Tra le app di dating e i siti di incontri Tinder è uno dei più famosi. Diffuso tra persone di ogni genere, età e orientamento sessuale è una delle soluzioni più efficaci per chi vuole fare nuove conoscenze, è in cerca di avventure o vuole dare una svolta alla propria vita trovando l’anima gemella.

Dopo un iniziale scetticismo, dovuto principalmente ai timori per la propria privacy, Tinder ha trovato il favore di molti utenti del web grazie alla sua estrema semplicità di utilizzo e al gran numero di iscritti, che facilita il raggiungimento dei propri obiettivi.

Adottando alcune accortezze e buone norme di comportamento, sulla piattaforma si può allargare la propria rete sociale, avendo esperienze positive e piacevoli nella maggior parte dei casi. In caso di problemi, Tinder è pronto a tutelare i propri iscritti accogliendo segnalazioni e lamentele.

Tinder, la storia del sito di dating più famoso

Tinder applicazione

CeltStudio / Shutterstock.com

Tinder è un’applicazione di dating con funzionalità avanzate che la fanno avvicinare ad un social network, al pari di Facebook, TikTok ed Instagram. Fondata da Sean Rad, Jonathan Badeen, Whitney Wolfe e altri collaboratori, la sua prima versione è stata lanciata nel 2012, quando il progetto era inglobato all'interno di Hatch Labs.

La promozione parte all’interno delle università, tra gli studenti che iniziano a testare il servizio. Nel giro di soli due anni, Tinder aveva raggiunto circa un miliardo di swipes al giorno, l’attività che mette in contatto le persone sull’applicazione. In breve tempo, il successo è stato globale e sempre più persone nel mondo hanno deciso di utilizzare la piattaforma per conoscere nuove persone e incontrarle nella vita reale.

Non sono mancate delle difficoltà, come le diatribe interne tra i fondatori che sono finite in tribunale e hanno rischiato di minare il progetto. Oggi Tinder fa parte di Match Group, società quotata in Borsa che detiene anche altre app e siti di incontri.

Tinder, come utilizzare l’app di incontri

Tinder, dating applicazione

Shutterrstock

Tinder è molto semplice da utilizzare. Vi si può accedere da desktop, recandosi sul sito ufficiale della piattaforma e facendo il login, o utilizzando l’apposita applicazione realizzata per i dispositivi mobili e compatibile con sistema operativo iOS e Android.

Per iniziare a fare nuove conoscenze, occorre innanzitutto registrarsi a Tinder e creare un profilo personale. Per farlo è necessario inserire il proprio numero di telefono o un indirizzo e-mail e verificarlo quando richiesto. Per velocizzare la procedura, si può utilizzare un account Facebook, Google o Apple già esistente.

Il processo di creazione di un profilo è molto veloce. L’utente può scegliere a propria discrezione se renderlo ricco di informazioni o mostrarne in misura ridotta.

Il profilo deve essere completato con il proprio nome, l’età, una breve descrizione di sé stessi (interessi, aspetto fisico o una frase che riesca a catturare l’attenzione degli altri utenti) e una o più foto, che possono essere recuperate da Facebook o Instagram o aggiunte manualmente. Si possono inserire ulteriori informazioni, come la scuola o l’università frequentata o la musica ascoltata.

Passaggio fondamentale per avere una piacevole esperienza su Tinder e raggiungere lo scopo per il quale ci si è iscritti alla piattaforma è l’impostazione corretta delle preferenze. I profili degli altri iscritti verranno mostrati in base alle proprie dichiarazioni. Occorre indicare se si è interessati a uomini, a donne o a entrambi, il range d’età e la distanza geografica massima, espressa in kilometri, che deve esserci tra una persona e l’altra.

A questo punto si può iniziare a cercare la propria anima gemella, un’amicizia speciale o solo qualcuno con cui trascorrere brevi lassi di tempo. Sullo schermo appariranno, uno alla volta, i profili più idonei, selezionati dall’algoritmo in base alle preferenze dichiarate e alla propria città di residenza.

Per dimostrare apprezzamento per un profilo, occorre fare clic su un cuoricino o, al contrario, premere sul bottone a forma di x e continuare a visualizzare le altre persone suggerite. Se la persona per cui si è segnalato il proprio gradimento fa lo stesso, mettendo un cuoricino sul profilo dell’utente, si ottiene un match. Si aprirà una pagina con l’invito ad avviare una conversazione. 

I messaggi inviati su Tinder non possono essere annullati o cancellati. Si può eliminare un’intera conversazione solo se si annulla un match. Quest’ultima è un’azione irreversibile: una volta presa la decisione non sarà più possibile tornare indietro e avviare di nuovo la chat con l’utente.

Tinder è attento alla sicurezza dell’utente. Di fronte a comportamenti scorretti o sospetti, si può segnalare un match, bloccando qualsiasi possibilità di interazione.

Quando un profilo colpisce l’attenzione in modo particolare si può apporre un super-like (una stellina blu) che verrà mostrato all’altra parte. Se si vuole avere maggiore possibilità di ottenere un match si può applicare un boost al proprio profilo, incrementandone la visibilità.

Tinder: gli abbonamenti disponibili

Tinder, incontri online

Alex Photo Stock / Shutterstock.com

Tinder può essere utilizzato gratuitamente, ma per rimuovere alcuni limiti e avere maggiori opportunità di match e di incontrare una persona affine, si possono sottoscrivere degli abbonamenti periodici che danno accesso a dei benefici.

Tinder Plus, proprio come la versione gratuita di Tinder, permette match, chat e meet, senza limiti di likes e di rewinds. Con questo piano, sparisce dalla piattaforma ogni forma di inserzione pubblicitaria da parte di terzi.

Tinder Gold, aggiunge ai vantaggi di Tinder Plus la possibilità di apporre cinque super-likes a settimana, di avere un boost mensile e di sapere chi guarda il proprio profilo. Con Tinder Platinum si ottiene tutto ciò che è già stato menzionato, più i like prioritari, la capacità di vedere tutti i like apposti negli ultimi sette giorni e di inviare un messaggio agli altri utenti prima del match.

Per saperne di più: Migliori siti e app di incontri

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb