Fastweb

Interland, il mondo virtuale dove Google insegna ai bambini la sicurezza online

Nuovo design per Google Maps Smartphone & Gadget #google maps #google Google Maps, le novità del restyling grafico Google Maps aggiorna il suo design con nuove icone e nuovi colori
ISCRIVITI alla Newsletter
Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
Interland, il mondo virtuale dove Google insegna ai bambini la sicurezza online FASTWEB S.p.A.
Google utilizza i videogames per insegnare ai bambini la sicurezza online
Web & Digital
Si chiama Interland, ed è disegnato per aiutare i giovanissimi a compiere le scelte migliori quando si trovano online

Con l'aumento dei casi di phishing, i malware e le fake news, è sempre più difficile, per gli adulti, lasciar navigare da soli i bambini, perché potrebbero non essere in grado di comprendere, nel mondo digitale del web, quando una cosa è sicura e quando non lo è. I genitori possono certamente tentare di insegnare loro i modi più corretti e sicuri per utilizzare Internet, ma aziende come Google hanno deciso di fare anche loro la loro parte. Con il nuovo progetto chiamato Be Internet Awesome (parafrasabile in italiano in "diventa un mago di Internet"), l'azienda di Mountain View ha creato un nuovo programma che aiuta i giovani a prendere le migliori decisioni online. Il programma include un gioco d'apprendimento per i bambini, un vademecum di 48 pagine per gli insegnanti e le scuole ed una mini serie di video per i genitori, da guardare assieme ai figli.

Interland, la piattaforma d'apprendimento dedicata ai più piccoli, è un rompicapo che impegna i ragazzi in quattro mini giochi. La Torre del Tesoro è progettata per insegnare ai bambini come creare una password sicura, per tenerli il più possibile al sicuro dagli hacker, mentre Reality River si presenta come un questionario a scelta multipla che aiuta a far capire ai più piccoli di chi possono fidarsi e di chi no, in un mondo virtuale dove chiunque può mostrarsi diverso da come è in realtà. King Kingdom educa i bambini al fenomeno del trolling e fa comprendere come e perchè sia meglio essere sempre educati quando si interagisce sul web, Mindful Mountain, invece, mostra quanto sia importante condividere informazioni solo con le persone di cui ci si fida.

Google ha stretto, per l'occasione, una partnership con le organizzazioni per la sicurezza online Family Online Safety Institute e Internet Keep Safe Coalition and Connect Safely, allo scopo di creare il progetto Be Internet Awesome. Grazie a questi aiuti esterni, l'azienda ha potuto portare queste lezioni, le attività e i progetti al meeting internazionale per gli standard della tecnologia e della società.

Sebbene non sia sempre scontato, specie quando si parla di giochi cosiddetti educativi, quelli proposti dalla piattaforma Interland risultano essere davvero coinvolgenti e divertenti. Ognuno di questi è geometrico, colorato, con sensazioni che rimandano a titoli come Monument Valley o Journey, cosa che li rende accattivanti e molto più interattivi rispetto agli altri tool per la sicurezza online presenti nella rete. Google è cosciente che, sebbene siano i bambini, quelli più a rischio di venire a contatto con minacce online, anche i genitori debbano essere educati all'utilizzo della rete. Ecco perché questi progetti sono stati resi interessanti anche e soprattutto per loro, in modo che possano tramandare di conseguenza ai figli gli insegnamenti migliori.

7 giugno 2017

Fonte: engadget.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
TAGS: #google #sicurezza online #trolling

© Fastweb SpA 2017 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.