Fastweb

Samsung ed LG hanno problemi con le loro Smart TV

Smartphone che controlla TV Smartphone & Gadget #smart tv #smartphone Come usare lo smartphone come telecomando, mouse o tastiera Immaginate di tornare a casa dopo una stancante giornata di lavoro, sdraiarvi sul divano e non trovare il telecomando della tv. Grazie al vostro smartphone questo non sarà più un problema
ISCRIVITI alla Newsletter
Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
Samsung ed LG hanno problemi con le loro Smart TV FASTWEB S.p.A.
Smart Tv
Web & Digital
La vostra Smart Tv, oltre a tenere traccia di quello che guardate, potrebbe essere facilmente hackerata grazie alle diverse falle nei sistemi di sicurezza 

Se siete in possesso di una smart TV con connessione a Netflix, YouTube, Hulu ed altri servizi web, potreste essere vulnerabili agli attacchi di hacker, che potrebbero sottrarvi dati personali.

Consumer Reports ha analizzato alcuni modelli di smart TV delle cinque principali marche – Samsung, LG, Sony, TCL e Vizio – scoprendo così diverse problematiche.

Tutte tenevano traccia di quello che gli utenti guardavano e due di questi brand avevano completamente fallito i test di sicurezza.

Quanto male sono andati questi test? Parecchio, secondo quanto riportato. Gli hacker, infatti, sarebbero in grado di prendere addirittura il possesso del telecomando da remoto per alcune TV Samsung e TCL, riuscendo anche a cambaire canale, alzare o abbassare il volume, installare app e avviare contenuti YouTube.

"La cosa più fastidiosa di questa scoperta," dice il direttore di Consumer Report, "è la facilità con cui è possibile hackerare questi sistemi."

Le aziende coinvolte nel test hanno assicurato che sarà loro premura fare ulteriori controlli per risolvere queste falle all'interno dei propri prodotti.

Nella fattispecie, il test di Consumer Reports è riuscito ad entrare nel sistema della smart TV Roku, della TCL, utilizzando una funzionalità creata dalla stessa Roku, che consente il controllo remoto del dispositivo attraverso un iPhone. La vulnerabilità per gli utenti potrebbe arrivare se il telefono e la TV sono collegati sulla stessa rete WiFi.

Roku ha comunicato di aver disattivato questa funzionalità.

Le smart TV rappresentano, ad oggi, più di metà delle vendite del 2017, secondo alcune ricerche di mercato. Gli utenti optano per questo tipo di televisori perché risparmiano il fastidio di dover manualmente cambiare le impostazioni e i cablaggi ogni volta che si intende guardare media dal web.

Queste nuove TV hanno al loro interno una tecnologia chiamata Automatic Content Recognition, che monitora quello che guardiamo, per fornire dati auditel o suggerirci programmi simili in base ai nostri interessi.

Al momento ci sono due strade percorribili per evitare i rischi di essere attaccati. Il primo suggerimento potrebbe essere quello di disattivare la funzione streaming. Il secondo quello di disabilitare la rete WiFi quando guardiamo la TV.

Il rischio che gli hacker possano collezionare dati sensibili degli utenti in base agli interessi non è da sottovalutare. Questi tipi di dati profilano le persone e possono avere un enorme valore di mercato, specie nel campo della pubblicità.

L'associazione dei consumatori americana si è espressa, chiedendo ai brand di fornire agli utenti tutte le informazioni sui dati che si intende conservare, come informazioni demografiche, data, sesso ed altro e di chiedere loro l'autorizzazione per condividere questi dati con terzi.

8 febbraio 2018

Fonte: usatoday.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
TAGS: #smart tv #samsung #netflix

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.