Semplicemente Hitman. Un ritorno alle origini per il nuovo capitolo della serie dedicata all'Agente 47: nessun sottotitolo aggiuntivo, nessun nome di città o qualche missione speciale. Solamente il nome che da ormai sedici anni ha reso famoso il killer per antonomasia, capace di uccidere sceicchi e boss malavitosi senza lasciare alcuna traccia. Ma il titolo non è l'unica novità introdotta nel nuovo Hitman: il videogioco sarà distribuito a spezzoni, ogni mese uscirà un nuovo capitolo della serie ambientato in una città diversa. La prima capitale a prestare il proprio nome per le avventure dell'Agente 47 è Parigi, in seguito sarà la volta dell'Italia, del Marocco, della Tailandia, degli Stati Uniti e infine del Giappone. Una scelta coraggiosa quella intrapresa da Square Enix e dalla software house IO Interactive e che ha ricevuto molte critiche da parte dei fan della serie.

 

 

Hitman – Episodio 1 (questo il nome di presentazione del primo capitolo) è ambientato nella Ville Lumiére e vedrà coinvolto l'Agente 47 in diverse situazioni pericolose, tra uccisioni e fughe da architettare. Nonostante lo spezzettamento del videogame, la struttura di base rimane sempre molto simile: il killer sarà impegnato in diverse missioni da portare a termine, stando attento a non essere scoperto dalle guardie e sfruttando ogni minima imperfezione per colpire il più velocemente possibile. Ogni azione dovrà essere pensata accuratamente, tenendo conto dei movimenti dei nemici e degli obiettivi da raggiungere.

Per gli amanti della serie, non ci sono grossi cambiamenti sotto il profilo del gameplay: come evidenziato dalle recensioni della stampa di settore, il videogioco rimane fedele alle sue caratteristiche. Uno stealth d'avventura in piena regola, come nelle più belle abitudini di Hitman. Se vi state chiedendo come si gioca a Hitman – Episodio 1, seguite il resto della recensione.

Tutorial e poi Parigi

 

 

Prima di iniziare con l'avventura parigina, Square Enix ha pensato bene di far riassaporare al giocatore alcune delle caratteristiche principali di Hitman. Il tutorial è ambientato venti anni prima rispetto alla missione che si svolgerà a Parigi. La prima parte del prologo vede impegnato l'Agente 47 a Sidney, a bordo di uno yacht ormeggiato nel porto. Tutte le azioni sono accompagnate dalla voce dell'agente Burnwood, che insegnerà al giocatore alcuni trucchi del mestiere. Nella seconda parte del tutorial, invece, il gamer dovrà uccidere un vecchio generale dell'Unione Sovietica, logicamente senza lasciare nessuna traccia. Terminata l'introduzione, finalmente l'Agente 47 potrà diventare il protagonista di Hitman episodio 1.

Parigi, alla scoperta della Ville Lumiére

 

 

Uccidere senza farsi scoprire è l'essenza di Hitman: travestimenti, strategie da adottare e fughe da progettare, senza tralasciare il minimo particolare. L'ambientazione è un antichissimo palazzo parigino, dove è in corso una festa organizzata dai professionisti dell'alta moda: l'Agente 47 dovrà uccidere dei pericolosissimi leader di un'organizzazione terroristica. Sebbene tutta la storia si dipani all'interno dell'antica villa, le missioni variano ogni volta sia per gli obiettivi da raggiugere sia per le modalità d'entrata e d'uscita del protagonista

Travestimenti e dosi letali di veleno

 

 

Square Enix e IO Interactive non hanno cambiato la struttura del gioco, Hitman – Episodio 1 rimane uno stealth d'avvenuta per palati fini e per menti argute. Per portare al termine le missioni e uccidere l'obiettivo finale senza farsi scoprire è necessario studiare un piano d'attacco, rispettando le regole imposte dal gioco. È importante adattarsi a ogni situazione, modificando la propria strategia a seconda dell'evolversi dei fatti. Studiare ogni minimo dettaglio dei propri nemici è importantissimo per scoprire eventuali buchi nella difesa avversaria.

Per avvicinarsi al bersaglio da eliminare, il protagonista dovrà travestirsi e gettarsi in mezzo alla folla, facendo attenzione a non farsi smascherare: un inserviente può riconoscervi e far scattare l'allarme. Rispetto ai capitoli precedenti le armi sono inutili: un colpo di pistola non fa altro che attirare l'attenzione delle guardie.

Ogni singolo dialogo scambiato tra i camerieri o gli addetti alle pulizie può fornire dei validi suggerimenti da adottare in ottica futura o far scoprire degli oggetti da utilizzare durante la pianificazione dell'uccisione.

Rigiocare all'infinito

 

 

Una volta completata una missione può essere rigiocata all'infinito con obiettivi diversi, cambiando le regole d'ingaggio o gli strumenti da utilizzare durante l'uccisione. Il giocatore può cambiare il livello di difficoltà e togliere alcuni aiuti presenti sulla mappa e rendere il tutto più complicato. Nonostante cambino gli obiettivi e il gioco diventi più complicato, dopo aver ripetuto la stessa missione per tre, quattro volte il gioco diventa leggermente noioso.

Modalità secondarie

A rendere il videogame più longevo ci pensano le modalità secondarie, ambientate nelle tre diverse location presenti nel primo episodio di Hitman. Nella prima modalità, il giocatore dovrà uccidere due inservienti presenti all'interno della villa, mentre nelle altre missioni sarà impegnato nelle ambientazioni del tutorial. Nella modalità online, invece, sarà possibile ottenere dei Contratti "di lavoro" dagli altri player, che imposteranno regole e obiettivi ben precisi da rispettare.

Grafica e aspettative future

 

 

Il motore grafico della software house IO Interactive se la cava alla grande, regalando una grafica perfetta anche nei minimi dettagli, nonostante le presenza di fastidiosi bug che alterano in alcuni casi l'evoluzione del gioco. La parte narrativa di Hitman – Episodio 1 è ancora minima, con pochi spezzoni parlati e una storia solo accennata. I prossimi capitoli saranno fondamentali per dare un giudizio definitivo del videogame distribuito da Square Enix. L'appuntamento è in Marocco per i primi giorni di aprile: il nuovo episodio può essere acquistato a 9.99 euro, mentre sarà gratuito per tutti coloro che hanno comprato il pacchetto Hitman Full Experience.

Recensioni

  • Ign.it. È ancora presto per esprimere un parere, ma il nuovo capitolo di Hitman sviluppato da Square Enix in collaborazione con IO Interactive ha tutte le carte in regola per essere un gioco divertente e che appassionerà larga parte dei fan della serie. La location è ben realizzata e il gameplay ricalca le passate esperienze con protagonista l'Agente 47. Francesco Destri del portale dedicato ai videogame Ign.it è fiducioso per il futuro di Hitman, se le premesse saranno mantenute il videogame potrà solo aumentare l'otto provvisorio assegnatogli dal giornalista. Uno dei pochi difetti da segnalare l'Intelligenza Artificiale, non a livello di un gioco stealth d'avventura

 

 

  • Spaziogames.it. Un po' più duro nelle opinioni Aligi Comandini del sito Spaziogames.it. Nonostante un gameplay molto solido e in linea con la storia della serie, sono troppe le imprecisioni per non destare qualche perplessità all'appassionato. I bug presenti inficiano la bellezza del videogame, l'intelligenza artificiale non è sempre attenta ai movimenti dell'Agente 47 e inoltre, l'uscita a tappe va a inficiare l'arco narrativo che risulta troppo breve e poco appassionante. Ci sono comunque aspetti da salvare, come la splendida location e un ottimo tutorial che permette anche ai non esperti di capire le dinamiche principali di Hitman. Per il momento il videogame si merita un 7,5
  • Multiplayer.it. Il primo approccio è sicuramente positivo, in attesa degli sviluppi futuri della serie. Questo il commento di Davide Spotti di Multipalyer.it, che assegna a Hitman – Episodio I un otto in pagella. Il gameplay del gioco è rimasto più o meno lo stesso con piccole variazioni sul tema che ne hanno impreziosito la bellezza. Il gamer sarà sempre impegnato a studiare nuove strategie e ad adattare il proprio gioco sul movimento e sulle decisioni prese dagli avversari. Ancora poco significativo l'arco narrativo, che potrebbe essere il punto debole del videogame
  • Everyeye.it. Hitman è un titolo coraggioso e che si è messo in gioco in un momento in cui innovare i rapporti tra l'utente e lo sviluppatore è fondamentale. Square Enix ha rischiato con una distribuzione spezzettata e sta cercando di attrarre nuovi utenti sia con un prezzo di lancio molto competitivo sia attraverso un gameplay particolare, che fa della purezza il suo tratto principale. Si ritorna ai tempi in cui la scaltrezza del giocatore era una caratteristica fondamentale per andare avanti nel gioco, senza l'iuto del computer o suggerimenti provenienti dall'esterno. Se Hitman manterrà le promesse e migliorerà alcuni errori tecnici presenti, il 7.8 assegnato da Francesco Fossetti del portale Everyeye.it non potrà che aumentare

 

 

  • Ign.com. Hitman - Episodio I riesce a combinare il meglio dei due capitoli precedenti, creando un titolo che fa divertire sia l'appassionato sia il neofita del genere stealth – d'avventura. Il gioco mostra alcune cose incoraggianti per il futuro nonostante dei tempi d'attesa molto lunghi per i caricamenti e un'intelligenza artificiale molto spesso rivedibile. Tutto sommato il giudizio del giornalista Luke Reilly del sito internazionale Ign.com è positivo e assegna a Hitman un bel 7.9.
A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb