrica, ma se proprio badate alla sostanza (prezzo) piuttosto che all’apparenza (oggetti nuovi), Ebay è ciò che fa al caso vostro.

E a proposito di prezzi, un’occhiata a quei siti che offrono la possibilità di compararli tra vari negozi online non fa mai male. Quindi, prima di effettuare un acquisto, è sempre consigliabile visitare siti come Kelkoo o TrovaPrezzi per vedere se l’offerta che abbiamo trovato è realmente conveniente.

Infine c’è da valutare l’ultima frontiera delle spese online: quella degli acquisti di “gruppo” tramite coupon. Messa così sembra chissà che cosa, ma se diciamo Groupon, immaginiamo che ti si accende la lampadina. Certo, non troverai esattamente tutto ciò che ti serve, ma quando c’è l’offerta puoi pur star sicuro che è il prezzo più basso che puoi trovare in Rete.

 

23 novembre 2012

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb