Grazie ad un’iniziativa del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal 2016 i neo-diciottenni possono usufruire di un importante beneficio, che gli consente di accrescere il proprio bagaglio culturale: è il Bonus Cultura, che si può richiedere e gestire attraverso la piattaforma online 18 app.

Il Bonus Cultura ammonta a 500 euro che i giovani possono richiedere entro i tempi previsti e spendere tenendo conto di alcuni limiti e regole. Non sono acquistabili tutti i beni e servizi desiderati, ma solo quelli culturali che appartengono a determinate categorie stabilite dal bando.

Gli acquisti si possono fare in tantissimi punti vendita che si sono abilitati. Sono presenti sia store fisici su tutto il territorio italiano, sia shop online, che hanno dedicato intere sezioni al Bonus Cultura. Tra questi vi è Amazon, la più grande Internet company al mondo e vero e proprio punto di riferimento per gli utenti del web che amano lo shopping online.

Amazon, per facilitare l’acquisto sulla piattaforma, ha deciso di dare delle chiare indicazioni ai ragazzi su quali prodotti possono inserire nel carrello e pagare sfruttato il Bonus Cultura. Quest’ultimi sono contrassegnati con l’icona di 18 app, la web app per la gestione del benefici e l’emissione dei buoni spesa.

Bonus Cultura: come è possibile spenderlo

shopping online su amazon 

Elpisterra / Shutterstock.com

Con l’importo erogato per il Bonus Cultura si possono acquistare bene i servizi legati al mondo della cultura. Vi rientrano: 

  • Biglietti del cinema
  • Biglietti dei concerti
  • Biglietti di spettacoli di teatro e danza
  • Ingresso agli eventi culturali
  • Ingresso a musei, monumenti e parchi
  • Libri (anche in formato elettronico)
  • Corsi di formazione
  • Corsi di musica
  • Corsi di teatro
  • Corsi di lingue
  • Musica registrata (non streaming in abbonamento)
  • Abbonamenti a giornali quotidiani, settimanali e mensili (anche online)
  • Prodotti Audiovisivi (compresi singoli film sulle piattaforme di streaming)

Il Bonus Cultura può essere speso per fare acquisti presso qualunque azienda o negozio, sia fisico che online, purché abbia sede legale in Italia. Le richieste per ottenere il beneficio andavano effettuate entro il 31 agosto 2022. L’importo deve essere speso entro il 28 febbraio 2023.

L'importo massimo di ogni buono che è possibile generare è di 500 euro, non c'è invece importo minimo. Se si supera la soglia consentita, sarà necessario pagare la differenza attraverso i metodi consentiti dallo store scelto.

Bonus Cultura: cosa non si può fare

acquisti su amazon

Shutterstock

Con il Bonus Cultura sono acquistabili solo i beni e i servizi previsti dal bando. Ci sono delle operazioni che non sono consentite e che devono essere immediatamente segnalate se proposte dagli esercenti o da altri soggetti.

Il bonus cultura può essere gestito esclusivamente attraverso 18 app ed è strettamente personale. È vietato effettuare qualsiasi forma di cessione (vendita, scambio o regalo) a terzi. Non è possibile trasformare il beneficio in denaro contante, monetizzando il valore dei buoni.

Non è consentito acquistare più copie dello stesso bene o dello stesso servizio. Non si possono comprare, ad esempio, due biglietti dello stesso spettacolo teatrale o due abbonamenti alla stessa rivista.

Bonus Cultura: come spenderlo su Amazon

amazon spedizione ordini 18app

Hadrian / Shutterstock.com

Amazon, che nel suo catalogo ha numerosi prodotti culturali, ha deciso di aderire all’iniziativa del Governo. Per spendere un buono generato sulla piattaforma 18 app è prima necessario convertirlo in Codici Amazon. Prima di farlo, però, è bene sapere che è possibile pagare con i buoni solo un’accurata selezione di prodotti venduti e spediti da Amazon, in cui rientrano:

  • Libri
  • Cd e vinili
  • Dvd e Blu-ray
  • ebook Kindle

Per ognuno dei beni acquistabili su Amazon con il buono 18 app, c'è il limite massimo di una copia: non è possibile quindi comprare due copie dello stesso libro, ma non c'è problema a comprare due libri diversi con lo stesso buono.

Fatte queste premesse e con questi limiti, però, usare su Amazon il buono 18app è molto semplice. Si parte dal sito di 18 app: dopo essersi registrati (serve lo SPID) è necessario generare il buono selezionando l'esercente Amazon EU Sarl. 

Il buono deve avere una cifra intera, ad esempio 15 euro e non 15,50 euro. Una volta ottenuto il buono, si deve passare alla sezione di Amazon dedicata al Bonus Cultura e convertirlo in uno o più codici Amazon. 

In caso di reso, si riceve il rimborso in forma di un nuovo codice Amazon sostitutivo, valido solo per l’acquisto di articoli nelle categorie che fanno parte dell’iniziativa 18app

Si può utilizzare più di un codice Amazon all’interno di un unico acquisto. Al momento del Riepilogo ordine, nella sezione Modalità di pagamento si possono inserire i codici nel campo Aggiungi un buono regalo o un codice promozionale, assicurandosi di aver selezionato la voce Utilizza saldo del buono regalo.

Nel caso in cui non avessimo ricevuto il buono, o per sbaglio abbiamo cancellato l'e-mail con cui ci è stato inviato, possiamo chiederne nuovamente l'invio da un'altra pagina Web del sito di Amazon . Qui si dovrà inserire il numero del buono 18 app, l'importo e l'indirizzo e-mail.

Sarà poi necessario inserire il numero del buono e l'indirizzo e-mail al quale si vuole ricevere il buono Amazon, subito dopo il buono del Bonus Cultura sarà convertito. A questo punto la procedura è quella classica: si sceglie il prodotto, lo si inserisce nel carrello e, in fase di pagamento, si seleziona l’importo che si vuole spendere.

Nel caso in cui si voglia riconvertire il buono Amazon in buono 18 app, interamente o il saldo residuo, è possibile farlo tramite l'apposita sezione del sito di Amazon: si dovrà inserire il numero del buono Amazon derivante dal buono originario e anche il numero del buono 18 app.

Per saperne di più: Come funziona Amazon: dal servizio Prime ai dispositivi Echo

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb