É ufficiale: mercoledì 7 settembre alle 19:00 si terrà il keynote Apple, uno degli eventi più "caldi" della stagione e cornice per la presentazione dei nuovi iPhone 14, degli Apple Watch di Serie 8 e di qualche altra novità non ancora trapelata.

Le indiscrezioni lasciano però spazio anche ad un altro modello di iPhone che arriverà presumibilmente il prossimo anno: il nuovo iPhone SE. Quindi, addio ai cornicioni e al tasto home dell’iPhone 8 e benvenuto al design più moderno e di maggiori dimensioni dell’iPhone XR.

É Jon Prosser, Il famoso leaker e YouTuber, a fornire le primissime indicazioni sulla prossima generazione dello smartphone economico di Cupertino.

iPhone SE 4: simile a un XR aggiornato

Stando a quanto rivelato, iPhone SE 4 altro non sarà esteticamente che un iPhone XR. Discorso diverso per le componenti, visto che l’SE attuale, pur retrò nelle sue linee, condivide l'hardware con iPhone 13, a partire dall'Apple A15 Bionic. 

Stessa questione potrebbe valere per il prossimo iPhone SE 4, ipotizzando che erediti il design dell’iPhone XR e l’hardware dell’iPhone 14.

Resta da capire se al suo interno resterà l'Apple A15 Bionic atteso sui modelli non Pro di iPhone 14 o se verrà preferito il nuovo chipset di 14 Pro e 14 Pro Max. Non c'è ancora nessuna indicazione in merito, ma Apple potrebbe adottare una linea conservativa, mantenendo lo stesso processore attualmente presente su iPhone SE anche sul nuovo modello.

La questione di display e fotocamere

Un aspetto importante del prossimo iPhone SE riguarda il display: se davvero lo smartphone ereditasse le forme di iPhone XR, allora dai 4,7" dell'attuale modellosi passerebbe ai 6,1". Passaggio che decreterebbe la fine dei melafonini ultra-compatti, finora rappresentati dai modelli SE e mini (quest'ultimo, come noto, non sarà più proposto).

Infine, le fotocamere: se iPhone SE 4 ereditasse da XR l'intero comparto, ci troveremmo davanti ad uno smartphone dotato di sensore anteriore da 7MP f/2,2 e posteriore da 12MP f/1,8. Apple potrebbe decidere di mantenerlo inalterato, magari perfezionando il software e introducendo funzionalità già presenti sugli altri modelli.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb