login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Password Manager

Ascolta l'articolo

Cosa sono i password manager, come funzionano e quale utilizzare tra quelli disponibili. La guida per fare luce sull’argomento e scegliere con consapevolezza

password manager Shutterstock

Quello sulla sicurezza informatica è un discorso che coinvolge anche le password che comunemente vengono utilizzate sui diversi siti web.

Naturalmente non è sufficiente fare attenzione a non lasciare mai le proprie credenziali in giro, avendo cura di cambiarle ogni determinato periodo di tempo. C’è bisogno di una soluzione che permetta agli utenti di capire come gestire al meglio le proprie password e che, soprattutto, sappia tenerle al sicuro da occhi e orecchie indiscrete.

La risposta al problema è un password manager, un’applicazione che ha il compito di semplificare l’organizzazione dei propri codici di accesso privati, custodendoli al sicuro al suo interno, proprio come se fosse una cassaforte.

Scopriamo di più sui password manager e sul loro funzionamento.

  • 0. Cosa sono e a cosa servono i password manager

    password

    Credits Shutterstock

    Un password manager è un programma che consente di memorizzare e mettere in sicurezza tutti i vari dati di accesso degli utenti. Naturalmente non si parla solo di password nel senso classico del termine, ma ci si riferisce anche a numeri di telefono, dati di pagamento di conti o carte e tutto ciò che necessita di ulteriori misure di sicurezza per tenerlo al sicuro da eventuali malintenzionati digitali e non.

    Per questo motivo un software del genere ha il compito di conservare tutte queste informazioni all’interno di una cassaforte digitale, alla quale potrà accedere solo il possessore tramite una chiave d’accesso o il riconoscimento tramite dati biometrici o quello a due fattori. 

    In questo senso, trattandosi di una cosiddetta “master password”, ci sarà bisogno di un certo rigore nella scelta della “combinazione” d’accesso, cercando di utilizzare combinazioni di lettere, numeri e caratteri speciali e utilizzando almeno una lettera maiuscola.

    Sul web esistono diverse tipologie di programmi sviluppati per questo scopo: alcuni saranno software da installare sul computer o sullo smartphone, altri saranno sul web e altri, invece, potrebbero richiedere token o autorizzazioni aggiuntive tramite cellulare o altri device adibiti allo scopo. 

    I password manager sono come delle vere e proprie casseforti digitali che consentono di tenere al sicuro credenziali di accesso e dati riservati degli utenti

    I più comuni sono quelli software che sono disponibili sia su computer che su smartphone o tablet e racchiudono i diversi codici d’accesso all’interno di una cassaforte all’interno dello spazio di archiviazione del dispositivo.

    Un’altra categoria di password manager sono quelli web-based, che invece di archiviare il contenuto all’interno della memoria del dispositivo utilizzano il cloud, avendo ovviamente cura di crittografare tutte le informazioni prima del caricamento. Il lato positivo di questa soluzione è che gli utenti possono accedervi da qualsiasi luogo e con qualsiasi dispositivo, senza essere quindi vincolati a una sola postazione. 

    Tuttavia, nonostante le rigidissime misure di sicurezza, questo tipo di archivi online spesso diventa oggetto delle attenzioni di hacker e criminali informatici. Nonostante non sia così semplice rompere le difese garantite è comunque un rischio da non sottovalutare.

    Infine ci sono quelli con autorizzazioni molto più restrittive, che si avvalgono di dispositivi estremamente specifici. Generalmente sono utilizzati in ambito corporate o per custodire informazioni di un certo tipo e sono, quindi, molto più rari e pensati nello specifico per alcune categorie di utenti.

  • 1. Vantaggi nell’utilizzo

    sicurezza informatica password

    Credits Shutterstock

    Scegliere di utilizzare un password manager porta diversi vantaggi agli utenti e alla sicurezza dei loro dati personali online.

    Oltretutto tramite una sola chiave di accesso si potrà avere accesso a tutti i dati personali salvati, senza il bisogno di ricordare le singole password e quant’altro.

    Utilizzare un sistema del genere è anche un’ottima soluzione per non dimenticare le varie credenziali o rischiare di perderle in giro. La possibilità di poterle archiviare all’interno di una cassaforte digitale, infatti, evita questi rischi e permette alle persone di accedervi in maniera semplice e veloce ogni volta che ne hanno bisogno.

    Per quanto riguarda la sicurezza, come già detto, questi strumenti sono davvero all’avanguardia, garantendo altissimi protocolli di cifratura o altre soluzioni altrettanto sicure e altrettanto inespugnabili.

    Infine, scegliere un password manager consente anche di utilizzare un generatore di codici di accesso, ossia uno specifico software che permette di creare in totale autonomia password sicure ed efficaci per i propri account.

  • 2. Svantaggi nell’utilizzo

    password

    Credits Shutterstock

    Naturalmente ci sono anche alcuni svantaggi nell’utilizzo di un gestore di password che vale la pena valutare prima di scegliere una soluzione del genere per archiviare i propri dati personali.

    Anzitutto si potrebbe rischiare di perdere le proprie password in caso di rottura del dispositivo o di eventuali malfunzionamenti nei server in cui sono archiviati i dati. Entrambe queste eventualità, seppur non proprio frequenti, vanno comunque tenute in considerazione.

    Tutta la gestione del proprio archivio è, come già detto, affidata a unamaster password che l’utente dovrà necessariamente memorizzare. Se per qualsiasi motivo non riuscisse a ricordarla o a reperirla da qualche parte, non potrà in alcun modo accedere alla propria cassaforte, andando potenzialmente a perdere tutto ciò che ha archiviato al suo interno. 

    Perdere la master password vuol dire, con buone possibilità, vedersi precluso l’accesso alla propria cassaforte digitale e a tutti i dati che contiene 

    Sempre in materia di master password, questa è di vitale importanza per la gestione dell’intero sistema. Nel caso venga divulgata a terzi o appuntata da qualche parte, potrebbe potenzialmente permettere l’accesso all’intero patrimonio di codici di accesso inpossesso di un utente.

    Per utilizzare un password manager è opportuno scegliere esclusivamente quelli che provengono da società affidabili e conosciute. Se si optasse per soluzioni a buon mercato e per qualsiasi motivo l’azienda che gestisce il tutto chiudesse i server o bloccasse il software utilizzato, con buona possibilità gli utenti perderebbero tutto il contenuto della loro cassaforte digitale.

    Utilizzare un password manager tramite estensione del browser potrebbe portare a non pochi problemi, soprattutto se il computer venisse usato da altre persone che potrebbero inavvertitamente accedere a dati riservati.

    Nel caso poi di postazioni pubbliche o computer aziendali è sempre bene non utilizzare queste soluzioni via browser perché potrebbero esporre le proprie informazioni private alla vista di altre persone.

    Infine, utilizzare un gestore di dati d’accesso mette una grande quantità di dati nello stesso posto, cosa che in caso di attacco hacker potrebbe essere un problema. Come già detto ci sono molti sistemi e protocolli di sicurezza in materia, ma è anche vero che il crimine informatico ha raggiunto livelli tali che nessun luogo sembra essere più al sicuro.

  • 3. Come scegliere un password manager

    password

    Credits Shutterstock

    Esistono sul mercato una grandissima quantità di password manager, tutti piuttosto simili tra loro e in grado di garantire gli stessi protocolli di sicurezza all’utente.

    Sceglierne uno perfetto per le proprie esigenze, quindi, potrebbe essere piuttosto complicato ma per aiutare nella decisione ci sono alcuni parametri imprescindibili che vanno necessariamente considerati.

    Anzitutto prima di scegliere una delle molte soluzioni in circolazione è bene conoscere il suo funzionamento e le modalità di archiviazione e protezione dei dati al suo interno.

    È opportuno conoscere il programma da utilizzare e fare pratica con le sue funzioni prima di consegnargli tutte le proprie informazioni riservate.

    Per scegliere il password manager migliore è consigliabile optare per i periodi di prova gratuiti offerti dalle varie applicazioni e prendere dimestichezza con le funzionalità e le diverse opzioni

    Poi è sempre un’ottima soluzione scegliere un sistema che offra anche un buon creatore di codici d’accesso in modo che possa aiutare l’utente a creare password sempre forti e inattaccabili.

    È utile anche pensare a una soluzione che utilizzi solo i più moderni protocolli di crittografia, proprio per garantire un servizio sicuro e affidabile, che sappia proteggere al meglio informazioni e codici d’accesso.

    Da tenere in considerazione anche un sistema in grado di supportare l’autorizzazione a due fattori o l’utilizzo di dati biometrici per l’accesso. Una sicurezza in più per l’utente e la garanzia che nessun’altro potrà mai accedere alla propria cassaforte digitale.

    Infine, un’altra caratteristica estremamente utile riguarda la compilazione automatica dei moduli sul web, in modo che non ci sia bisogno di andare a ritrovare manualmente le singole password e inserirle ogni volta. 

  • 4. I migliori password manager gratuiti

    smartphone

    Credits Shutterstock

    I password manager disponibili gratis sul web sono molti anche se, generalmente, hanno delle limitazioni nell’utilizzo oppure un numero ridotto di funzioni a disposizione. 

    Se si vuole utilizzare un software del genere per le poche password personali tra social e altri siti, allora anche un piano di abbonamento free può andare più che bene. Nel caso, però, si voglia utilizzare per lavoro o per memorizzare credenziali importanti o piuttosto specifiche, il suggerimento è quello di sottoscrivere un piano Pro che con pochi euro all’anno garantisce sicurezza e impostazioni avanzate.

  • 5. Dashlane

    Dashlane

    Credits Postmodern Studio / Shutterstock.com

    Dashlane viene considerato da molti uno dei password manager gratuiti migliori di sempre, anche se nella versione free c’è il limite a 50 password e l’installazione su un solo dispositivo.

    A fronte di questo, è perfetto per l’utilizzo di tutti i giorni e per chi non ha particolari esigenze lavorative. Inoltre garantisce l’accesso anche ad alcune funzioni aggiuntive come il riempimento automatico, la condivisione di credenziali di accesso e molto altro ancora.

    La versione gratuita consente all’utente anche una prova di 30 giorni della versione Premium, per provare il programma in tutte le sue potenzialità e decidere di acquistarlo o meno.

    Infine per ogni acquisto è garantita la polizza 30 giorni di prova soddisfatti o rimborsati.

  • 6. Bitwarden

    Bitwarden

    Credits igor moskalenko / Shutterstock.com

    Bitwarden è password manager completamente open source che consente di archiviare password e non solo, all’interno di una cassaforte digitale a prova di intrusi.

    È disponibile anche per Android e iOS e sotto forma di estensione per i browser più famosi. 

    Bitwarden ha, naturalmente un piano free che garantisce buona parte delle caratteristiche incluse in quello premium che, comunque, rimane una delle soluzioni più economiche sul mercato con l’abbonamento per un singolo utente che costa appena 10 Dollari all’anno.

    Tra le molte impostazioni della versione a pagamento anche quella che consente di archiviare tutto il contenuto della propria cassaforte digitale anche su un server locale, aumentando fino a 1GB lo spazio per l’archiviazione dei documenti.

    Oltretutto questa applicazione essendo open source è supportata da una vasta community di appassionati che lo rendono uno dei sistemi di gestione delle password più affidabili in assoluto.

  • 7. NordPass

    password

    Credits Shutterstock

    NordPass è disponibile per tutti i sistemi operativi desktop e mobile più utilizzati di sempre e può essere utilizzato anche come estensione per i browser.

    Questo strumento consente l’archiviazione delle password dei diversi siti Web cifrandole con codici di sicurezza con protocolli molto rigidi, rendendo impossibile il recupero dei dati senza la master password scelta dall’utente. Addirittura nemmeno l’azienda che ha sviluppato il software può avere accesso a tali informazioni.

    Tra le altre possibilità anche quelle per salvare i dati delle proprie carte di credito e le proprie note personali.

    Nella sua versione gratuita, non ha limiti per il numero di device con cui può essere utilizzato, consente anche di importare file criptati da altri programmi simili e molto altro ancora.

    Sottoscrivendo l’abbonamento Premium si ottiene l’accesso a moltissime caratteristiche aggiuntive, tra cui l’utilissima funzionalità per vedere se le proprie password sono mai state “clonate” durante un qualche attacco informatico. 

    L’abbonamento ha un costo di partenza di 1,09 Euro al mese per le fatturazioni ogni due anni, 1,49 Euro al mese per la fatturazione annuale oppure 4,39 Euro al mese se si sceglie la fatturazione mensile.

  • 8. KeePass

    password

    Credits Shutterstock

    KeePass è un’altra ottima soluzione per chi è alla ricerca di un software che sia gratuito, affidabile e completamente open source.

    Purtroppo questo programma richiede una certa manualità nell’uso del computer e ha bisogno di parecchie configurazioni per utilizzare i vari servizi di cui dispone. Quindi pur essendo molto conosciuto potrebbe non essere adatto per gli utenti poco avvezzi alla tecnologia.

    Naturalmente è disponibile anche come applicazione per Android e iOS e come estensione per il browser, garantendo anche in questi casi un ottimo livello di sicurezza. 

    In questo caso non esiste la versione Premium e il programma resterà sempre gratuito.

  • 9. I migliori password manager a pagamento

    password

    Credits Shutterstock

    Le soluzioni a pagamento in materia di password manager sono moltissime e spesso coincidono con i software free ma nella loro versione Pro che, con cifre davvero irrisorie, garantiscono l’accesso a moltissimi strumenti aggiuntivi pensati per chi ha bisogno di soluzioni più performanti per proteggere i propri dati personali.

  • 10. 1Password

    1password

    Credits igor moskalenko / Shutterstock.com

    1Password è un’altra delle soluzioni per proteggere le proprie password più conosciute di sempre ed è disponibile sia per tutti i maggiori sistemi operativi sia desktop che mobile e, naturalmente, come estensione per i browser.

    Tra le caratteristiche di questo programma anche quella di creare chiavi d’accesso sicure e diverse casseforti digitali da associare a più utenti e su server diversi. Un’altra delle particolarità di 1Password è quella di poter creare link a tempo per condividere le proprie password e molte altre impostazioni perfette per qualsiasi esigenza.

    Il piano personale ha un costo di 2,99 Dollari al mese, quello per le famiglie con cinque account 4,99 Dollari al mese. Per quanto riguarda quelli professionali troviamo diverse possibilità: quello business con molti servizi aggiuntivi che ha un costo di 7,99 Dollari al mese. Quello per gruppi di lavoro che ha un costo di 19,95 Dollari al mese per 10 account. Quello Enterprise per cui bisogna contattare il centro servizi ufficiale.

  • 11. Bitwarden

    Bitwarden

    Credits igor moskalenko / Shutterstock.com

    Bitwarden è password manager completamente open source che consente di archiviare password e non solo, all’interno di una cassaforte digitale a prova di intrusi.

    È disponibile anche per Android e iOS e sotto forma di estensione per i browser più famosi. 

    Bitwarden ha, naturalmente un piano free che garantisce buona parte delle caratteristiche incluse in quello premium che, comunque, rimane una delle soluzioni più economiche sul mercato con l’abbonamento per un singolo utente che costa appena 10 Dollari all’anno.

    Tra le molte impostazioni della versione a pagamento anche quella che consente di archiviare tutto il contenuto della propria cassaforte digitale anche su un server locale, aumentando fino a 1GB lo spazio per l’archiviazione dei documenti.

    Oltretutto questa applicazione essendo open source è supportata da una vasta community di appassionati che lo rendono uno dei sistemi di gestione delle password più affidabili in assoluto.

    NordPass

    password

    Credits Shutterstock

    NordPass è disponibile per tutti i sistemi operativi desktop e mobile più utilizzati di sempre e può essere utilizzato anche come estensione per i browser.

    Questo strumento consente l’archiviazione delle password dei diversi siti Web cifrandole con codici di sicurezza con protocolli molto rigidi, rendendo impossibile il recupero dei dati senza la master password scelta dall’utente. Addirittura nemmeno l’azienda che ha sviluppato il software può avere accesso a tali informazioni.

    Tra le altre possibilità anche quelle per salvare i dati delle proprie carte di credito e le proprie note personali.

    Nella sua versione gratuita, non ha limiti per il numero di device con cui può essere utilizzato, consente anche di importare file criptati da altri programmi simili e molto altro ancora.

    Sottoscrivendo l’abbonamento Premium si ottiene l’accesso a moltissime caratteristiche aggiuntive, tra cui l’utilissima funzionalità per vedere se le proprie password sono mai state “clonate” durante un qualche attacco informatico. 

    L’abbonamento ha un costo di partenza di 1,09 Euro al mese per le fatturazioni ogni due anni, 1,49 Euro al mese per la fatturazione annuale oppure 4,39 Euro al mese se si sceglie la fatturazione mensile.

    KeePass

    password

    Credits Shutterstock

    KeePass è un’altra ottima soluzione per chi è alla ricerca di un software che sia gratuito, affidabile e completamente open source.

    Purtroppo questo programma richiede una certa manualità nell’uso del computer e ha bisogno di parecchie configurazioni per utilizzare i vari servizi di cui dispone. Quindi pur essendo molto conosciuto potrebbe non essere adatto per gli utenti poco avvezzi alla tecnologia.

    Naturalmente è disponibile anche come applicazione per Android e iOS e come estensione per il browser, garantendo anche in questi casi un ottimo livello di sicurezza. 

    In questo caso non esiste la versione Premium e il programma resterà sempre gratuito.

    I migliori password manager a pagamento

    password

    Credits Shutterstock

    Le soluzioni a pagamento in materia di password manager sono moltissime e spesso coincidono con i software free ma nella loro versione Pro che, con cifre davvero irrisorie, garantiscono l’accesso a moltissimi strumenti aggiuntivi pensati per chi ha bisogno di soluzioni più performanti per proteggere i propri dati personali.

    1Password

    1password

    Credits igor moskalenko / Shutterstock.com

    1Password è un’altra delle soluzioni per proteggere le proprie password più conosciute di sempre ed è disponibile sia per tutti i maggiori sistemi operativi sia desktop che mobile e, naturalmente, come estensione per i browser.

    Tra le caratteristiche di questo programma anche quella di creare chiavi d’accesso sicure e diverse casseforti digitali da associare a più utenti e su server diversi. Un’altra delle particolarità di 1Password è quella di poter creare link a tempo per condividere le proprie password e molte altre impostazioni perfette per qualsiasi esigenza.

    Il piano personale ha un costo di 2,99 Dollari al mese, quello per le famiglie con cinque account 4,99 Dollari al mese. Per quanto riguarda quelli professionali troviamo diverse possibilità: quello business con molti servizi aggiuntivi che ha un costo di 7,99 Dollari al mese. Quello per gruppi di lavoro che ha un costo di 19,95 Dollari al mese per 10 account. Quello Enterprise per cui bisogna contattare il centro servizi ufficiale.

    Bitwarden

    bitwarden

    Credits  igor moskalenko / Shutterstock.com

    Abbiamo già parlato di Bitwarden nella sua accezione gratuita ma vale la pena esplorare anche le funzionalità in abbonamento.

    Anzitutto è una soluzione davvero economica: il piano Premium costa 10 Dollari all'anno per ogni utente, una cifra davvero irrisoria in materia di sicurezza informatica.

    La seconda tipologia di abbonamento è per le famiglie e consente l’utilizzo di sei account per 40 Dollari all'anno.

    I piani di abbonamento aziendali hanno un costo leggermente maggiore rispetto a quello per i privati e variano dai 3 ai 5 dollari a seconda se si sceglie la versione Teams o quella Enterprise.

    La prima è pensata, ovviamente, per i gruppi di lavoro e integra molte funzioni per la condivisione delle password e degli accessi. La seconda è quella per i professionisti e aggiunge molte caratteristiche al piano base pensate specificatamente per misure di sicurezza più restrittive.

  • 12. LastPass

    LastPass

    Credits Sharaf Maksumov / Shutterstock.com

    LastPass è un’altra ottima soluzione per tenere al sicuro password e dati personali. Nonostante sia disponibile anche in versione gratuita è nelle sue versioni Premium che riesce a dare il massimo integrando al suo interno molte soluzioni per privati e per aziende.

    Tra le caratteristiche del programma, oltre all’archiviazione in sicurezza delle password, anche una modalità di conservazione dei dati personali come documenti, carte di credito e via dicendo e un’utile funzione per monitorare le violazioni sul web e scoprire se le proprie credenziali di accesso siano state hackerate durante uno dei molti attacchi informatici su larga scala.

    I prezzi sono variabili ed estremamente vantaggiosi: l’abbonamento Premium ha un costo di 2,90 Euro al mese e garantisce tutti i servizi del piano free più accesso di emergenza, 1 GB di spazio di archiviazione crittografato e molto altro ancora. Quello per le famiglie ha un costo di 9,90 Euro al mese con 6 accessi e tutte le impostazioni dei piani free e Premium.

    I piani Enterprise, pensati nello specifico per i professionisti, hanno moltissime impostazioni aggiuntive e garantiscono ulteriori modalità di sicurezza. Quello Teams ha un costo di 3.90 Euro al mese per ogni utente per un massimo di 50 account. Infine quello Business è disponibile a 5,90 Euro al mese.

  • 13. RoboForm

    Roboform

    Credits igor moskalenko / Shutterstock.com

    RoboForm è un altro sistema semplice ma efficace per memorizzare e tenere al sicuro le proprie password.

    Il programma offre molte funzionalità interessanti tra cui un generatore di password, la funzione per il riempimento automatico dei moduli sul web e la piena compatibilità con piattaforme diverse.

    Tra le opzioni più interessanti anche quella per inviare i login in maniera sicura e quella che consente di importare ed esportare le proprie password tra browser diversi.

    La versione Premium ha un costo di 16,70 Dollari all’anno a persona e sblocca molte caratteristiche aggiuntive come l’autenticazione a due fattori, una cartella condivisa protetta e molto altro ancora.

Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Immagine principale del blocco
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Fda gratis svg
Iscriviti al canale gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.