Anche se Android 13 è ancora in versione beta, il software si trova adesso nella seconda fase di anteprima per sviluppatori. Questo nuovo aggiornamento, soprannominato Tiramisu, include una serie di nuove funzionalità e miglioramenti che sono stati implementati nell’ultima versione di Android. Vediamo le nuove funzioni in arrivo per il sistema mobile di Google.

Le nuove funzioni di Android 13

smartphone android 13

Prima di tutto, c’è una nuova feature chiamata Foreground Services Task Manager, un’importante novità per Google. La forma è quella di una piccola icona nella parte inferiore della schermata delle impostazioni rapide e il suo compito è quello di mostrare quante app sono attualmente in esecuzione in primo piano.

Toccando l’icona si otterranno tutti i dettagli delle app in questione, compreso il loro nome e da quanto tempo sono in esecuzione. Attraverso un pulsante apposito si potranno interrompere istantaneamente tutte le app che non si desidera mantenere attive. 

Il servizio inoltre avviserà l’utente anche nel caso un’app fosse in esecuzione da oltre 20 ore.

Diventerà quindi un altro fondamentale modo per vedere se le app stanno consumando batteria e RAM quando lavorano in background. Interrompendo le applicazioni con questo task manager, si chiuderanno quasi forzatamente, il che significa che verranno interrotti molti processi in più rispetto a quando si fanno scorrere le app nella schermata delle app recenti per chiuderle.

Seconda funzione, c’è un nuovo effetto sfondo a cui si può accedere chiamato Cinematic Wallpaper, che attenua lo sfondo scelto, creando appunto una sensazione cinematografica.

La seconda anteprima per sviluppatori di Android 13 ha anche ridisegnato i controlli multimediali, con la presenza di un nuovo widget più grande nella schermata delle impostazioni rapide che può adattarsi al titolo e alla descrizione completi di una traccia.

Il selettore di output multimediale ora ha un nuovo aspetto per poter essere in linea con il resto di Android 13 e consente anche di accoppiare un nuovo dispositivo dal menu selettore di output.

Si vocifera inoltre che Android 13 potrebbe essere lanciato con alcune nuove funzionalità per quanto riguarda il profilo utente.

Tra le funzionalità che sono state scoperte e che non sono completamente abilitate nella versione corrente, ci sono un pulsante di selezione del profilo sulla barra di stato, insieme ad un selettore di profilo a schermo intero, probabilmente destinato ai dispositivi a grande schermo.

Si potrà anche scegliere tra diversi colori per le icone del profilo se non si desidera aggiungere un’immagine del profilo. Attenzione, però: non essendo funzionalità attualmente abilitate, non c’è una reale sicurezza che faranno parte della versione finale di Android 13.

Quando sarà disponibile Android 13?

Anche se non si sta più nella pelle e si vogliono mettere le mani su Android 13, bisognerà aspettare ancora un po’.

La versione definitiva, infatti, potrebbe non arrivera prima di  settembre 2022, anche se la prossima versione beta pubblica è attesa già ad aprile.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb