Fastweb

Hai oggetti da buttare via? Scambiali in Rete

idee originali albero natale 2017 Web & Digital #natale 2017 #albero di natale Idee originali per l'Albero di Natale e per i lavoretti fai da te State preparando l'Albero di Natale 2017 e non sapete come farlo? Ecco dove trovare sul Web idee originali per i vostri addobbi natalizi
ISCRIVITI alla Newsletter
Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
Hai oggetti da buttare via? Scambiali in Rete FASTWEB S.p.A.
Il baratto online
Web & Digital
Oltre ai mercatini dell'usato, online è possibile trovare piattaforme per lo scambio di oggetti che non usiamo più. Ecco i più famosi

È la pratica commerciale più antica del mondo e, nel tempo, è resistita adattandosi ai cambiamenti e alle epoche. Nel XXI secolo il baratto rivive attraverso gli swap party, eventi organizzati ad hoc soprattutto per lo scambio di abiti e accessori, ultimamente molto di moda. Ma poteva in queste nuove tendenze mancare un apporto della Rete? La risposta è scontata. Ovviamente no. Il baratto online gode di ottima salute, migliore di quella che la maggior parte degli internauti possa pensare.

Basta fare un rapido giro sul web, infatti, per scoprire che esistono diversi siti che possono essere catalogati come veri e propri mercatini dell'usato online, dove gli iscritti scambiano di oggetti di vario genere, che ormai non usano più. Il tutto senza dover pagare nulla: come recita un motto: "Il tuo oggetto è la tua moneta".

Come funziona il baratto online? Più o meno, come i vari siti dove è possibile acquistare prodotti usati, solo che in questo caso il denaro è assolutamente bandito. Tutt'al più, gli iscritti guadagneranno dei crediti – o delle monete virtuali legate esclusivamente a una delle piattaforme di baratto online esistenti – grazie ai quali potersi accaparrare gli oggetti offerti dagli altri utenti.

Cose (in)utili

Tra le piattaforme di baratto online più utilizzate in Italia, Cose (in)utili basa lo scambio di oggetti usati su dei crediti che gli utenti possono utilizzare per ottenere l'oggetto desiderato. Il funzionamento è estremamente semplice: si crea un'inserzione sul sito e si ottiene una valutazione – in crediti, per l'appunto – dell'oggetto che si vuole scambiare e si attende sino a quando un altro iscritto a Cose (in)utili lo trova e comunica il proprio interesse. A questo punto si può decidere di accettare "l'offerta", e ottenere così i crediti; oppure rifiutarla in attesa di una proposta ritenuta migliore.

Cose (in)utili, però, non si limita solamente a vecchi oggetti non più utilizzati dei quali ci si vuole sbarazzare. Sulla piattaforma è possibile "offrire" anche il proprio tempo libero, offrendosi di accompagnare qualcuno dal medico, a fare shopping o fare qualche lavoretto domestico. Anche in questo caso, ovviamente, si riceveranno dei crediti commisurati alla natura della "prestazione" e al tempo dedicato.

Reoose

Portale di scambio asincrono (il baratto online non avviene tra gli stessi utenti, ma coinvolge tre o più persone con tempistiche differenti), Reoose consente di trovare e "acquistare" oggetti usati presenti nelle vicinanze del luogo in cui si vive. Oltre al baratto online, infatti, la piattaforma si fa promotrice di "scambi a Km 0", privilegiando scambi tra persone che vivono nella stessa città o a brevissima distanza. I crediti possono essere guadagnati cedendo oggetti usati oppure completando delle azioni sulla piattaforma (iscrizione, completamento del profilo, far iscrivere nuovi utenti e così via).

 

 

Come funziona il baratto online su Reoose? Un po' come visto in precedenza. Un utente crea un'inserzione per un oggetto usato e riceve automaticamente una valutazione in crediti e attende che qualche altro iscritto lo scopra. Le inserzioni sono geolocalizzate, così da permettere a chi vive nella stessa città o a qualche chilometro di distanza di trovarle con maggior facilità. A questo punto un secondo utente può segnalare il suo interesse a ottenere l'oggetto: l'inserzionista avrà 5 giorni per accettare o rifiutare l'offerta ricevuta. In caso di conclusione positiva, ci si potrà incontrare per lo scambio e, nel frattempo, il "venditore" riceverà sul proprio conto online i crediti "dell'acquirente".

Zero Relativo

 

 

Nato nel 2006, Zero Relativo è una delle community italiane più note nel settore del baratto online. Con decine di migliaia di utenti iscritti – e un numero superiore di annunci e proposte – permette di scambiare oggetti che non si utilizzano più con altri che si cercano, il tutto all'insegna del riciclo creativo. Una volta che si trova un'inserzione interessante si offre uno o più oggetti già inseriti nella nostra "lista dismissioni" all'altro utente e si aspetta una risposta. Non ci sono crediti o monete virtuali: su Zero Relativo si scambiano solo vecchi oggetti e niente più. Grazie alla wish list, inoltre, gli altri utenti potranno "offrirti" quello che cerchi da tempo, chiedendo in cambio magari uno degli oggetti che metti a disposizione della community.

Scambio Scambio

Non solo oggetti usati. Su Scambio Scambio è possibile creare delle inserzioni per mettere a disposizione degli altri utenti le proprie capacità professionali e personali. Spulciando tra le varie inserzioni, infatti, è possibile trovare chi si offre di realizzare siti web, oppure utenti che mettono a disposizione le proprie conoscenze linguistiche per tradurre dei testi o per conversazioni in lingua o, ancora, giardinieri a artigiani di vario tipo. A queste, come accennato, si affiancano annunci di oggetti usati o inutilizzati da tempo.

 

 

Nel caso si trovi qualcosa di interessante, si fa un'offerta in crediti (il valore di ogni credito, specificano i gestori della piattaforma di baratto online, è di circa 1 euro) e si attende la risposta dell'inserzionista: nel caso in cui la trattativa si concluda positivamente, il valore dell'offerta sarà scalato dal conto dell'acquirente per essere poi depositato su quello di chi ha creato l'annuncio.

e-Barty

Una piattaforma social dedicata allo scambio e al baratto di oggetti usati, dove le persone possano incontrarsi non solo per trovare un qualcosa che gli interessa, ma anche per parlare e scambiarsi opinioni. Questo lo scopo con cui nasce e-Barty, community dedicata alla condivisione di oggetti.

Questa sua peculiarità fa sì che la piattaforma sia differente rispetto a quelle viste in precedenza: in fase di iscrizione l'utente deve inserire nel proprio profilo quali sono i propri interessi, quali oggetti è interessato a trovare e quali, invece, vorrebbe mettere a disposizione della community. In questo modo è possibile trovare altri iscritti interessati a parlare di modellismo o fai da te, scoprire se sulla piattaforma sono presenti delle cose che si cercano oppure far trovare i propri oggetti usati agli altri utenti. E nel caso non si riesca a concludere il baratto, si potrà ricorrere al bart, la moneta virtuale valida sull'intera piattaforma.

 

24 settembre 2017

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
TAGS: #ecommerce #web

© Fastweb SpA 2017 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.