Introdotto in via sperimentale con la dichiarazione dei redditi 2016, il 730 precompilato continua a evolvere e migliorare, offrendo ai contribuenti italiani dati fiscali sempre più precisi e puntuali. Nato con l'obiettivo di semplificare la compilazione della dichiarazione dei redditi e, a regime, rendere meno necessaria l'assistenza da parte di professionisti e CAF, il 730 online è stato via via perfezionato e integrato con dati di spese mediche e veterinarie, ristrutturazioni e spese per l'istruzione dei figli.

Il 730 2018, in particolare, introduce diverse novità tese a facilitare ulteriormente la presentazione della dichiarazione dei redditi. L'Agenzia delle Entrate ha integrato altre voci di spesa e detrazione, fornendo ai contribuenti una dichiarazione precompilata più completa ed esatta rispetto agli anni passati. Inoltre, grazie alle indicazioni e ai suggerimenti presenti sul portale dell'Agenzia delle Entrate, si potranno apportare modifiche e integrazioni direttamente a casa.

 

Arriva il tempo del 730

 

Novità 730 2018 precompilata

Diverse le novità che i contribuenti troveranno nel loro 730 online. Le detrazioni d'imposta e deduzioni d'imponibile già previste negli anni passati sono state integrate con i dati forniti farmacie, cliniche private e studi medici; i bonifici delle ristrutturazioni; spese per assicurazioni; spese per istruzione (sia primaria che universitaria e asili nido) e le erogazioni liberali effettuate a enti del terzo settore (come, ad esempio, beneficienza e altre donazioni fatte a ONLUS o simili). In questo modo, il 730 2018 precompilato sarà completo in ogni sua parte e avrà bisogno di interventi minimi da parte del contribuente o di professionisti che lo assistono nella presentazione della dichiarazione dei redditi.

L'Agenzia delle Entrate, inoltre, ha realizzato una guida di supporto interattiva e semplificato ulteriormente le procedure per la modifica e l'integrazione del 730 online. Nel caso in cui il contribuente debba apportare dei cambiamenti ai dati presenti online, potrà fare da sé grazie alla compilazione assistita: un editor online permetterà di aggiungere o eliminare spese, che saranno aggiunte direttamente nel quadro E della dichiarazione.

Date e scadenze 730 online

Come ogni anno dalla sua introduzione, il 730 precompilato è disponibile online a partire dal 16 aprile 2018. I contribuenti avranno a disposizione circa 2 settimane per scaricarlo ed, eventualmente, integrarlo. La dichiarazione precompilata può essere inviata telematicamente all'Agenzia delle Entrate dal 2 maggio 2018 fino al 23 luglio dello stesso anno. Discorso leggermente diverso per i lavoratori autonomi che dovranno presentare il modello Redditi (Uni.Co. fino allo scorso anno): la loro dichiarazione precompilata sarà disponibile sul portale dell'Agenzia delle Entrate a partire dal 10 maggio 2018 e avranno tempo fino al 31 ottobre dello stesso anno.

 

730 precompilato online

 

Come accedere al 730 precompilato

Per poter scaricare la dichiarazione precompilata online sarà necessario avere delle credenziali d'accesso e identificative che siano compatibili con i sistemi della Pubblica Amministrazione. Il 730 precompilato potrà essere consultato, scaricato ed eventualmente modificato grazie alle credenziali SPID, il sistema pubblico di identità che permette di accedere a tutti i servizi online della PA digitale. Lo SPID, comunque, non è l'unica chiave d'accesso al 730 online: potranno consultare la dichiarazione precompilata anche i contribuenti in possesso delle credenziali Fisconline, le credenziali dell'INPS e quelle di NoiPA.

Come funziona 730 online

Come già detto, la dichiarazione precompilata 2018 dovrebbe già contenere tutti i dati necessari alla sua presentazione (reddito, imposte e detrazioni) dei circa 30 milioni di contribuenti che possono accedere all'area riservata dell'Agenzia delle Entrate. I dati per la compilazione sono stati ricavati sia dalle dichiarazioni degli anni precedenti, sia dalle comunicazioni inviate all'Agenzia da banche e assicurazioni, dalle ASL, farmacie, studi medici e cliniche, ditte edili e chiunque altro fosse in possesso di dati e documenti utili alla compilazione delle dichiarazioni.

 

Calcolo 730

 

Per presentare il 730 online, dunque, sarà sufficiente accedere utilizzando una delle modalità indicate in precedenza, scaricare la dichiarazione e verificare che tutto corrisponda ai dati in proprio possesso. Se così dovesse essere, basterà inviare il 730 2018 precompilato all'Agenzia delle Entrate dopo aver inserito i dati del sostituto d'imposta e indicato a chi destinare l'8, il 5 e il 2 per mille.

In caso contrario, invece, si potranno apportare modifiche (sia autonomamente, sia con il supporto di un professionista) direttamente online, grazie alla funzionalità di compilazione assistita.

19 aprile 2018

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb