login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Password rubate, sono più di 10 miliardi: come proteggersi dal pericolo

Ascolta l'articolo

Nei giorni scorsi c’è stato uno dei leak più grandi della storia, con circa 10miliardi di password rubate rese pubbliche: cosa è successo e come proteggersi

password Shutterstock

Proteggere le proprie password è importante per evitare che malintenzionati e cybercriminali accedano ai propri dati e alle proprie informazioni, utilizzandoli per scopi poco sicuri. Tuttavia, a causa di piccoli errori personali o per furti messi a segno dagli hacker, non sempre si riesce ad evitare che la propria password finisca in mani sbagliate. Basti pensare che nei giorni scorsi è avvenuto uno dei più grandi leak della storia, con circa 10 miliardi di password rubate che sono state rese pubbliche.

Un evento che mette a serio rischio migliaia e migliaia di utenti in tutto il mondo e che ha allertato gli esperti di sicurezza informatica provenienti da ogni Paese. Scopriamo cosa è successo e come proteggere le proprie password e i propri account.

RockYou2024, il file che ha messo a rischio la sicurezza informatica di migliaia di utenti

Si chiama RockYou2024 ed è un file che è stato pubblicato lo scorso 4 luglio in un forum frequentato da hacker e che contiene circa un miliardo di password rubate agli utenti del web. I furti non sono tutti recenti, ma si tratta di un contenuto in cui è possibile trovare un mix di informazioni violate nel tempo. 

Le password, come è facile immaginare, sono così state esposte a tutti e hanno potenzialmente potuto visualizzarle. Tra questi anche cybercriminali e hacker che potrebbero utilizzarle per ottenere l’accesso ai vari account degli utenti del web: social network, app di pagamento e tanto altro ancora.

In realtà, lo stesso file era già diventato pubblico in passato, precisamente nel 2021, ma in questi anni è stato arricchito di nuove informazioni. Quest’ultime possono provenire da errori commessi dagli stessi utenti, da fughe di dati provenienti da alcune piattaforme e da altre iniziative criminali. 

Come proteggere la propria password e le proprie informazioni

Impossibile sapere se tra le password rubate nel tempo ci siano anche le proprie, ma per evitare l’esposizione a rischi si possono prendere delle precauzioni. È bene evitare di utilizzare la stessa password per tutti i servizi a cui si accede, poiché questo semplificherà l’attività degli hacker che vogliono accedere ai veri account posseduti dall’utente.

Le password utilizzate devono essere complesse, pertanto è consigliabile sostituire tutte quelle più semplici. È opportuno, inoltre, provvedere con cadenza regolare a resettare le password personali sostituendole con delle alternative valide. In questo modo si impedirà l’accesso agli account compromessi. È possibile sapere quali sono quelli non più sicuri utilizzando servizi come Have I been Pwned.

I Tech-Quiz di Mister Plus

0/ 0
Risposte corrette
0' 0"
Tempo impiegato
Vai alla classifica

Laddove possibile, è sempre una buona idea attivare l’autenticazione a due fattori, che rende tutti gli account più sicuri ed impedisce agli hacker di modificare a loro piacimento le chiavi d’ingresso impedendo al legittimo proprietario l’accesso ai propri profili.

Per saperne di più: Sicurezza informatica: guida alla navigazione sicura sul web

A cura di Cultur-e
Addestramento IA non consentito: É assolutamente vietato l’utilizzo del contenuto di questa pubblicazione, in qualsiasi forma o modalità, per addestrare sistemi e piattaforme di intelligenza artificiale generativa. I contenuti sono coperti da copyright.
TecnologicaMente
Sei schiavo dello smartphone o padrone del tuo tempo?
Immagine principale del blocco
Sei schiavo dello smartphone o padrone del tuo tempo?
Fda gratis svg
Fai il test e scopri se è ora di un digital detox!
Fai il test gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.