L’arrivo dell’iPhone 14 si fa sempre più vicino. Secondo la testata di Taiwan DigiTimes, i fornitori di Apple stanno iniziando a spedire tutti i materiali che andranno a formare i componenti dei futuri melafonini.

DigiTimes ha dichiarato che i componenti sono stati spediti da Foxconn, azienda che si occuperà della produzione degli iPhone 14 nel corso dei prossimi mesi.

La data prevista per il lancio dell’iPhone 14

Il 2020 e il 2021 sono stati anni problematici per il mercato dei telefoni cellulari. La produzione è stata fortemente rallentata dalla pandemia da Covid-19, che ha aperto una vera e propria crisi dei componenti, con gli iPhone usciti in ritardo rispetto al loro usuale periodo di lancio.

Secondo i rumors più affidabili, la data di uscita prevista per l’autunno 2022 non cambierà. La presentazione dei nuovi modelli avverrà molto probabilmente nel mese di settembre, mentre il lancio dei prodotti sul mercato tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre.

Chi conosce bene Apple sostiene che la presentazione di iPhone 14 avverrà intorno al 13 settembre 2022, mentre i pre-ordini dei modelli base saranno aperti venerdì 16 settembre. Se queste date verranno confermate, il lancio di iPhone 14 potrebbe essere il 23 settembre.

Queste notizie rimangono solo considerazioni degli appassionati. Al momento infatti l’azienda di Cupertino non ha ancora annunciato una data di uscita certa.

Le novità dell’iPhone 14 Pro

Rispetto ai modelli che gli appassionati del melafonino hanno visto finora, gli iPhone 14 Pro avranno caratteristiche innovative. La prima novità riguarda un doppio foro all’interno del display della fotocamera anteriore.

Si dirà addio al famosissimo notch, che cederà il posto a sensori per il Face ID. L’iPhone 14 Pro avrà anche processori A 16 molto più veloci dei predecessori e un sensore fotografico da 48 MP nella fotocamera posteriore, che potrà supportare la registrazione di video in 8K.

Le novità dei modelli standard di iPhone

A differenza dei Pro, i modelli standard manterranno caratteristiche simili a quelle dei loro predecessori. Il processore rimarrà sempre l’A15. Sarà ancora presente la tacca sul display e i sensori da 12 MP.

A queste caratteristiche ormai conosciute si aggiunge il supporto Wi-Fi6E, una RAM più potente e una fotocamera per il selfie capace di inserire una messa a fuoco automatica.

Un’altra novità riguarda l’uscita dalle scene del modello mini. Dopo solo due generazioni, gli appassionati dovranno dire addio a questo modello, che sarà sostituito da un modello Max che avrà una grandezza pari a 6.7 pollici.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb