Recentemente è trapelata un’indiscrezione sul web secondo cui Apple avrebbe pianificato di rilasciare una nuova versione economica di Apple Pencil compatibile con iPhone 14 e iPad 10. Per poi abbandonare all’ultimo minuto i piani, nonostante la Pencil fosse già entrata in produzione di massa. Si dice che circa un milione di unità fossero già in stock al momento della cancellazione, e ora verranno tutte eliminate.

Apple Pencil low-cost: il progetto cestinato da Cupertino

La voce non confermata arriva da un post su Twitter di DuanRui, leaker asiatico che riprende e traduce un analogo post sul social network cinese Weibo. A quanto pare, la società di Cupertino avrebbe lavorato a una nuova Apple Pencil low-cost, con nome in codice “Marker”, con l’obiettivo di rilasciarla durante l’evento di lancio di iPhone 14 a settembre. Il prezzo di questa inedita Pencil era stato fissato a 49 dollari, molto più economica rispetto a quella di prima e seconda generazione.

Tuttavia, a causa del prezzo più basso, ci sarebbero stati alcuni compromessi. Questa Pencil non era dotata né della tecnologia di rilevamento pressione, né di una batteria al suo interno. Invece di una batteria ricaricabile, Apple avrebbe sviluppato un chip per alimentare l’Apple Pencil attraverso lo schermo, in modo simile a quello che ha fatto Samsung con la S-Pen.

I piani di Apple per il supporto su più device

Non è chiaro il motivo per cui Apple abbia abbandonato i piani per questa versione economica della penna, ma secondo quanto riferito la decisione è stata presa all’ultimo minuto. Apple aveva già prodotto oltre un milione di unità, una quantità notevole per un accessorio che probabilmente sarebbe stato di nicchia

Questo stilo "low-cost" avrebbe fatto la felicità di molti utenti su iPad, e magari si sarebbe fatto apprezzare anche sugli smartphone di dimensioni più generose.

Dove questa Apple Pencil più economica avrebbe davvero senso è con l’ultimo iPad di decima generazione. Apple ha dovuto affrontare parecchie critiche a causa del fatto che l’iPad 10 è dotato di una porta USB-C, ma è compatibile solo con la Apple Pencil di prima generazione dotata di Lightning. Ciò significa che occorre acquistare un dongle da 10 euro (venduto separatamente) per accoppiare l’Apple Pencil con l’iPad e ricaricarla.

Il leaker che ha pubblicato queste indiscrezioni, comunque, non ha dei precedenti degni di nota, il che impone di prendere la notizia con le pinze. Tuttavia, un ampliamento del supporto per Apple Pencil su più device rientra nei piani di Apple da qualche anno: oltre all'estensione della compatibilità con lo stilo ad iPad 10, nei prossimi anni potrebbero arrivare anche dei Macbook con supporto per Apple Pencil.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb