Non solo iPad Pro e i nuovi modelli di iPhone. Nel corso dell'evento del 9 settembre 2015, Apple ha tolto i veli anche dall'Apple TV di quarta generazione, il media player per portare prodotti e servizi delle Mela morsicata nel salotto di casa. E affinché il set top-box abbia successo, i tecnici Apple hanno progettato e realizzato un dispositivo potente e versatile, capace di riprodurre contenuti multimediali (anche in streaming) e sfidare amici e familiari con gli ultimi giochi disponibili sull'App Store. Il sistema è già disponibile in Italia.

 

 

Le caratteristiche

Poco più grande rispetto all'Apple TV di terza generazione, il nuovo box multimediale della casa di Cupertino non presenta grosse differenze a guardarlo dall'esterno. Nella parte superiore è sempre ben visibile la mela morsicata, simbolo dell'azienda fondata da Steve Jobs e Steve Wozniak, mentre sul retro trovano spazio una porta USB Type-C, un ingresso HDMI e una porta Ethernet 10/100.

 

Il retro dell'Apple TV

 

All'interno del box in alluminio, invece, troviamo molte delle novità più interessanti dell'Apple TV 2015. Il dispositivo monta un SoC Apple A8X (lo stesso montato dall'iPhone 6 e iPhone 6 Plus e dagli iPod touch di sesta generazione), capace di assicurare ottime prestazioni sia dal punto di vista della potenza di calcolo, sia sotto il profilo dell'elaborazione grafica. Completano il pacchetto 2 gigabyte di RAM, un modulo Bluetooth 4.0 e il Wi-Fi 802.11ac con tecnologia MiMo.

Il telecomando touch

La novità più ghiotta, però, è rappresentata dal nuovo telecomando che accompagna l'Apple TV 2015. Se nell'ultimo modello di Apple TV la parte superiore del telecomando era occupata dalla solita rotella scroll per controllare volume e avanzamento del contenuto riprodotto, ora sarà possibile controllare tutte le funzionalità del dispositivo grazie alla superficie touch che ne va a prendere il posto.

 

Telecomando touch Apple TV

 

All'interno del telecomando touch ci sono un giroscopio e un accelerometro e può essere ricaricato con un normale cavo Lightning (stando ad Apple, una singola carica dura fino a tre mesi). Nella metà inferiore del controller, invece, troviamo sei tasti: oltre ai soliti noti, fa bella mostra di sé il tasto Siri, per utilizzare l'Apple TV di quarta generazione grazie a comandi vocali.

Siri sbarca sul televisore

L'assistente vocale sviluppato inizialmente per i soli dispositivi iOS ora è praticamente onnipresente: utilizzabile anche tramite Apple Watch, Siri aiuterà gli utenti dell'Apple TV 2015 a navigare nella loro libreria e cercare film  e serie TV in streaming.

 

L'interfaccia dell'Apple TV

 

Con dei semplici comandi vocali gli utenti potranno cercare i migliori film degli anni '80, oppure accedere all'intera filmografia di un particolare attore o, ancora, visualizzare l'elenco delle puntate di serie come New Girl e The Big Bang Theory. Per la sua ricerca Siri avrà accesso ai contenuti presenti su iTunes, Netflix, Hulu e alltri servizi di streaming online. Con Siri, ovviamente, sarà possibile accedere alle funzionalità del set top-box, spostarsi tra le varie sezioni dell'Apple TV di quarta generazione e controllare la riproduzione dei contenuti.

tvOS e App Store

Tutto ciò sarà reso possibile dal nuovo sistema operativo montato dall'Apple TV. Basato su iOS (ovviamente), è chiamato tvOS e mette a disposizione degli sviluppatori le API necessarie per sfruttare al meglio sia il nuovo SoC del media player, sia il nuovo telecomando touch. E con il sistema operativo fa l'esordio anche il nuovo App Store per Apple TV.

 

I canali

 

Quest'ultima, probabilmente, è la funzionalità più interessante della nuova versione del media box della casa di Cupertino: sinora tutti i contenuti e tutti i canali passavano sotto la supervisione di Apple. Con tvOS e l'App Store (e relative API) ogni sviluppatore (e ogni casa produttrice o servizio di streaming online) può creare la propria applicazione per Apple TV 2015 e farla scaricare dallo store digitale.

I giochi

Per questo motivo, molti esperti del settore vedono nell'Apple TV di quarta generazione un temibile concorrente delle console di giochi come PlayStation 4 e Xbox One. Nell'App Store, oltre alle varie applicazioni per lo streaming multimediale trovano spazio migliaia e migliaia di giochi, che potranno essere scaricati sull'Apple TV e riprodotti sul televisore ad alta definizione del salotto di casa.

 

I giochi Apple TV

 

A voler essere realistici, però, le specifiche hardware ridimensionano un po' le ambizioni videoludiche dell'Apple TV 2015: può essere un'ottima piattaforma anche per i giochi, ma probabilmente potrà poco contro corazzate come PS4 e Xbox One.

Prezzi e data di uscita

Per quanto riguarda prezzi e disponibilità non ci sono grosse novità rispetto al passato. Apple TV è uscita il 30 ottobre, a un prezzo che va dai 149 dollari per la versione da 32 gigabyte ai 199 per la versione da 64 gigabyte.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb