Fastweb

Polaris, in arrivo una versione più leggera di Windows 10

Microsoft Timeline Smartphone & Gadget #microsoft #android Microsoft, l'assalto al mobile passa da Timeline e Your Phone Nel corso della conferenza dedicata agli sviluppatori, la casa di Redmond ha svelato i piani futuri per affermarsi anche nel settore degli smartphone
ISCRIVITI alla Newsletter
Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
Polaris, in arrivo una versione più leggera di Windows 10 FASTWEB S.p.A.
Polaris, in arrivo una versione più leggera di Windows 10
Web & Digital
Microsoft sta lavorando a una versione più leggera di Windows 10 che arriverà nel 2019

Pare che Microsoft stia lavorando a una versione rivoluzionaria di Windows 10, chiamata in codice Polaris, che archivia le tradizionali applicazioni desktop e adotterà un approccio modulare all'elaborazione dei dati.

Stando al report ufficiale di Windows Central, Polaris sarà una versione di Windows 10 costruita sul Windows Core OS, una versione modulare del sistema operativo che può essere adattata da Microsoft per soddisfare le diverse esigenze e ambienti.

Fonti vicine a Windows Central hanno descritto come Microsoft abbia lavorato al progetto Polaris, facendo si che questo giri su desktop, sui laptop e nei device 2in1; il nuovo sistema sarà legato interamente alle app UWP (Universal Windows Platform) tramite il Microsoft 

UWP?

Se una versione di Windows 10 che gira solo app UWP può suonare familiare, è perché Microsoft ha già fatto un tentativo con Windows 10 S. Comunque, Windows 10 S era solo un test, poiché utilizzava il codice completo di Windows 10 S e limitava gli utenti a scaricare le app UWP.

Inoltre, dal momento che utilizzava un codice completo, gli utenti potevano eseguire l'aggiornamento al sistema operativo Windows 10 Pro completo, cosa che molti hanno fatto.

Tuttavia, sembra che Polaris, come altre versioni di Windows 10 basate su Windows Core OS, presenterà CShell, un'interfaccia grafica completamente nuova. L'attuale Shell di Windows è stata in uso fin da Windows 95 e ha quindi caratteristiche ed elementi che non vengono più utilizzati o non si applicano a dispositivi moderni.

Passare a CShell consentirà a Microsoft di "scalare" Windows 10 a una gran varietà di device come gli smartphone, i tablet e i PC 2in1, eliminando funzionalità ridondanti e consentendo un sistema operativo più leggero e veloce.

Questo significa che molte applicazioni non gireranno più. Funzionando solo app UWP, Windows 10 Polaris sarà molto più sicuro, meno dispendioso in termini di risorse e prolungherà la durata della batteria sui device portatili come smartphone e tablet.

Addio Paint?

Passando a CShell significa che gli utenti non saranno più in grado di aggiornare il sistema operativo alla versione completa di Windows 10 Pro ma le fonti suggeriscono che Microsoft stia lavorando per portare sul desktop le vecchie app tramite un "remote virtualization" - essenzialmente le app gireranno in un emulatore.
Questo implicherebbe che i vecchi programmi potranno girare ancora su Polaris senza che il sistema operativo debba includere il codice.

Windows Central suggerisce che vedremo Polaris nel 2019 e, anche se non siamo stati completamente convinti da Windows 10 S, che sembra aver accettato troppi compromessi e quindi non soddisfa nessuno, ci interessa vedere come Microsoft evolve Windows 10 per stare al passo con i dispositivi moderni.

29 gennaio 2018

Fonte: techradar.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
TAGS: #windows 10 #microsoft #polaris

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.