login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

La prima console con display pieghevole è firmata Samsung, come funziona

Ascolta l'articolo

Samsung sta pensando di produrre la prima console al mondo con un display pieghevole e sistema operativo base Android. Ecco tutto ciò che sappiamo al riguardo

persona che gioca ai videogiochi Shutterstock

Dopo il successo strepitoso ottenuto in materia di smartphone, tablet e computer, Samsung sembra intenzionata ad espandere il suo raggio d’azione anche nel mondo delle console per il gaming.

Tra le novità dell’azienda sembra esserci un nuovo dispositivo pensato per l’intrattenimento videoludico che sembra sfruttare una tecnologia già vista al CES 2023, gli schermi ibridi in grado di essere arrotolati e piegati a proprio piacimento.

E così il colosso dell’elettronica presenta la nuova Samsung Flex Gaming, mostrata al mondo con un video diventato rapidamente virale.

Scopriamo di più al riguardo.

Samsung Flex Gaming, cos’è e come funziona

L’azienda nel video di cui sopra ha mostrato il primo prototipo di questa nuova console basata, appunto, sulla tecnologia Samsung Flex Gaming.

A un primo impatto questo nuovo ritrovato per l’intrattenimento sembra un mix tra una Nintendo Switch, da cui ha preso ispirazione per le potenzialità, e una Nintendo DS, da cui ha ripreso il design.

La differenza, però, rispetto agli esempi appena citati è che questa console avrebbe uno schermo verticale molto più ampio che rappresenterebbe una grande comodità per le lunghe sessioni di gaming. Ed è proprio qui che entrerebbe in gioco il discorso del display flessibile: se il già citato Nintendo DS all’epoca dovette optare per due schermi orizzontali uno sull’altro separati (e protetti) dalla scocca di plastica, in questo caso lo schermo sarebbe intero e, appunto, pieghevole.

Certo, la maggiore delicatezza di questo sistema ha portato Samsung a dover aggiungere il coperchio esterno che avrebbe il compito di proteggere il display quando la console viene usata in modalità portatile.

L’unico dubbio al momento riguarda le dimensioni e design che non sembrano proprio ideali per la portabilità, vista anche la forma molto simile all’ormai celebre joystick della PlayStation.

Console portatili, un mercato che torna a crescere

Naturalmente questa di Samsung non è l’unica console portatile sul mercato e, anzi, negli ultimi anni il discorso sembra un po’ tornato alla ribalta, con numerosi competitor pronti a regalare agli utenti ore e ore di intrattenimento.

Pensiamo a Razer Edge o Logitech G Cloud, entrambe portatili e con un sistema operativo a base Android. O magari a Steam Deck, ultimo ritrovato tecnologico di Steam e già una delle consolle più ambite di sempre. 

La già citata Switch, ammiraglia di casa Nintendo, più le ormai defunte PSP e PS Vita di Sony, che pur non ricevendo giochi e aggiornamenti da un pezzo sono ancora piuttosto apprezzate dagli utenti.

E al fianco dei brand più blasonati non mancano, ovviamente, tutta una serie di alternative Made in China che possono contare su prezzi davvero competitivi a discapito della qualità costruttiva e di sistemi operativi sempre dalla provenienza incerta.

Comunque la tecnologia Samsung Flex Gaming, al momento, rimane solo un prototipo e non è chiaro se e quando l’azienda deciderà davvero di produrla in serie. 

Però dal breve video mostrato, la cosa sembra essere piuttosto interessante, anche se potrebbe essere un bel rischio per Samsung che entrerebbe in un mercato decisamente saturo di valide alternative molto più radicate nel cuore dei giocatori di tutto il mondo.

A cura di Cultur-e
Prompt engineering
Immagine principale del blocco
Prompt engineering
Fda gratis svg
Come interrogare le intelligenze artificiali
Iscriviti al corso gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.