Nike, RedBull, Coca Cola, FedEx, Amazon: queste sono solo alcune delle tante aziende che il pubblico riesce a identificare grazie a loghi iconici e immediatamente riconoscibili.

Creare un logo con Canva non è particolarmente difficile, ma creare quello giusto per un determinato business richiede un’attenzione e una preparazione che vanno oltre il semplice disegno sul foglio.

Il logo deve racchiudere l'identità del brand. Deve saper raccontare gli obiettivi e i valori, ma anche le caratteristiche dei prodotti o servizi, attirando e coinvolgendo il pubblico di riferimento.

La finalità è creare una vera e propria connessione con i clienti e per farlo deve essere accattivante e carico di significato. Se il business dell’azienda è legato al mondo bio, per esempio, non sarà saggio creare un logo troppo dinamico, ma occorrerà mettere in evidenza richiami alla natura e alla sostenibilità.

Se invece l’azienda è sportiva, non si potrà creare un logo che susciti sensazioni di calma, perché annullerebbe i valori del core business aziendale. Insomma, ci sono diversi fattori da considerare. Per trovare la soluzione occorre considerare specifici elementi. Per trasformare il concetto in realtà ci si può affidare a Canva, piattaforma che permette di creare progetti grafici di diverso tipo, disponibile anche in versione gratuita.

Cos’è un logo iconico

persone che guardano logo

Esistono diverse tipologie di loghi, ma il logo iconico è il modello più utilizzato e a cui aspirano tutti i marchi che vogliono farsi riconoscere a colpo d’occhio.

L’obiettivo principale di questa tipologia è dare spinta e forza alla comunicazione. Il logo iconico è capace di dare informazioni sul marchio e i suoi prodotti sfruttando le suggestioni che suscita il suo stile.

Il logo iconico racchiude tutte le emozioni e le sensazioni che il marchio instilla nei clienti, riuscendo a esprimere l'identità del brand.

Il logo iconico si può creare efficacemente anche grazie a Canva.

Si possono scegliere forme astratte o realistiche tra quelle proposte dalla piattaforma. L’imperativo è che il logo sia creativo e che abbia un forte impatto visivo. Per capire meglio la distinzione tra un logo iconico astratto e uno con figure reali, basti pensare ai loghi di Nike e Microsoft per il primo caso e Twitter e WWF per il secondo. Non c'è bisogno di scrivere Nike su un paio di scarpe da tennis, basta semplicemente notare il famoso marchio Swoosh (ovvero “baffo”) per richiamare subito alla mente il brand sportivo.

Quali sono le caratteristiche di un logo iconico

tavola grafica con la scritta logo

Il team di creativi, formato anche da art director e grafici, segue una serie di passaggi che permettono di comprendere al meglio cosa vuole il cliente. L'obiettivo è tradurre desideri, parole, obiettivi di un’azienda in un disegno, che deve essere il più semplice possibile ma anche unico ed espressivo.

Il logo iconico possiede determinate caratteristiche. Deve essere semplice, adatto allo stile del brand e coerente. Deve sapersi distinguere dagli altri loghi già sul mercato, deve durare nel tempo ed essere adattabile a qualsiasi evenienza.

L’utilizzo del logo non è solo teorico, ma soprattutto pratico. Deve poter essere utilizzato in tutte le occasioni in cui si presenta l’opportunità: gadget, magliette, cartelloni, social media e tutti i canali pubblicitari.

Cosa fare prima di disegnare un logo con Canva

designer progetta logo

Prima di iniziare la creazione vera e propria del disegno, è bene conoscere a fondo l’azienda che adotterà il logo. La progettazione è alla base di qualsiasi logo di successo.

Il primo passo per iniziare è studiare bene il target di riferimento. Sapere come sono i propri clienti, quali tratti distintivi possiedono e cosa cercano nell’azienda può essere di grande aiuto nel capire l’impostazione da dare al disegno.

Un logo è come la punta di un iceberg che rappresenta l’azienda. Il logo è la parte del brand che tutti possono vedere, ma sotto la sua creazione c’è tutto quello che compone l’azienda e che la rende unica nel suo genere.

Per creare un logo occorre conoscere l'azienda. Per aiutarsi in questo processo sono molto utili le sessioni di brainstorming.

Anche analizzare il lavoro della concorrenza può aiutare a focalizzarsi su un’idea ben precisa che permetta di delineare le future caratteristiche del logo. Ci si può lasciare ispirare anche dai grandi designer che hanno creato alcuni tra i loghi più iconici nella storia dei brand.

Dopo aver compreso quali caratteristiche deve possedere un logo per avere successo, si possono replicare contestualizzandole al proprio business. Per ottenere il logo perfetto per il brand occorre unire creatività e analisi

Come creare un logo iconico con Canva

Home page di Canva

Canva è uno degli strumenti più utilizzati da chi ha poche conoscenze di grafica e vuole creare un logo da sé.

Il sito propone tantissime tipologie di loghi diversi, da quello per un ristorante a quello per i badge aziendali. Dopo aver selezionato l’opzione che più si avvicina al proprio business, si verrà indirizzati alla pagina del logo.

Canva permette di realizzare un logo in modo facile e intuitivo. Dispone di tante forme e disegni da riadattare, ma permette anche di caricare un'immagine e personalizzarla con colori e font.

Qui l’utente può modificare tutti gli elementi compresi nel disegno, partendo dal testo e continuando con i colori, le grandezze, i font e il posizionamento. Se all’interno del design prescelto ci fossero dei simboli, l’utente potrà cambiarli tutti. Basterà scegliere tra le centinaia di immagini proposte da Canva o caricarne una dal proprio dispositivo.

Definire un logo: dai font ai colori

designer sceglie i colori

Durante questa fase si migliora l’idea nata dalla fase di progettazione. Il disegno diventa più chiaro e delineato: si definiscono i colori, i font e i vari accostamenti.

Grazie a Canva gli utenti possono scegliere tra tantissimi font diversi, a partire dai diversi tipi di Serif, caratteri eleganti e sinuosi dalle linee sottili, i più utilizzati in ambito design. Se si vuole qualcosa di meno stilizzato, si può optare per un font Sans Serif, più semplice e definito, capace di trasmettere sensazioni di chiarezza e innovazione.

Se si cerca un carattere più forte, saranno perfetti i font Slab Serif, caratterizzati da molte rifiniture. Infine, ci sono i font Script, contraddistinti da anelli e volute che imitano la calligrafia umana. Sono i più festosi e sono spesso associati al personal branding.

Anche la scelta del colore è cruciale. Deve esprimere l'identità del brand. Per raggiungere un ottimo risultato e comunicare correttamente col pubblico occorre conoscere molto bene il significato delle diverse tonalità.

Ogni utente ha un bagaglio culturale emotivo nascosto, che viene stimolato anche alla vista di determinati colori.

Per esempio, il bianco evoca pulizia e innocenza. Potrebbe essere usato per un brand che produce abbigliamento per bambini o abiti da sposa.

Il verde ricorda la natura e l’armonia. Il giallo evoca energia e positività, il nero potenza e lusso. L'accostamento di nero e oro richiama alla mente l'eleganza e il lusso più sfrenato. Insomma, le possibilità sono tante e con Canva è possibile testare le diverse sfumature.

Per aiutarsi a scegliere i colori più adatti, si possono creare delle vere e proprie tavolozze cromatiche dove aggiungere le nuance associate ai colori prescelti.

Alla fine del processo di creazione si può utilizzare lo strumento Ridimensiona di Canva, che permette di modificare le dimensioni del disegno. In questo modo si potrà avere una chiara panoramica di come il logo risulterà nei diversi formati.

Per saperne di più: Tutto su Canva, immagini ad effetto

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb