Alcune recenti indiscrezioni hanno parlato della collaborazione tra Qualcomm e Iridium per portare la connettività satellitare sul nuovo Snapdragon 8 Gen 2.

Si parla di connessioni stabili e non solo di una funzione delegata alle emergenze e alle richieste di soccorso, come avviene su iPhone. Tuttavia, al momento, le applicazioni future non sono ancora ben chiare, ma le due aziende hanno reso disponibili i dettagli sulle potenzialità di questa intuizione. Scopriamo come le tecnologie di Qualcomm e Iridium potrebbero influenzare il settore dei dispositivi Android.

Qualcomm e Iridium, come funziona questa intuizione

L’idea di Iridium è quella di mettere a disposizione i satelliti nell’orbita terrestre bassa in modo che possano essere utilizzati per le comunicazioni.

In poche parole, con gli strumenti adatti potrebbe essere possibile utilizzare il proprio smartphone per chiamare o inviare messaggi a chiunque e in qualsiasi momento, a patto che il dispositivo abbia una visione chiara del cielo.

Per rendere possibile la cosa l’azienda ha collaborato con Qualcomm per integrare la funzionalità di messaggistica nei nuovi chip Snapdragon come parte del programma Snapdragon Connect.

Al momento la funzione è presente solo sui nuovissimi Snapdragon 8 Gen 2, montati generalmente sugli smartphone di fascia alta. Tuttavia, se l’intuizione avesse successo, non si esclude che Qualcomm possa decidere di rendere disponibile la cosa su tutti i chip che produce. 

Il funzionamento è molto semplice: se un utente volesse inviare un SMS satellitare col proprio telefono dovrà solo assicurarsi di essere all’aperto e che lo smartphone sia in grado di connettersi col satellite.

Poi, con la stessa App che si utilizza per i messaggi, non resta che comporre il testo, puntare il telefono al cielo e premere Invia.

A questo punto la tecnologia di Iridium prenderà le informazioni e le invierà a qualsiasi altro dispositivo sia in grado di riceverle. Le condizioni per la ricezione sono le stesse dell’invio e bisognerà alzare lo sguardo (e il telefono) al cielo in attesa di allinearsi col satellite.

SMS satellitari, Pro e Contro di questa tecnologia

Il vantaggio di questa tecnologia è che sarà possibile comunicare da qualsiasi punto del pianeta, anche in quei posti remoti dove la rete resta ancora oggi un miraggio.

Gli svantaggi, al momento, sono molti di più. Il primo è che un servizio del genere, sicuramente, avrà un costo più elevato rispetto all’invio di un classico SMS. In un momento di emergenza potrebbe salvare delle vite, ma in situazioni normali nessuno vorrebbe spendere cifre esorbitanti per un messaggio, soprattutto avendo a disposizione decine di alternative gratuite.

Il secondo svantaggio è che si parla di un tipo di connessione più “macchinoso” rispetto alle classiche comunicazioni. C’è bisogno di essere all’aperto e di puntare il dispositivo al cielo e attendere l’allineamento col satellite, cosa che non è decisamente immediata. 

Nonostante si parli di un fenomeno in via di espansione in tutto il mondo, per adesso gli utenti non hanno effettivi vantaggi dall’utilizzo delle chiamate e degli SMS satellitari. La situazione cambia in particolari condizioni di emergenza, ma quelle si spera che non si verifichino mai.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb