Le ore che gli utenti passano sui vari social media aumentano con il passare degli anni: l'ultimo rapporto redatto da We are Social, società esperta in pubbliche relazioni e social network, stima che gli italiani trascorrano due ore e mezzo ogni giorno sui vari Facebook, Twitter, Instagram e LinkedIn. Tempo che, solitamente, si tenta di ritagliare e rubacchiare durante altre attività che si svolgono nel corso della giornata: dal lavoro alle pause pranzo, dai viaggi sui mezzi pubblici a poco prima di andare a letto. Un'attività che, tra le altre cose, non porta vantaggi economici diretti: mentre i gestori delle reti social ricavano molto denaro dalla nostra presenza online, gli utenti svolgono questo secondo lavoro in maniera del tutto gratuita. O almeno così era fino alla fine del 2014.

Cos'è Tsu

Lanciato ad ottobre 2014, Tsu è un nuovo social network che prova a differenziarsi rispetto alle altre reti sociali premiando gli utenti per l'attività che svolgono online. Ogni iscritto è pagato a seconda del materiale che posta sul proprio account, partecipando così a una redistribuzione degli introiti pubblicitari generati dalla piattaforma social. Un'idea che sembra funzionare, dato che nei primi mesi di vita Tsu ha raccolto più di due milioni di utenti, attratti dalla possibilità di guadagnare qualche dollaro/euro dai loro post.

Tsu, inoltre, è disponibile anche per dispositivi mobili - piattaforma iOS, Android e Windows Phone - così che sia possibile collegarsi anche da smartphone e tablet.

 

Tsu

 

Come funziona

Per potersi iscrivere a Tsu è necessario l'invito da parte di uno degli utenti già registrati alla piattaforma. Se non si conosce nessuno, basta cercare su un motore di ricerca e si troverà il nome di qualche utente ben disposto a invitarvi. Infatti, uno dei modi per poter guadagnare è invitare persone ad iscriversi a Tsu.

Ricevuto l'invito, è necessario registrarsi alla piattaforma inserendo alcuni dati personali (nome utente, email, nome e cognome). Completate le formalità burocratiche si può iniziare a condividere post, foto e filmati con gli altri iscritti. L'interfaccia utente è molto simile a quella di Facebook, con una timeline al centro, dove sono mostrati tutti i post dei vostri amici (che in questo caso sono chiamati follower, riprendendo il gergo inventato da Twitter) senza nessun filtro da parte dell'algoritmo di Tsu. La parte destra dell'account è dedicata agli hashtag più utilizzati del momento, mentre la parte sinistra ai servizi offerti dal social network.

Guadagnare (poco) con Tsu

Per potere iniziare a monetizzare con i propri contenuti, al primo accesso è necessario attivare la voce Bank: da questo momento ogni link postato, farà guadagnare all'utente qualche centesimo di dollaro.

Ts? distribuisce ai propri utenti il 90% dei guadagni pubblicitari generati da ogni post: l'ammontare è calcolato grazie ad un apposito algoritmo sviluppato dallo staff. La somma, infatti, non è interamente attribuita all'autore del post, ma è redistribuita tra tutti gli utenti imparentati con l'account con una modalità chiamata "Albero genealogico". Ad esempio, se un post genera introiti per cento euro, dieci finiranno nelle tasche di Tsu per poter finanziare la piattaforma mentre i restanti novanta saranno distribuiti agli utenti in maniera più o meno proporzionale.

 

Distribuzione guadagni Tsu

 

L'autore del post intascherà quarantacinque euro, trenta euro saranno dati all'utente X che lo ha invitato, dieci dollari all'utente Y che ha invitato l'utente X. Non bisogna farsi però trarre in inganno: quello appena scritto è solo un esempio di come la piattaforma funziona e di come sono ridistribuiti gli introiti. In realtà, dalle esperienze che raccontano molti utenti, le cifre guadagnate per ogni post sono molto inferiori, nell'ordine dei centesimi di dollaro.

Postare contenuti originali

Ts? offre ai propri utenti anche la possibilità di monitorare l'andamento dei propri post attraverso la sezione Analytics: più il contenuto è condiviso, più soldi saranno accreditati agli utenti. I post che attraggono maggiormente i like degli utenti sono quelli originali, creati direttamente dall'immaginazione degli iscritti alla piattaforma.

 

Tsu Analytics

 

I limiti della piattaforma

Al momento Tsu mette dei paletti ai propri utenti, limitando il numero dei post e di fan. In ventiquattro ore è possibile aggiornare il proprio stato con link e foto al massimo per quaranta volte, mentre si possono seguire non più di mille persone. Mentre sul fronte del bankroll accumulato, si può richiedere il pagamento da parte di Ts? solamente una volta raggiunti i cento dollari.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb