login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo
ACCEDI CON MYFASTWEB

mostra
Non sei registrato? Crea un account
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.
Torna alla form di Login
Non sei registrato? Crea un account

Automazione dei processi di integrazione con Jenkins o CodePipeline

Ascolta l'articolo

Adottare meccanisimi di distribuzione automatizzata CI/CD (Continuous Integration e Continuous Delivery) per accelerare la velocità e la frequenza di distribuzione dei prodotti

automazione-processi-integrazione

Nel mondo dello sviluppo software, l'automazione dei processi di integrazione e distribuzione continua (CI/CD) è diventata una pratica fondamentale per garantire un rilascio rapido e affidabile delle applicazioni.

Due strumenti popolari utilizzati per l'automazione CI/CD sono Jenkins e CodePipeline di AWS.

In questo articolo, esploreremo le differenze tra questi due strumenti, evidenziando i loro punti di forza e le situazioni in cui possono essere più adatti.

Architettura e Funzionalità

Jenkins, essendo un software open-source, offre un'ampia gamma di funzionalità e una grande flessibilità. E' possibile personalizzare le pipeline di CI/CD in base alle esigenze specifiche del progetto, definendo passaggi personalizzati e integrazioni con strumenti esterni e logiche di business complesse. La vasta disponibilità di plugin consente di estendere le funzionalità di Jenkins e integrarlo con praticamente qualsiasi strumento di sviluppo.

CodePipeline di AWS, d'altra parte, è stato progettato per offrire una soluzione di CI/CD semplice ed efficiente, con un approccio basato su azioni predefinite. Puoi creare rapidamente pipeline utilizzando le azioni preconfigurate per il controllo della versione, la compilazione, il rilascio e altre fasi comuni del flusso di lavoro di sviluppo.

Sebbene CodePipeline possa sembrare meno flessibile rispetto a Jenkins, la sua semplicità di utilizzo e l'integrazione nativa con gli altri servizi di AWS lo rendono una scelta attraente per chi utilizza principalmente l'ecosistema AWS.

Gestione e Scalabilità

Jenkins richiede un'infrastruttura gestita autonomamente. E' necessario installare, configurare e mantenere un server Jenkins, assicurandoti che sia scalabile, bilanciato e altamente disponibile. La gestione di Jenkins può richiedere un impegno significativo, specialmente in caso di carichi di lavoro elevati o se si verificano problemi di infrastruttura. Tuttavia, questa flessibilità permette di personalizzare l'ambiente Jenkins in modo specifico e controllare ogni aspetto del processo di CI/CD.

CodePipeline, essendo un servizio completamente gestito da AWS, allevia gran parte del carico di gestione dell'infrastruttura. AWS si occupa dell'aspetto di scalabilità, disponibilità e gestione dell'infrastruttura sottostante. Ciò significa che gli sviluppatori possono concentrarsi principalmente sulla definizione e l'organizzazione delle pipeline CI/CD senza doversi preoccupare di gestire i server o le risorse sottostanti.

devops infrastruttura

NicoElNino / iStock by Getty Images Plus

Integrazione con Ecosistema e Strumenti

Jenkins è noto per la sua ampia compatibilità con strumenti di terze parti e plugin. Puoi integrare Jenkins con strumenti di controllo versione come Git, strumenti di test, tool di gestione di repository di artifacts e servizi di notifica, tra gli altri. La vasta gamma di plugin disponibili rende Jenkins altamente adattabile a diversi scenari di sviluppo e infrastrutture esistenti.
CodePipeline è progettato per funzionare nativamente con l'ecosistema di servizi AWS. CodeCommit, CodeBuild e CodePipeline sono tre servizi di sviluppo di AWS che lavorano insieme per automatizzare e semplificare il flusso di lavoro di CI/CD. Ecco come interagiscono tra loro:

  • CodeCommit è un servizio di controllo versione completamente gestito di AWS. È simile a Git e consente di archiviare in modo sicuro il codice sorgente e collaborare con altri sviluppatori. Puoi creare repository in CodeCommit per ospitare il tuo codice e versionarlo nel corso del tempo.
    CodePipeline può interagire con CodeCommit come origine del codice per avviare il flusso di lavoro di CI/CD. Puoi configurare una pipeline in CodePipeline in modo che monitori un repository CodeCommit specifico per eventuali modifiche al codice. Quando viene rilevato un nuovo commit nel repository, CodePipeline avvia il flusso di lavoro di CI/CD per eseguire i passaggi successivi come compilazione, test e rilascio.
  • CodeBuild è un servizio di compilazione completamente gestito di AWS. Consente di compilare, testare e distribuire il codice in modo automatizzato. Puoi configurare progetti di compilazione in CodeBuild con le specifiche di compilazione, i test da eseguire e le azioni da intraprendere dopo la compilazione. CodePipeline può utilizzare CodeBuild come passaggio nel flusso di lavoro di CI/CD per eseguire la compilazione del codice. Puoi configurare un'azione di compilazione in CodePipeline in cui specifici il progetto CodeBuild da utilizzare. Quando la pipeline raggiunge questa fase, CodePipeline avvia il progetto CodeBuild per eseguire la compilazione del codice in base alle specifiche configurate. Una volta completata la compilazione, il flusso di lavoro può procedere alle fasi successive come i test e il rilascio.

devops sicurezza e controllo

Galeanu Mihai / iStock by Getty Images Plus


Sicurezza e Controllo degli Accessi

Jenkins richiede la configurazione manuale delle misure di sicurezza e dei controlli degli accessi. Devi garantire che il server Jenkins sia protetto adeguatamente e definire le politiche di sicurezza per garantire che solo le persone autorizzate possano accedervi. Inoltre, dovrai mantenere costantemente aggiornato il server con le patch di sicurezza e le versioni del software per proteggerti da potenziali vulnerabilità.

CodePipeline di AWS integra nativamente il controllo degli accessi tramite IAM (Identity and Access Management) di AWS. Puoi definire ruoli e politiche di accesso granulari per consentire solo alle persone autorizzate di interagire con le pipeline di CI/CD. IAM offre un'ampia gamma di funzionalità di sicurezza per proteggere le risorse e garantire che solo gli utenti autorizzati possano visualizzare e modificare le pipeline.

Conclusione

Jenkins e CodePipeline offrono approcci diversi all'automazione del CI/CD.

Jenkins è altamente personalizzabile, adatto a scenari complessi e con una vasta integrazione con strumenti di terze parti. D'altra parte, CodePipeline semplifica il processo di CI/CD con un'interfaccia intuitiva, un'integrazione nativa con l'ecosistema AWS e una gestione semplificata dell'infrastruttura.

La scelta dipenderà dalle specifiche esigenze del tuo progetto, dalle tue preferenze e dalla tua infrastruttura tecnologica.
Piattaforme di video streaming: l'ebook con la guida completa
Scarica il nuovo ebook gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati. Leggi l'informativa