L'obiettivo di ogni blog o sito web è migliorare il proprio posizionamento nella SERP (Search Engine Result Page) dei motori di ricerca, così da attrarre un maggior numero di visitatori e aumentare le entrate pubblicitarie. Come dimostrato da diversi studi sull'eye tracking (il processo di misurazione del movimento degli occhi umani, con particolare riferimento allo schermo di un computer) l'utente è attratto solitamente dai primi risultati presenti nella schermata del motore di ricerca, definita dagli esperti triangolo d'oro. Riuscire a conquistare un posto all'interno di questo spazio è vitale per il sostentamento di un blog.

 

Contenuti web

 

Cos'è la SEO

Molti marketing manager mettono in atto tattiche particolari, definite SEO (Search Engine Optimization), per salire nella SERP e scalzare i propri rivali. Uno dei parametri utilizzati dallo spider di Google per indicizzare i siti web sono i link ricevuti da portali esterni: ad un numero maggiore di citazioni dovrebbe corrispondere un miglior posizionamento nel database del motore di ricerca. Per ottenere risultati in maniera più veloce e immediata si sono sviluppate alcune tattiche, definite di Black Hat SEO, considerate al limite di quanto permesso da Google ma che riescono a far emergere il proprio blog nel mare magnum della Rete. Tra le più utilizzate dagli esperti SEO c'è il cosiddetto article spinning: postare il proprio articolo, con piccole variazioni, su diversi siti web per ottenere una maggior quantità di link. Su Internet sono presenti molti servizi che permettono il content spinning, basta copiare il testo del documento e subito si avranno diverse versioni dell'articolo, ognuna diversa dall'originale.

 

Scrittura

 

Cosa è l'article spinning

Il funzionamento dell'article spinning è molto semplice: è sufficiente cambiare qualche parola o capoverso di un testo, così da trarre in inganno l'algoritmo di Google e fare in modo che lo riconosca come originale e non scopiazzato. Questo trucchetto permette (o dovrebbe permettere) di aumentare il page rank del sito web e migliorarne il posizionamento nella SERP. Il content spinning può essere utilizzato all'infinito, fino a quando non si esauriscono i sinonimi di ogni parola. Logicamente la qualità del testo diminuisce con l'aumentare delle copie, ma all'utente alla ricerca di visibilità interessa poco. Con le ultime modifiche dell'algoritmo di Google, lo staff dell'azienda di Mountain View ha cercato di mettere un freno all'article spinning, penalizzando i siti web che lo praticano.

Article spinning in pratica

Il content spinning può essere fatto sia manualmente sia avvalendosi del supporto di un servizio web. Se si utilizza uno dei tanti robot presenti nella Rete è necessario controllare che il cambio di alcune parole non abbia modificato il senso di alcune frasi. Per un corretto uso dell'article spinning è necessario che l'utente utilizzi una sintassi appropriata (Spintax), al fine di rendere il contenuto qualitativamente elevato e leggibile dai visitatori.

 

Article spinning

 

Per modificare un articolo e postarlo su un blog è necessario essere l'autore del testo o possedere i diritti di pubblicazione, in caso contrario si può infrangere la legge sul copyright ed essere perseguito dalla legge italiana.

Programmi per l'article spinning

Sono disponibili diversi programmi che aiutano l'utente a praticare il content spinning. Alcuni sono gratuiti altri a pagamento e in pochi supportano la lingua italiana. Spinner Chief, con oltre centomila utenti attivi, è tra i più utilizzati dagli utenti. L'applicazione è disponibile gratuitamente nella sua versione beta, mentre è necessario pagare un abbonamento per usufruire a pieno di tutti i servizi offerti. Spinner Chief supporta la lingua italiana e utilizza il proprio database per migliorare i risultati offerti agli utenti.

 

Spinbot

 

Grazie alla collaborazione degli utenti, garantisce una scelta ottimale dei sinonimi a seconda del contesto semantico della frase. Sulla Rete è possibile trovare anche servizi gratuiti e immediati: inserendo il testo e impostando i vocaboli da modificare, il sito propone all'utente il nuovo articolo con le parole cambiate. Tra i portali più famosi Freearticlespinner.com e Spinbot.com, che però supportano solamente la lingua inglese.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb