login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo
ACCEDI CON MYFASTWEB

mostra
Non sei registrato? Crea un account
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.
Torna alla form di Login
Non sei registrato? Crea un account

Qualcomm lancia la prima iSIM, cos'è e come funziona

Ascolta l'articolo

Lo Snapdragon 8 Gen 2 è il primo chip ad integrare questa tecnologia destinata a soppiantare le eSIM. Cosa occorre sapere sulle iSIM

isim Shutterstock

Risale solo a un anno fa il proof-of-concept (PoC) del primo smartphone con tecnologia iSIM (Integrated SIM). Si trattava di un Samsung Galaxy Z Flip3 connesso alla rete di Vodafone tramite il software iSIM di Thales sul processore Qualcomm Snapdragon 888. Una pietra miliare che ha aperto la strada a una nuova generazione di SIM. 

Ora arriva la notizia della prima certificazione eSA di una iSIM distribuibile commercialmente sulla piattaforma mobile Snapdragon® 8 Gen 2. Lo Snapdragon Gen 2 di Qualcomm potrebbe essere presente nei primi smartphone top di gamma del 2024 anche se ci vorranno un paio di anni, prima che il supporto alle iSIM arrivi su piattaforme più economiche e su telefoni di fascia media.

Da eSIM a iSIM: la rivoluzione delle SIM

Una iSIM è fatta della stessa sostanza del prezioso e costoso SoC di un telefono. Infatti, l'iSIM è ospitata direttamente nel processore di uno smartphone che integra il necessario per attivare un piano dati e voce con gli operatori supportati. La connessione alla rete cellulare non ha bisogno di una scheda SIM fisica o di una eSIM che anche se virtuale è fisicamente presente sotto forma di un piccolo chip.

Invece di utilizzare una scheda SIM fisica separata, la iSIM incorpora le funzionalità SIM direttamente nell'hardware del dispositivo, consentendogli di connettersi alla rete cellulare

La certificazione di sicurezza GSMA (Global Association for the Mobile Communications Industry) garantisce che l'iSIM supporti gli stessi elevati standard di protezione informatica e connettività flessibile offerti dal Remote SIM Provisioning (RSP) delle eSIM, che consente agli utenti di attivare servizi e abbonamenti da remoto.

La nuova iSIM può offrire ai produttori di dispositivi che siano smartphone, tablet o wearables ulteriori opportunità per risparmiare spazio e ridurre i costi di costruzione e della catena di fornitura, pur mantenendo il livello di sicurezza migliore della categoria.

Addio alle SIM fisiche su cellulari

Come le eSIM, le iSIM forniscono il provisioning over-the-air, nel senso che possono essere gestite e programmate da remoto dall’operatore telefonico. Inoltre, un singolo dispositivo può connettersi a più gestori, offrendo una maggiore flessibilità agli utenti che viaggiano spesso all'estero.

Ma liberare lo spazio per una SIM fisica significa che gli smartphone possono diventare ancora più piccoli e compatti di quanto non siano già. Migliora anche le prestazioni perché il processore non deve comunicare con un componente separato che non deve essere acquistato né tantomeno installato.

Inoltre, è più o meno impossibile manomettere fisicamente una iSIM che incorpora le informazioni nell'hardware del dispositivo, rendendo molto più difficili potenziali violazioni dei dati o accessi non autorizzati a informazioni sensibili.

Smartwatch, smartband, tracker GPS e molti dispositivi IoT potranno integrare un numero di telefono per essere identificati su rete telefonica. Consumi e dimensioni non saranno un problema

Oltre alla promessa di un telefono ancora più sottile e dal prezzo competitivo, iSIM richiede molta meno energia rispetto alle eSIM e può migliorare significativamente la progettazione, l'implementazione, gli aggiornamenti e la manutenzione dei dispositivi IoT.

Potrebbe estendere l'attrattiva della connettività IoT cellulare alle applicazioni in cui le dimensioni, il peso e il costo dei moduli sono fattori limitanti.

E poiché la domanda di dispositivi connessi continua a crescere, la iSIM è pronta a svolgere un ruolo sempre più importante nel futuro dell'industria cellulare. Secondo Kaleido Intelligence, le iSIM verranno utilizzate in oltre 300 milioni di terminali entro il 2027.

A cura di Cultur-e
Fastweb Plus è anche su Whatsapp
Immagine principale del blocco
Fastweb Plus è anche su Whatsapp
Fda gratis svg
Seguici gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati. Leggi l'informativa