Può capitare, come accade nella vita di tutti i giorni, che si voglia troncare un'amicizia virtuale su Facebook, Twitter o qualunque altro social network, togliendo l'amicizia (su Facebook) o smettendo di essere un follower (su Twitter e Instagram). Nei casi più gravi, però, si può ricorrere a una sorta di “arma finale”: bloccare l’utente e fare in modo di non ricevere più notizie dal contatto.

Come bloccare una persona su Facebook

Nel caso in cui non valga più la pena mantenere in piedi l’amicizia virtuale, bloccare su Facebook qualche utente richiede giusto una manciata di secondi.

 

Bloccare su Facebook

 

Sarà sufficiente accedere al profilo di chi si intende bloccare su Facebook, cliccare sul pulsante con i tre puntini in orizzontale (in alto a destra, all’interno del riquadro della foto di copertina) e, nell’elenco a discesa che compare, scegliere la voce “Blocca”.

 

Bloccare e sbloccare su Facebook

 

In alternativa, si può cliccare sull’icona di “Controllo della Privacy”(bottone con lucchetto in alto a destra nella barra principale) e selezionare l’opzione “Qualcuno mi infastidisce. Come faccio a farlo smettere?”. Si aprirà una piccola finestra con un campo dove inserire i nomi degli utenti da bloccare su Facebook. Cliccando sul link “Vedi tutti gli utenti bloccati”, si potrà accedere alla propria “black list” e verificare quali utenti sono bloccati. Dalla lista, inoltre, sarà possibile sbloccare su Facebook cliccando sul pulsante “Sblocca” che compare alla destra del nome.

 

Bloccare su Facebook

 

Esiste anche una terza via per bloccare su Facebook: cercare l’utente all’interno della propria lista amici, soffermarsi sul nome del contatto e attendere che compaia la “finestra riassuntiva” con le informazioni sull’amico. A questo punto sarà sufficiente portare il cursore sul pulsante “Amico” e attendere che compaia un menu a scomparsa: tra le varie opzioni sarà presente anche “Blocca”.

Come bloccare un utente su Twitter

Bloccare un utente su Twitter è un’operazione più semplice di quanto si possa pensare. Sarà sufficiente accedere all’account della persona da bloccare su Twitter, cliccare sul bottone con l’icona dell’ingranaggio e, nel menu a scomparsa, selezionare la voce “Blocca o segnala”.

 

Bloccare su Twitter

 

Comparirà una nuova finestra nella quale selezionare l’opzione che più fa al proprio caso.

 

Sbloccare su Twitter

 

Lo stesso procedimento è valido per sbloccare su Twitter dei profili fermati in precedenza: individuato l’account, è sufficiente cliccare sul pulsante con l’icona a forma di ingranaggio e scegliere “Sblocca”.

Come bloccare qualcuno su Google+

Allo stesso modo, bloccare su Google+ richiede uno sforzo minimale.

 

Bloccare su Google+

 

Dopo aver trovato chi bloccare su Google+ ed essere entrati sul profilo, si dovrà cliccare sul pulsante con l’icona con l’angolo rivolto verso il basso (simile al segno di spunta) e scegliere l’opzione “Segnala/Blocca”.

 

Bloccare su Google+

 

Si aprirà una nuova finestra dove poter selezionare alcune opzioni relative all’operazione che si sta per compiere: bloccare “normalmente” l’utente oppure segnalarlo ai gestori della rete sociale di Big G per uno dei tanti motivi riportati. 

Come bloccare un follower su Instagram

Per bloccare su Instagram qualche utente con troppa voglia di fare foto e utilizzare filtri (o che produce contenuti ritenuti non idonei) non si dovrà far altro ché accedere al profilo personale dell’utente, premere sul pulsante con l’icona dei tre puntini in verticale (se Android) o sull’icona con riquadro e freccia verso destra (se iOS) e, dal menu che compare, scegliere l’opzione “Blocca utente”.

 

Bloccare su Instagram

 

Prima di bloccarlo definitivamente, il social di condivisione fotografica chiederà conferma dell’operazione. Per sbloccare su Instagram una persona bloccata in precedenza si dovrà accedere nuovamente al profilo, cliccare sui tre puntini in verticale (se Android) o sull’icona con riquadro e freccia verso destra (se iOS) e scegliere “Sblocca”.

Come bloccare su LinkedIn

Anche il social network lavorativo per eccellenza dà la possibilità di bloccare degli utenti con cui non si vuole avere nulla a che fare.

 

Bloccare su LinkedIn

 

Per bloccare su LinkedIn si dovrà accedere al profilo dell’utente, portarsi con il cursore del mouse sulla freccia rivolta verso il basso all’interno del riquadro con le informazioni personali dell’utente e, dal menu, scegliere l’opzione “Blocca o segnala”.

 

Sbloccare su LinkedIn

 

Per sbloccare su LinkedIn una persona precedentemente bloccata si dovrà portare il cursore sulla propria foto profilo in alto a destra e cliccare su “Gestisci” in “Privacy e Impostazioni”. Nella nuova schermata cliccare sul link “Gestisci gli utenti bloccati” e scegliere chi potrà tornare a interagire con voi.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb