Menu

Area Clienti

FASTWEB S.p.A.

Ubisoft utilizza la AI per risolvere i bug prima degli sviluppatori

L'arrivo del Commit Assistant diminuirą di molto la mole di lavoro richiesta per la fase di debug
Videogames

Ubisoft è attualmente impegnata nello sviluppo di diverse applicazioni con intelligenza artificiale, alcune progettate per migliorare i giochi, ed almeno un assistente digitale per i giocatori. Ma come riportato da Wired, l'azienda avrebbe anche realizzato un ulteriore assistente digitale focalizzata nel migliorare il flusso di lavoro degli sviluppatori, il Commit Assistant.

Annunciato quest'anno all'Ubisoft Developer Conference di Montreal, il Commit Assistant è stato allenato con la vasta libreria di codici di Ubisoft, creata in oltre 10 anni di sviluppo. La libreria contiene codici che sono stati in seguito modificati perché portavano a bug e malfunzionamenti nei giochi, quindi questo consentirebbe alla AI di imparare gli errori e riconoscerli nei codici futuri, aiutando quindi gli sviluppatori ad evitare bug nel minor tempo possibile.

Secondo gli esperti, l'arrivo del Commit Assistant diminuirà di molto la mole di lavoro richiesta per la fase di debug di un titolo da parte degli sviluppatori, con un costo del 70% inferiore.

Gli sviluppatori non avrebbero però accolto questo sistema in maniera particolarmente positiva. Commit Assistant, infatti, è in grado di riconoscere i bug e cosa li ha causati, introducendo indirettamente una sorta di "accusa" al lavoro degli sviluppatori. Secondo quanto dichiarato da Ubisoft, però, questo sistema non è nato per "controllare" il lavoro dei developer.

Fonte: neowin.net


State of Decay 2: nuove orde di zombie in arrivo

Pensavate che i giochi con protagonisti degli zombie fossero ormai roba del passato? E invece no. Ci pensa State of Decay 2, a riportarvi sul campo di battaglia, e lo fa dal 22 maggio prossimo.

Il concetto dell' "uccidi o sarai ucciso" viene portato su un nuovo livello, con il giocatore che sarà a capo di un team e dovrà anche moralmente decidere chi sarà costretto a morire e chi no.

Il gioco sarà lanciato come titolo Xbox Play Anywhere e Xbox Game Pass il 22 maggio, con l'edizione standard al prezzo di 30 dollari. Tuttavia, per 50 dollari, si potrà ottenere un'edizione completa di due pacchetti aggiuntivi "Independence" e "Daybreak" (che nell'edizione base arriveranno in seguito).
I preordini per entrambe le edizioni aprono oggi e se effettuate l'ordine entro il 21 maggio potrete ottenere anche alcuni beni in-game.

Fonte: engadget.com


Call of Duty WW2

Call Of Duty: WWII ha aggiunto due nuove modalità al roster di playlist permanenti. Originariamente rilasciate solo per un periodo di tempo limitato, le modalità Gun Game e Prop Hunt, le preferite dai fans, sono ora disponibili in maniera permanente su PS4, Xbox One e PC.

Su Gun Games si inizia con una pistola che migliora dopo ogni uccisione, mentre essere uccisi porta indietro di un livello. Prop Hunt, invece, è una modalità più casuale in cui i giocatori sono da una parte cammuffati da elementi cartografici (come barili o sacchi di sabbia), mentre l'altro team deve scovarli.

Le due modalità sono disponibili nella scheda "In Primo Piano" della playlist nel menu multiplayer di Call Of Duty WWII.

Fonte: gamespot.com

7 marzo 2018

©2018 FASTWEB S.p.A. Tutti i diritti riservati - P.IVA 12878470157 Versione classica di Fastweb.it