login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Smart home, come nascondere le telecamere di sicurezza

Ascolta l'articolo

Le telecamere di sicurezza di una smart home possono essere integrate o nascoste nei device più disparati: dai display, agli altoparlanti e le lampadine

smart home e telecamere di sicurezza Shutterstock

Quando si parla di smart home si pensa a tanti concetti diversi: ad esempio l’integrazione tra device, grazie all’Internet of Things. Ma anche il risparmio energetico, grazie a una gestione più intelligente dei consumi. 

Parlare di smart home significa anche parlare di una nuova concezione di sicurezza. In questo momento storico, gli utenti possono monitorare le loro abitazioni a qualsiasi ora del giorno o della notte. A prescindere dal luogo in cui si trovano. 

Le telecamere di sicurezza oggi dialogano con gli smartphone e offrono funzionalità mai viste prima: dall’altissima risoluzione alla visione notturna

I Tech-Quiz di Mister Plus

0/ 0
Risposte corrette
0' 0"
Tempo impiegato
Vai alla classifica

L’unico limite di questi dispositivi è che, spesso, sono facilmente identificabili e riconoscibili. Per fortuna però, esistono tanti dispositivi smart capaci di “nascondere” una telecamera

  • 1. Telecamere di sicurezza integrate a display video e altoparlanti bluetooth
    Alexa echo

    Juan Ci / Shutterstock.com

    I display intelligenti sono una componente immancabile nelle smart home: a partire da Amazon Echo Show, fino ad arrivare a Google Nest Hub o a qualsiasi altro prodotto simile. 

    Questi dispositivi si connettono al Wi-Fi e aiutano l’utente con le funzionalità più disparate: accesso facilitato ai servizi, impostazione di sveglie, integrazione con altre periferiche

    Molti di questi display sono anche dotati di una fotocamera, che viene generalmente attivata nell’ambito delle video chiamate o le video conferenze. Ma questa telecamera potrebbe assolvere anche a funzioni di sicurezza.

    Nel sopracitato caso di Amazon Echo Show e Google Nest Hub, i display da smart home possono diventare telecamere di sicurezza a tutti gli effetti. Basta collegarsi al dispositivo tramite app e abilitare le funzioni di monitoraggio domestico. In questo modo sarà possibile accedere alla telecamera anche da remoto, in qualsiasi momento della giornata. 

    Certo le telecamere dei display per la smart home sono ben visibili. E ciò vuol dire che un malintenzionato potrebbe notarle e oscurarle facilmente

    Le cose cambiano nel caso delle telecamere di sicurezza integrate all’interno degli altoparlanti bluetooth. Dispositivi IoT che, di solito, non hanno niente a che vedere col video. 

    In alcuni casi la telecamera è a malapena visibile. In altri è dotata di funzionalità aggiuntive: come ad esempio la registrazione su scheda SD, la visione notturna o il rilevamento del movimento. 

  • 2. Telecamere di sicurezza integrate a sveglie, hub USB e robot aspirapolvere
    Telecamere di sicurezza smart home

    Shutterstock

    Negli ultimi anni le sveglie hanno via via lasciato posto agli smartphone. Ma esistono molti utenti che non rinunciano al fascino di un dispositivo fisico sul proprio comodino. 

    Le sveglie ideali per le smart home di solito integrano funzionalità intelligenti: dialogano con app su dispositivo mobile, grazie a cui l’utente può impostare timer e allarmi a proprio piacimento. Il tutto in aggiunta a una gradevolezza estetica di base, con approcci e stili adatti a tutti i gusti: dalle sveglie più tradizionali a quelle più avveniristiche. 

    In tutti i casi di cui sopra, la sveglia può rivelarsi anche la “casa” ideale per un sistema di telecamere di sicurezza. Con funzionalità più o meno avanzate e intelligenti. 

    Si pensi in tal senso a determinate sveglie smart dotate di telecamera nascosta, che inviano notifiche in tempo reale all’utente non appena rilevano un qualunque movimento. Ma anche a quelle che registrano su sistema di archiviazione locale, o a quelle dotate di visione notturna

    Anche gli hub USB possono rivelarsi un nascondiglio perfetto per telecamere di sicurezza. Gli estensori di presa sono una componente immancabile nelle smart home. Specie quelle dotate di una postazione per il lavoro

    Ebbene esistono diversi modelli che, oltre a garantire un numero impressionante di porte con diversi standard USB, sono dotati di fotocamere con caratteristiche tecniche di altissimo livello. A partire dalla risoluzione fino a 2k, fino ad arrivare a un campo visivo da ben 120°

    Spazio anche ai robot aspirapolvere: smart device in grado di attivarsi a orari predefiniti. E che vengono generalmente gestiti da remoto, attraverso app mobile

    I robot aspirapolvere, se integrati a telecamere di sicurezza, permettono di monitorare la propria smart home in tempo reale. Ma non solo. Permettono anche di muoversi da una stanza all’altra, per tenere sempre tutto sotto controllo. 

  • 3. Telecamere di sicurezza integrate a lampadine e rilevatori di fumo
    Telecamere di sicurezza

    Shutterstock

    La smart home ideale è tendenzialmente dotata di lampadine intelligenti: dispositivi dell’Internet of Things che abbinano elevate prestazioni al risparmio energetico. Generando un doppio beneficio: da una parte quello per l’utente e il suo portafogli, dall’altra quello per l’ambiente.

    Ma esistono alcune lampadine smart che vanno ben oltre le normali funzioni di illuminazione. Ad esempio quelle capaci di collegarsi alla rete Wi-Fi. E che magari integrano telecamere di sicurezza.

    Queste lampadine possono essere dotate di funzionalità specifiche, come o l’audio bidirezionale. Arrivando addirittura a una sirena incorporata, che si può attivare in caso di allarme. 

    A ciò si aggiungono alcune delle funzionalità già descritte nei capoversi precedenti: è il caso ad esempio del rilevamento di movimento, o della possibilità di archiviazione dei filmati su scheda microSD. 

    Un aspetto da tenere a mente quando si parla di lampadine intelligenti è la loro posizione strategica all’interno della smart home. Le lampadine infatti sono presenti in ogni ambiente e spesso si trovano in posizione sopraelevata: l’ideale per monitorare uno spazio. 

    Da questo punto di vista è possibile pensare anche ai rilevatori di fumo, che generalmente vengono posizionati direttamente sul soffitto. 

    Non a caso i rilevatori di fumo tradizionali e addirittura quelli finti, sono un nascondiglio ideale per telecamere di sicurezza più o meno avanzate. 

    A ciò si aggiungono i rilevatori smart di nuova generazione, che integrano telecamere perfette per il monitoraggio domestico. Si pensi in tal senso soprattutto a quelle dotate di un campo visivo completo

    Per saperne di più: Smart home: la casa intelligente e connessa

A cura di Cultur-e
Addestramento IA non consentito: É assolutamente vietato l’utilizzo del contenuto di questa pubblicazione, in qualsiasi forma o modalità, per addestrare sistemi e piattaforme di intelligenza artificiale generativa. I contenuti sono coperti da copyright.
Whatsapp
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Immagine principale del blocco
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Fda gratis svg
Iscriviti al canale gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.