login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Apple M2 Ultra, cosa può fare il nuovo processore della Mela

Ascolta l'articolo

Apple M2 Ultra il nuovissimo processore di Apple che sarà installato all’interno dei prossimi Mac Studio e Mac Pro. Ecco tutto quello che sappiamo al riguardo

processore Apple Hadrian / Shutterstock.com

Al fianco del visore AR/VR, Apple Vision Pro, al WWDC 2023 il colosso di Cupertino ha presentato anche il processore M2 Ultra, che sarà utilizzato dai prossimi Mac Studio e Mac Pro.

Un chip dalle grandissime potenzialità, realizzato con il sistema UltraFusion di Apple che ha permesso all’azienda di “collegare” insieme due processori M2 Max, ottenendo prestazioni incredibili pari a circa il doppio rispetto a un singolo chip.

Scopriamo di più sul nuovo M2 Ultra.

M2 Ultra, le potenzialità del nuovo processore

M2 Ultra ha 24 core di cui 16 ad alte prestazioni e 8 ad alta efficienza. Apple promette che il chip raggiungerà prestazioni superiori di circa il 20% rispetto al precedente M1 Ultra. Un bel passo avanti per i nuovi desktop dell’azienda che in questo modo consentiranno agli utenti una maggiore libertà di movimento su tutti i programmi dell’ecosistema Apple. 

La GPU può essere configurata con 60 o 76 core e naturalmente in base alla versione scelta cambieranno di molto le performance garantite. Sempre Apple sarà possibile ottenere fino al 30% migliori rispetto alla precedente generazione.

Grandi novità anche per l’architettura di memoria unificata, uno dei sistemi più apprezzati dagli utenti, che garantisce l’accesso a un solo pool di RAM a tutte le componenti del processore. L’M2 Ultra può essere configurato fino a con 192GB di memoria unificata e garantisce una banda di memoria di 800 GBps per prestazioni di altissimo livello anche con i programmi più avidi di risorse.

Altra innovazione per l’M2, è il Neural Engine da 16 o 32-core (configurabile dall’utente) che promette di poter gestire fino a 31.600 miliardi di operazioni al secondo migliorando le prestazioni del 40% rispetto all’M1 Ultra. Secondo Apple il nuovo chip in dotazione nei computer desktop riuscirebbe a gestire fino a un massimo sei monitor Pro Display XDR.

Infine non manca nemmeno un occhio di riguardo nei confronti della sicurezza con il nuovo Secure Enclave che ha il compito di proteggere dati e informazioni personali, garantendo un livello di sicurezza ancora più elevato.

Quando arriva il nuovo M2 Ultra

Il chip M2 Ultra farà parte del comparto tecnico dei nuovi Apple, il Mac Studio e il Mac Pro e, naturalmente, non potrà essere acquistato separatamente.

I due PC desktop sono già disponibili all’’acquisto sul sito ufficiale di Apple, mentre la vendita negli Apple Store e dai rivenditori autorizzati inizierà solo dal 13 giugno.

Mac Studio e Mac Pro non sono, ovviamente, dispositivi economici e per il modello Studio il prezzo parte da 2.449 euro per la versione “base”. La versione Pro, invece, è disponibile sia come tower che come rack, entrambi configurabili a proprio piacimento, con un prezzo di partenza rispettivamente di 8.499 euro e 9.199 euro.

A cura di Cultur-e
Sai che Fastweb Plus è anche su Instagram?
Instagram
Sai che Fastweb Plus è anche su Instagram?
Fda gratis svg
Seguici gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.