Fastweb

Il Garante della Privacy mette in guardia gli utenti di Internet

Protezione di un'immagine digitale con il watermark Web & Digital #copyright #immagine Protezione delle immagini digitali, come fare La protezione delle immagini digitali sul web è un argomento all'ordine del giorno. Ecco alcuni trucchi per evitare che le nostre immagini finiscano su Facebook, Pinterest o Instagram senza il nostro permesso
ISCRIVITI alla Newsletter
Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
Il Garante della Privacy mette in guardia gli utenti di Internet FASTWEB S.p.A.
Il Garante della Privacy mette in guardia gli utenti di Internet
Web & Digital
Ecco i dati sulla sicurezza informatica legata ai punti di interscambio Internet

Antonello Soro, il Garante della Privacy, ha voluto mettere in guardia gli utenti di Internet in occasione della consueta audizione alle commissioni riunite Affari costituzionali e Difesa della Camera. Soro ha confermato come sia necessario proteggere i punti di interscambio Internet (Ixp), che presentano "evidenti criticità nelle misure di sicurezza". Il tutto per impedire agli hacker di trovare vie d'accesso agevoli nella Rete.

"Dalla sicurezza di quest'infrastruttura comune e dalla neutralizzazione del rischio che i gestori degli Ixp accedano ai contenuti del traffico smistato dipendono quindi non solo la riservatezza delle nostre comunicazioni, l'efficacia delle indagini, l'incolumità dei singoli ma la stessa sicurezza cibernetica, e quindi, una delle principali componenti della sicurezza nazionale", ha spiegato Soro. Che poi ha comunicato come in occasione "delle indagini a seguito del Datagate, è emerso che dati particolarmente rilevanti - per quantità e qualità - sarebbero stati acquisiti dall'Nsa proprio accedendo ai centri d'interconnessione telematica".

Da qui il rischio legato "alla permeabilità di tali infrastrutture, imputabile a una loro gestione inadeguata sotto il profilo delle policy di sicurezza, quale quella che abbiamo riscontrato in alcuni Ixp, caratterizzati da una notevole vulnerabilità". Del resto negli ultimi anni il cybercrimine ha superato "il mercato del narcotraffico con oltre 500 miliardi di dollari l'entità annua dei danni al business mondiale. Secondo le stime dell'associazione Clusit, il 72% degli attacchi verificatisi nell'ultimo anno a livello globale sarebbe stato effettuato a fini estorsivi o di sfruttamento di dati personali. Le infrastrutture critiche sono state oggetto del 15% in più di attacchi rispetto allo scorso anno. E sarebbero cresciuti del 117% gli attacchi riconducibili ad attività di cyber-warfare".

7 marzo 2017

La Redazione

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
TAGS: #hacker #internet #ixp

© Fastweb SpA 2017 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.