C'è chi si ostina ancora a dire che non esiste. Ma ognuno di noi, in cuor proprio, sa qual è la verità. Babbo Natale esiste e in queste ore è già in viaggio per consegnare doni e regali ai bambini (e non) di tutto il mondo. La conferma, se fosse necessario, arriva anche da Google e Microsoft, che in queste ore stanno seguendo, città dopo città, villaggio dopo villaggio, casa dopo casa, il viaggio dell'uomo vestito di rosso.

In viaggio con Google

Dalle parti di Mountain View quest'anno hanno fatto le cose davvero in grande. Dopo aver fatto salire l'attesa nei giorni passati con il lancio di alcuni giochi a tema, dalla nottata di ieri seguono il viaggio di Babbo Natale passo dopo passo. Il Santa's tracker di Google permette di accedere alla mappa e seguire i vari spostamenti di Babbo Natale, di conoscere l'ultima città in cui è stato e quella in cui sta per arrivare. Nella parte bassa della schermata, inoltre, si possono visualizzare alcune statistiche relative al viaggio, come il numero di chilometri già percorsi e il numero di regali già consegnati.

 

La cabina di regia del tracker di Google

 

Premendo sull'icona di Google Maps (in alto a sinistra nella schermata) è possibile visualizzare il punto esatto in cui si trova la slitta trainata da Rudolf e le altre renne, così da poter capire come si sta muovendo Babbo Natale e il percorso che compirà prima di giungere a casa. E, dato che ormai tutti hanno almeno un profilo social, lui non poteva fare eccezione. Nella schermata principale compaiono, di tanto in tanto, gli aggiornamenti di stato scritti direttamente da Babbo Natale mentre è in volo sulla slitta.

 

I regali sono stati già caricati

 

E per tutti i possessori di uno smartphone o tablet Android, è disponibile un'applicazione che permette di seguire gli spostamenti dallo schermo del proprio dispositivo mobile.

In viaggio con Microsoft

A Redmond, però, non sono da meno. Microsoft, avvalendosi della collaborazione dei tecnici del NORAD (North America Aerospace Defense Command, comando di difesa aerospaziale del Nord America) ha realizzato un tracker che permette di seguire gli spostamenti di Babbo Natale su una mappa tridimensionale.

 

Il viaggio di Babbo Natale con Microsoft

 

Il NORAD Santa, una tradizione che negli Stati Uniti va avanti da decenni, è preciso al millimetro o quasi e permette di visualizzare l'ultima città visitata, la successiva e il tempo che manca prima “dell'approdo”. Tra le altre statistiche, anche il numero di regali già consegnati dall'uomo in rosso.

Dalla homepage, infine, è possibile accedere ai file segreti del NORAD, che permettono di scoprire ogni minimo segreto su Babbo Natale e sul viaggio “infinito” che compie ogni anno.

 

24 dicembre 2013

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb