I video, brevi o lunghi che siano, stanno diventando una parte importante del nostro intrattenimento, soprattutto sui social media. Se prima Instagram era una piattaforma dedicata esclusivamente alle immagini e alle fotografie, si può dire che oggi i veri protagonisti siano i reels, video brevi e divertenti della durata di circa 30/60 secondi. Anche quando si entra su un sito web con pubblicità, molto probabilmente questa sarà costituita da un video.

Secondo il report annuale Digital 2022 di We Are Social, la percentuale di italiani che naviga sui socialmedia è aumentata del 5,4% in un anno e l’89% fruisce soprattutto di contenuti video online.

Questo ha creato, anche tra i non addetti ai lavori, una forte necessità di creare contenuti video belli, professionali e divertenti, ottimizzati per i dispositivi mobile e desktop. I passi in avanti che ha fatto la tecnologia in questo campo permettono di creare ottimi video anche con un semplice smartphone.

Per creare o modificare un video servono gli strumenti giusti, come un programma o un’app di video editing. I programmi e le app di video editing permettono di modificare filmati e clip video che sono state registrate in precedenza.

Tra programmi per computer, app per dispositivi mobili, versioni gratis e a pagamento è difficile districarsi e fare la scelta migliore. Di seguito si potranno trovare alcuni dei migliori programmi e delle migliori app di video editing.

I migliori software di video editing per PC

video editing

Un programma o un’app di montaggio video che si rispetti deve permettere all’utente di tagliare e cucire spezzoni di video creando un effetto unico, di inserire e modificare clip audio o musica, di utilizzare effetti di transizione ed esportare il progetto finale in un formato che sia comodo da utilizzare.

Blender

Il primo software da consigliare è Blender, uno dei migliori programmi di montaggio video. È un software completamente gratuito nella versione editor, che permette di compiere azioni base come tagliare le scene, ma anche più complesse, per esempio applicando una maschera.

Per queste vaste funzionalità può essere consigliato sia a principianti che ad utenti esperti, anche se il target medio esclude i neofiti. L’utilizzo di Blender può richiedere diverso tempo per essere appreso dai neofiti.

Tra le funzionalità più interessanti, Blender permette di creare mixaggi audio e di attuare una sincronizzazione, scrubbing o visualizzazione della forma d’onda. Possiede fino a 32 slot per aggiungere video, immagini, audio ed effetti. L’utente può controllare la velocità, i livelli di regolazione, le transizioni, i fotogrammi e i filtri.

Da segnalare l’esistenza di una community italiana dedicata a Blender, che offre miriadi di spunti e contenuti.

Lightworks

Lightworks, disponibile per Windows, Mac e Linux, è uno dei programmi più potenti. Destinato prevalentemente ad un pubblico esperto, Lightworks ha una versione gratuita o un abbonamento a pagamento.

Tra le caratteristiche di questo programma, c’è la possibilità di fare video editing ed esportare il progetto senza che Lightworks apponga una filigrana.

L’utente può inoltre accedere al cloud storage e importare il video in qualsiasi formato. La versione a pagamento aggiunge alle centinaia di funzionalità della versione gratuita la possibilità di ottenere video in 4K per YouTube e Vimeo.

Shotcut

Shotcut è un altro importante programma disponibile per Windows, Mac e Linux. È un software open source, quindi dopo averlo scaricato non ci sarà più bisogno di fare upgrade o abbonamenti successivi.

Grazie ai tantissimi tutorial di Shotcut, gli utenti vengono accompagnati nella scoperta delle molteplici funzionalità del software.

Questo plus aiuta molto, soprattutto i neofiti, a causa dell’interfaccia non proprio usuale dovuta al che era stato pensato solo per Linux.

Da sottolineare la compatibilità con la risoluzione in 4K HD e la possibilità di editare la timeline. Inoltre, l’utente può evitare di importare il video all’interno dell’editor, tranne se non si tratta di video di grandi dimensioni.

Movie Maker 10

Per i nostalgici, Movie Maker 10 è un must. Disponibile solo per Windows, i bug delle vecchie versioni sono stati eliminati, facendo diventare Movie Maker un programma di editing video professionale a tutti gli effetti.

Movie Maker ha tantissime funzioni di base, tra cui transizioni, tagli e animazioni. Consente di condividere video senza filigrana o watermark e non è impostata una durata massima del video.

Le migliori app di video editing per smartphone e tablet

video editing smartphone

Oggi non serve più per forza un PC per editare video. Spesso gli utenti creano video tramite le funzionalità dei social media, basti pensare a Instagram o TikTok.

Per chi vuole creare dei filmati che non devono per forza essere condivisi sui social network, Google Play Store e Apple Store. Con un buon smartphone ognuno ha la possibilità di creare video personalizzati tramite una delle migliori app sul mercato.

iMovie

Scaricabile dall’Apple Store se non già presente nello smartphone, iMovie è un’applicazione che permette di creare video, ma anche di modificare quelli già registrati.

Gli utenti possono inserire effetti sonori, sticker, scritte ed emoticon, ma non solo. Infatti, iMovie consente anche di creare filmati con le foto scattate dal proprio iPhone o iPad.

Magisto

L’applicazione Magisto, disponibile per Android e IOS, offre grandi risultati con pochissimo impegno. Molto intuitiva, Magisto può modificare automaticamente gli spezzoni dei video filmati col proprio smartphone inserendo filtri, musiche ed effetti speciali.

Si possono inoltre eliminare scene del filmato, unire due o più video diversi e accedere a tutte le funzionalità di editingvideo di un software professionale.

Splice

Sviluppata da GoPro e disponibile per iPhone e iPad, con Slice si può sincronizzare la musica con il video e inserire filtri sulle immagini e diapositive di testo.

L’utente può anche modificare la velocità di riproduzione delle immagini, applicando un effetto al rallentatore o in timelapse. Nella cartella Rullino si potranno poi trovare tutti i video editati nell’app e condivisi sui social media.

Per saperne di più: Cos'è il video editing

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb